Bears vs Babies: il nuovo folle gioco dai creatori di Exploding Kittens

Creare mostri terrificanti per andare a mangiare inarrestabili eserciti di bambini, cosa si può volere di più?

L’idea alla base di un gioco da tavolo non è mai semplice da scegliere. Ci sono autori che preferiscono ambientare un gioco nell’antica Grecia, altri che prediligono contesti più moderni ed altri ancora che creano affascinanti mondi fantasy. Poi ci sono loro, Elan Lee e Matthew Inman, che dopo aver creato un gioco di carte incentrato su dei gatti che esplodono tirano fuori dal cappello magico un’altra folle idea: orsi ed altri mostri che devono affrontare e divorare eserciti di temibili bambini. Anche in questo caso il gioco è di sole carte, con la piccola aggiunta di una plancia di gioco in tela che rende il tutto più colorato.

Le meccaniche sono davvero semplici, ogni giocatore nel suo turno può decidere se fare azioni, giocando e/o pescando carte con lo scopo di creare mostri sempre più forti, o se attaccare un esercito di bambini a scelta. La creazione dei mostri è sicuramente la meccanica più interessante del gioco, infatti potrete attaccare braccia, teste e corpi a vostro piacimento; non sarà raro vedere un mostro con la testa da volpino, il corpo da robot, un braccio da pipistrello e l’altro con le armi al posto delle dita!

Le prime partite riusciranno sicuramente a regalare momenti ilari e indimenticabili, grazie ad un’idea di base innovativa e geniale; tuttavia a lungo andare si percepisce la bassa longevità di meccaniche troppo basate sulla casualità, che potrebbero stancare facilmente i giocatori più esigenti. Insomma, ci troviamo di fronte ad un gioco che potrebbe dividere il pubblico: se pensate che l’idea di base sia poco sensata allora probabilmente non vi piacerà particolarmente; se, come me, la trovate geniale, allora potrà regalare minuti ed ore di divertimento alla vostra compagnia ludica.

Commenti


immagine-profilo

Al4oPiù

"Al4oPiù è un canale di YouTube che nasce dalla storica passione per i giochi da tavolo condivisa da un piccolo gruppo di amici. L’intento dei nostri video è quello di aiutare ogni giocatore, neofita o meno, ad approcciarsi ad un nuovo gioco grazie a Tutorial, cioè video dettagliati sulle regole, e Gameplay, vere e proprie partite registrate dall’inizio alla fine. Il regolamento è la parte più difficile di ogni gioco, quindi fa sempre comodo un po’ di aiuto, no?"

I commenti sono chiusi.

Leggi articolo precedente:
Notizie dalla Play Modena 2018: Terzo e ultimo giorno

Un po’ di notizie raccolte da noi durante l’ultima giornata del festival modenese

Chiudi