Guida completa Arkham horror LCG

La guida completa ad Arkham Horror Il Gioco di Carte, con tutte le espansioni Deluxe, Stand Alone e “Ritorno a…” e le loro particolarità.

Il gioco di carte di Arkham Horror è uno dei migliori giochi da tavolo cooperativi o solitari che possiate trovare sul mercato (qui la nostra recensione), ma essendo un Living Card Game può facilmente diventare costoso visto che aggiungere le varie espansioni, principali e secondarie, è praticamente necessario.

Per provare ad arginare questo problema per i nuovi giocatori e per aiutarvi a dare delle priorità sulla base dei vostri gusti (sia di stile di gioco che narrativi), abbiamo creato questa guida, che vuole dare un orientamento alla miriade di opzioni disponibili.

Il set base di Arkham Horror LCG

Partiamo con il set base, senza il quale non potete giocare. Al suo interno sono infatti contenuti tutti i segnalini necessari in qualsiasi partita (ferite e risorse) e una serie di carte “scenario” base che verranno utilizzate anche negli scenari delle espansioni. Quindi dovrete necessariamente partire da qui.

Oltre a questo, all’interno della scatola, troverete il regolamento, il compendio delle regole, 4 investigatori, un set di carte “giocatore” per tutte le tipologie disponibili e i 3 scenari che compongono la prima campagna del gioco: La Notte dello Zelota.

Tale campagna è spesso criticata dai giocatori esperti per la durata (solo 3 episodi contro gli 8 di tutte le successive) e perché il primo scenario è semplicemente un tutorial per introdurre al gioco, ai suoi meccanismi e alle sue regole.

Detto questo, quando inizierete a giocare non potrete avere introduzione migliore: seguendo le istruzioni del manuale, verrete guidati passo dopo passo su come intavolare il primo capitolo e come giocare le prime mani per ingranare con i meccanismi fondamentali. Dopodiché vi basterà il player aid perché le regole aggiuntive appariranno di volta in volta in specifici scenari e\o legate a particolari carte.

La scatola base include un set di investigatori che coprono tutte le cinque differenti classi previste, e sono:

  • Roland Banks
  • Daisy Walker
  • “Skids” O’Toole
  • Agnes Baker
  • Wendy Adams

Infine, è da notare che alcuni giocatori acquistano due copie del set base in modo da avere un buon numero di carte giocatore per la composizione dei mazzi. Ad esempio, avendo due copie è possibile creare contemporaneamente tutti i mazzi base suggeriti dal manuale, mentre avendone solo uno sono possibili solo due combinazioni.

Personalmente non l’ho fatto, in quanto gioco prevalentemente “in solo“ e non sono un fanatico della costruzione del deck, quindi ho sempre avuto a disposizione tutte le carte che desideravo. Capisco però che per chi gioca sempre in coppia o chi vuole sbizzarrirsi nella creazione del mazzo, questo sia praticamente un dovere. Dipende da voi e dal vostro stile di gioco.

 

Esaurito il set base si possono continuare le avventure acquistando le espansioni. Di queste esistono 3 differenti tipologie:

  • le espansioni “Deluxe” con i relativi pack “Mito”
  • le espansioni “Speciali”
  • le espansioni “Ritorno a”

Vediamole nel dettaglio.

Le espansioni “Deluxe“ e i pack “Mito”

Queste espansioni sono la normale prosecuzione del gioco e sono definiti “Cicli”: ogni “Ciclo” è composto da una scatola “Deluxe”, che include l’inizio della campagna (solitamente con due scenari da giocare), quattro nuovi investigatori e una serie di carte giocatore, e dai singoli pack “Mito” (numerati da 1 a 6), contenenti ciascuno uno scenario che continua il capitolo immediatamente precedente e un set di nuove carte giocatore.

Volendo, un giocatore potrebbe anche acquistare un singolo pack “Mito” e giocarlo “stand alone”, ma si perderebbe molto del gusto narrativo del gioco.

Detto questo, ogni “Ciclo” ha una caratterizzazione tematica che lo distingue radicalmente dai precedenti per tono e ambientazione, nonché qualche aggiunta o modifica nelle regole.

1) “L’Eredità di Dunwich”

Il Ciclo “L’Eredità di Dunwich”, il primo rilasciato, si lega direttamente ai racconti di Lovecraft facendo da seguito al racconto “L’Orrore di Dunwich”, e risulta più piacevole giocarlo avendolo letto.

È un bel racconto di orrore cosmico e rituali oscuri con una buona spruzzata di noir, perfettamente in tono con l’ambientazione.

Questo set introduce la regola Esiliato che costringe a eliminare una carta e a riporla nella confezione. Per riacquisire una carta esiliata occorrerà spendere i propri punti esperienza tra uno scenario e l’altro, come faremmo salendo normalmente di livello.

In questo set sono inclusi i seguenti investigatori, ognuno appartenente a una classe differente:

  • Zoey Samaras
  • Rex Murphy
  • Jenny Barnes
  • Jim Culver
  • “Ashcan” Pete

Qui troviamo una prima variazione sul tema investigatori: da solo, “Ashcan” Pete sarebbe uno dei personaggi più deboli del gioco, ma ha un alleato permanente, il suo cane Duke, che ne aumenta esponenzialmente le capacità e lo rende particolare da giocare.

I pack “Mito” che proseguono e concludono il ciclo “L’Eredità di Dunwich” sono:

  • Il Museo della Miskatonic
  • L’Espresso di Essex County
  • Sangue sull’Altare
  • Dimensioni dell’invisibile
  • Verso un destino oscuro
  • Oltre il Tempo e lo Spazio

2) La Strada per Carcosa

Questo secondo “Ciclo” si collega a “Il Re in Giallo”, la famosa raccolta di racconti di Robert W. Chambers, a cui si sono ispirati anche gli autori della prima stagione di “True Detective”.

Il tema principale qui è il non sapere più cosa è reale e cosa è sogno (o meglio, incubo) e la lenta ma inesorabile discesa verso la follia.

È una campagna che probabilmente dà il meglio se giocata in due o più, visto che introduce la regola “Nascosto”, che fa sì che alcune carte Incontro debbano essere segretamente aggiunte alla mano; il giocatore a questo punto dovrà eseguire delle azioni per liberarsene, ma non potrà rivelare al suo compagno di avere una carta di questo tipo in mano. Giocando in singolo, l’effetto “interpretativo” di queste carte viene un po’ sminuito, nonostante la campagna sia comunque divertente.

Gli investigatori contenuti in questa espansione deluxe sono:

  • Mark Harrigan
  • Minh Thi Phan
  • Sefina Rousseau
  • Akachi Onyele
  • William Yorick
  • Lola Hayes

Come “Ashcan” Pete nel primo ciclo, Lola Hayes è l’investigatore particolare di questa espansione: essendo un’attrice, Lola può cambiare ruolo durante la campagna, scegliendo quindi la propria classe all’inizio di ogni scenario (dopo aver pescato la mano iniziale). Inoltre ha un mazzo composto da quaranta carte (al posto delle trenta dei mazzi standard), il che la rende uno dei personaggi più complessi da utilizzare.

I pack “Mito” che proseguono e concludono il Ciclo “La Strada per Carcosa” sono

  • Echi del passato
  • Il giuramento impronunciabile
  • Spettro della venuta
  • Maschera pallida
  • Ascesa delle stelle nere
  • La cupa Carcosa

3) L’Era Dimenticata

Il terzo “Ciclo” sceglie di sfruttare il lato avventuroso di Lovecraft, iconicamente identificato con “Le Montagne della Follia”, per mettere in scena una campagna che riporta alla mente le avventure di Indiana Jones. Gli investigatori si ritroveranno ad esplorare una misteriosa foresta pluviale messicana alla ricerca di una città Azteca perduta. Inutile dire che quanto scopriranno non è esattamente quello che si aspettavano.

Oltre ad avere un tono marcatamente differente dalle altre campagne, “L’Era Dimenticata” aggiunge anche un corposo numero di regole nuove. Le principali sono:

– “Sigillo”, che costringe a bloccare un segnalino del caos su una carta in gioco, di fatto eliminando la possibilità che venga pescato dal sacchetto del caos al momento dei test

– “Rifornimenti”, che permette di spendere dei punti rifornimento per acquistare degli oggetti in determinati momenti della partita; questi oggetti non hanno un loro utilizzo normale ma modificano lo svolgimento della trama se i giocatori sono in possesso o meno di un oggetto in certi momenti.

– “Vendetta”, ovvero dei punti vendetta che funzionano come punti “Vittoria” al contrario; certi nemici valgono punti “Vendetta” che, accumulandosi, aumenteranno l’astio del “Padre dei Serpenti” nei nostri confronti (con ovvie conseguenze nefande).

– “Esplora”, una nuova azione che consente di attivare il deck esplorazione che viene costruito appositamente per determinati scenari

 

Completano le novità delle nuove “Debolezze”, specifiche per la campagna, e lo stato “Allerta”, che consente un attacco aggiuntivo ad alcuni nemici.

 

“L’Era Dimenticata” è attualmente il “Ciclo” più complesso tra tutti quelli rilasciati ed il suggerimento è di giocare ad almeno uno dei due precedenti prima di avventurarsi in questa giungla: l’atmosfera è ben resa, anche se leggermente atipica per Arkham Horror, e la storia è interessante, ma ci sono molti elementi nuovi da tenere sott’occhio mentre si gioca.

 

Gli investigatori introdotti in questa espansione Deluxe sono:

  • Leo Anderson
  • Ursula Downs
  • Finn Edwards
  • Father Mateo
  • Calvin Wright

Ne “L’Era Dimenticata” gli investigatori con delle particolarità sono due: Leo Anderson e Calvin Wright. Leo si basa in gran parte sull’utilizzo delle carte “Alleato”, che può mettere in campo senza spendere azioni e con un costo ridotto. Calvin inizia la partita con tutte le statistiche a zero, per poi farle crescere prendendo danni fisici e mentali: Volontà e Intelletto salgono di uno per ogni “Orrore” subito, mentre Forza e Agilità crescono di un punto per ogni “Danno” subito.

 

I pack “Mito” che proseguono questo ciclo sono:

  • Trame del fato
  • Oltre i confini
  • Cuore degli antichi
  • Città degli archivi
  • Abissi di Yoth
  • Echi infranti

4) Il Circolo Spezzato

Il quarto, e attualmente ultimo, ciclo, “Il Circolo Spezzato”, ci riporta ad Arkham per un’avventura dai toni crepuscolari. L’atmosfera delle sere di novembre è perfetta per un racconto che ci mette sulle tracce di una congrega di streghe, tra arcani poteri magici e la lettura dei tarocchi.

Proprio quest’ultimi sono i protagonisti di questa espansione: Il Circolo Spezzato aggiunge agli slot dedicati all’equipaggiamento lo “Slot Tarocchi” per utilizzare le omonime carte. Queste potenziano considerevolmente le abilità a nostra disposizione e, se ne abbiamo una alla pesca della prima mano, possono essere giocate immediatamente senza pagarne il costo in risorse.

Oltre a questa novità, il “Circolo Spezzato” introduce lo status “Infestato” per alcune location (che comporta la risoluzione dell’effetto descritto nel caso si fallisse un test durante un’investigazione), le carte multiclasse (che fanno la loro comparsa nel primo pack “Mito”, “Il Nome Segreto”)  e un prologo più elaborato del solito. In questo caso, infatti, il prologo è completamente giocabile interpretando un set di personaggi a esso dedicati, con un loro mazzo di carte e delle loro istruzioni di set-up.

È ancora presto per giudicare, in quanto sono usciti solo il box Deluxe e due pack “Mito”, ma “Il Circolo Spezzato” sembrerebbe essere il ciclo più maturo tra quelli usciti finora, nonché quello più denso da un punto di vista narrativo.

 

Questa espansione Deluxe introduce gli investigatori:

  • Carolyn Fern
  • Joe Diamond
  • Preston Fairmont
  • Diana Stanley
  • Rita Young
  • Marie Lambeau

In questo caso l’investigatore più particolare è Joe Diamond, che va giocato con un doppio mazzo di carte, uno da trentadue carte e il secondo da undici.

 

I pack “Mito” previsti attualmente sono:

  • Nome segreto
  • Prezzo del peccato
  • Per il bene superiore
  • Unione e disillusione

I quattro set di espansioni “Speciali”

Oltre ai quattro “Cicli” regolari, sono state pubblicate tre espansioni “Speciali”. Questi set sono differenti dalle altre avventure di Arkham Horror LCG, in quanto sono stati originariamente pensanti per le GenCon e solo successivamente pubblicati in pacchetti stand-alone.

Visto lo scopo con cui sono stati pensati, si differenziano per:

– difficoltà, in quanto sono tutti più ardui rispetto agli scenari normali

– totale assenza di carte per il giocatore, concentrandosi piuttosto sull’offrire uno scenario con delle regole particolari.

 

Si tratta di espansioni espressamente dedicate a chi vuole impegnarsi in una serie di scenari dall’alto tasso di sfida piuttosto che migliorare i propri mazzi. Ogni espansione contiene una storia autoconclusiva con una propria atmosfera, ma può essere integrata tra una campagna e l’altra come se fosse un interludio.

 

Dei quattro scenari “Speciali” usciti negli Stati Uniti, attualmente solo tre sono arrivati in Italia e sono:

 

– Il Carnevale degli Orrori, nato come Print On Demand e quindi con una qualità di stampa leggermente inferiore a quella delle altre espansioni, in cui dovrete sventare una pericolosa cospirazione sovrannaturale durante il Carnevale di Venezia; si tratta dell’unica espansione “Speciale” contenente cinque carte giocatore (un alleato e quattro supporti “Maschera”)

– I Labirinti della Follia (a questo link la recensione completa), che ambienta in chiave Lovecraft le premesse di una escape room

– I Guardiani dell’Abisso, che contiene i due scenari “Il Sonno Eterno” e “L’Usurpatore della Notte”, realizzati rispettivamente per la Gencon e le Arkham Nights 2018; il feel è vicino a quello de “L’Era Dimenticata”, ma l’ambientazione si sposta in Egitto

 

Il quarto (che in realtà sarebbe il primo in ordine cronologico e, come “Il Carnevale degli Orrori”, di qualità POD) è “La Maledizione dei Rougarou”, la cui uscita è da ormai diverso tempo indicata come “Da Definire” sul sito della Asmodee. La casa editrice italiana ha comunque ribadito più volte la volontà di pubblicarlo, quindi aspettiamo fiduciosi.

 

I 2 set di espansioni “Ritorno A…”

La novità più recente per Arkham Horror LCG è costituita dalle espansioni “Ritorno A…”, dove vengono rivisitate le campagne già pubblicate con delle forti modifiche alla difficoltà e nello sviluppo degli scenari. In questo senso sono simili ai Nightmare Pack dell’LCG del Signore degli Anelli.

Attualmente ne sono uscite due:

– “Ritorno a… La Notte dello Zelota”: rivisita la campagna contenuta nel gioco base, trasformando profondamente il primo scenario, che da tutorial diventa una missione vera e propria; aggiunge inoltre versioni potenziate di alcune delle carte giocatore originali e modifica la difficoltà dei successivi scenari

– “Ritorno a… L’Eredità di Dunwich”: modifica gli avvenimenti della campagna originale (non spoilero per chi si vuole cimentare) e aumenta sensibilmente la difficoltà. Anche in questo caso sono presenti delle versioni potenziate delle carte base.

I pack “Ritorno A…” sono sicuramente i più accessori, pensati per i fan “hardcore” del gioco. Hanno anche un feeling “videogiocoso” visto che introducono gli achivements da raggiungere portando a termine determinate azioni durante la partita.

 

Il deck-building

Partecipando a diverse conversazioni online, si nota che alcuni giocatori sono intimoriti dall’idea di doversi costruire un mazzo di carte prima di ogni partita. Questo poteva essere vero per l’LCG del Signore degli Anelli, ma non vale per Arkham Horror LCG: qui basta preparare un mazzo per l’investigatore all’inizio della campagna e si è pronti a giocare; le successive modifiche saranno estremamente limitate perché regolate dall’acquisizione dei punti esperienza durante lo scenario.

Non avete voglia di preparare un deck neanche una volta? Nessun problema! La Fantasy Flight ha incluso un mazzo suggerito per ciascun investigatore presente nel set base e ha successivamente caricato online i deck con i relativi suggerimenti strategici, che potete trovare a questo LINK.

Non siete ancora soddisfatti? Su https://arkhamdb.com/http://www.cardgamedb.com/ numerose altre combinazioni divertenti da provare e interpretare.

 

I romanzi

Infine una chicca per i più anglofoni è rappresentata dai cinque romanzi brevi pubblicati dalla Fantasy Flight negli Stati Uniti. Ciascuno di essi si concentra su un singolo investigatore e contiene cinque carte promo. Non sappiamo ancora se questi romanzi verranno pubblicati in Italia e reperirli in versione originale non è molto facile (ad ogni ristampa si esauriscono molto rapidamente), ma c’è da dire che sono veramente dedicati solo ai veri collezionisti e non contengono nulla di fondamentale.

 

E questo è tutto! Ora dovreste avere gli strumenti necessari per decidere come iniziare a giocare o come procedere nella vostra collezione di Arkham Horror LCG. Il consiglio è di partire con una dei primi due “Cicli” per poi passare al resto: in questo modo inizierete ad avere un mazzo di carte abbastanza fornito per fronteggiare le sfide dei cicli successivi e delle espansioni “Speciali”.

Vi segnalo anche le più recenti FAQ pubblicate dalla Fantasy Flight (a questo link la versione inglese) , a breve sarà disponibile anche quella italiana) e vi auguro un buon divertimento!

Tutto quello che riguarda questo gioco potete trovarlo nel nostro store di fiducia Magicmerchant.it

 

Commenti


immagine-profilo

Seriamente Nerd

Da sempre appassionato di videogiochi, giochi da tavolo, fumetti, libri e cinema, ho deciso di aprire il blog Seriamente Nerd dedicato a tutte queste mie manie per condividerle con spiriti affini!

I commenti sono chiusi.

Leggi articolo precedente:
Diamoci un calcio! I Kickstarter da non perdere: Maggio 2019

Oggi vi parliamo di 3 kickstarter italianissimi: Citizen, Icaion e Ashes to Ashes

Chiudi