Unstable: l’Ultima Follia di Magic the Gathering

Dopo tredici anni d’assenza, Magic the Gathering ci propone la terza espansione degli Un-Set. Siete pronti a farvi travolgere da un’ondata di comicità? Ma questa volta c’è anche spazio per il gioco competitivo!

I collezionisti attendevano questo evento da tantissimo evento!

Questo 8 Dicembre 2017 la Wizard propone il terzo set scherzoso di Magic the Gathering. Per chi non lo sapesse, gli Un-set sono delle espansioni goliardiche dove si fa ironia sul mondo stesso di Magic. Le carte sono a bordo argentato, un colore destinato alle carte non legali nei tornei ufficiali. Inoltre possiedono degli effetti assurdi, che stravolgono il gioco steso. Negli scorsi Unglued (1998) e Unhinged (2004) abbiamo visto carte assurde che costringono gli avversari ad offrirti da bere o che ti fanno guadagnare punti vita in base alla nostra età… E questo è solo un piccolo esempio delle piacevoli assurdità degli Un-set!

Unstable riprende questo filone comico, tuttavia questa volta possono esser concreatamene giocate in draft e in combinazione con le altre espansioni ufficiali.

I set è composto da 216 carte sono divise in: 5 terre base, 75 comuni, 75 non comuni, 46 rare e 15 rare mitiche.

La maggior parte delle carte appartengono ad una delle cinque fazioni del Piano di Bablovia. Queste sono:

  • Order of the Widget: cyborg tecnologici dei colori Azorius (bianco-blu);
  • Agents of S.N.E.A.K.: perfide spie dei colori Dimir (blu-nero);
  • League of Dastardly Doom: malvagi supercattivi dei colori (nero-rosso);
  • Goblin Explosioneers: goblin dinamitardi dei colori Gruul (rosso-verde);
  • Crossbreed Labs: animali ibridi dei colori Selesnya (verde-bianco).

Questo set è principalmente concentrato sugli artefatti. Tra le novità vediamo finalmente svelato un mistero che ci portavamo dai tempi di Visione Futura. Ve lo ricordate l’inspiegabile testo di Fustigatore Capo? Ora c’è la spiegazione delle parole chiave “Congegno” e “Montare”.

Il cardine dell’espansione sono i Congegni. Questi artefatti vanno mescolati in un deck a parte, possono esser pescate solo quando una creatura di tipo Assemblatore monta un Congegno.

Al mantenimento avanziamo di un grado il segnalino del contatore “CRANK!”. Una volta che il contatore è arrivato al punto tre, si tutti i Congegni vengono attivati. I 45 Congegni hanno tutti effetti diversi, inoltre sono legati ad una delle cinque fazioni.

Questa meccanica è decisamente innovativa, introduce un nuovo modo divertente di giocare!

Altra stravagante novità sono le creature Host e creature Augment.

Host è una parola chiave per indicare un nuovo super tipo. Queste creature hanno abilità innescate, ma possono anche essere combinate le creature Augment. Quest’ultime creature non hanno costo di mana, possono essere giocate solo in combinazione con le creature Host. Attivando l’abilità, nasce una nuova creatura che somma: la forza, la costituzione e gli effetti delle due creature.

Vi divertirete a creare chimere impossibili!

Tra le altre regole vediamo:

  • Interazioni con la filigrana presente sugli sfondi dei testi delle carte;
  • Il ritorno delle interazioni con i dadi;
  • Il ritorno delle interazioni con le modifiche del testo, i testi di colore e gli illustratori delle carte;
  • Lo scambio di carte dal gioco alla mano;
  • L’interazione di giocatori non partecipanti alla partita;
  • Interazione con il colore del bordo delle carte;
  • Nuove abilità parodia. Blurry (che colpisce gli avversai con gli occhiali), Squirrellink (che genera pedine scoiattolo), Undeathtouch (che esilia una creatura colpita), Just a Second (parodia di Battibaleno), Last Strike (versione lenta di Attacco Improvviso) e Triple Strike (parodia di Doppio Attacco che infligge il triplo dei danni).

Non mancano anche citazioni e parodie delle carte e dei personaggi più famosi della storia di Magic. C’è addirittura un simpatico omaggio ad Urza… I giocatori di vecchia data si commuovono dinanzi la citazione! Ma è divertente vedere anche la parodia del caro Ordine Criptico. Vi divertirete a scoprirle tutte.

Personalmente vi consiglio di provare Unstable. È vero che è un prodotto destinato ad un pubblico di collezionisti, ma non dimenticate che è testato per esser draftato. Vi divertire nel draftare qualcosa di nuovo e di leggero. Ma soprattutto, c’è un vero e proprio pretesto per comprare le singole bustine di Unstable.

In ogni bustina troverete ben 16 carte: 1 rara o rara mitica, 3 non comuni, 8 comuni, 2 congegni, 1 terra base full art e 1 token foil. Solamente il token foil e la stupenda terra full art ripaga tutto il pacchetto!

Il Draft Weekend dell’edizione è disponibile il 9-10 dicembre 2017. Inoltre vi ricordo che Unstable è disponibile solamente in lingue inglese.

Unstable

9

Voto Finale

9.0/10

Pros

  • Unstable è un’esperienza di gioco formidabile, che unisce il gioco competitivo alla comicità
  • È una perla per tutti i collezionisti di Magic
  • Terre Base Full Art e Token Foil sono ambite da tutti i giocatori di Magic

Cons

  • I giocatori troppo legati al competitivo troveranno l'edizione poco attraente

Commenti


immagine-profilo

Marco Grande Arbitro

Fondatore e caporedattore del blog nerd/geek/pop GiocoMagazzino. Blogger (da 12 anni), podcaster e youtuber. Sono un appassionato di giochi da tavolo, in particolare prediligo i giochi di carte. Una passione iniziata, e che continua, con Magic the Gathering! Per il resto, sono laureato in Scienze dell'Educazione (educatore professionale). Sono un collezionista di Funko Pop, adoro il cinema e la buona musica.

Una replica a “Unstable: l’Ultima Follia di Magic the Gathering”

  1. […] Le illustrazioni sono abbozzate, mentre gli effetti delle carte ricordano quelli delle carte Unset. Queste carte non possono essere giocate nei formati costruiti, sono giocabili solo in questa […]