Set Base 2020 di Magic the Gathering – La Recensione

Entra in scena il set base che ci accompagnerà nella stagione 2019/2020 Standard di Magic the Gathering, tra ristampe e carte inedite

Il 12 Luglio 2019 la Wizards of the Coast rilascerà Set Base 2020, il suo diciannovesimo set base (mentre il prerelease ci sarà il 6 e il 7 Luglio 2019. Il set è composto da 344 carte (280 carte provenienti dal set, 1 dal Buy-a-Box, 20 dai Planeswaker Deck e 43 dai Welcome Decks) a sua volta suddivise in ristampe e carte inedite.

Set Base 2020 ufficializza definitivamente la nuova regola del mulligan, il famoso London Mulligan. Si tratta di un normale mulligan, tuttavia, ogni volta che viene effettuato, si continua a pescare sette carte. Una volta che il giocatore decide di tenere la propria mano, mette un determinato numero di carte in fondo al grimorio pari al numero di volte che il giocatore ha eseguito i mulligan. Per esempio: se un giocatore ha eseguito due volte un mulligan, quel giocatore deve tenere cinque carte e metterne due in fondo al grimorio. Dopodiché può iniziare il gioco.

Per il resto, Set Base 2020 reintroduce l’abilità Protezione nelle abilità base/sempreverdi. Si tratta di un periodo di prova, se il riscontro sarà positivo in futuro rivedremo altre carte con queste abilità. Tra le meccaniche, invece, vediamo:

  • Interazione con le carte multicolore, in prevalenza i tricolori nemici (Abzan, Jeskai, Temur, Mardu e Sultai);
  • Potenziamento di archetipi tribal di vario genere, per la precisione: elementale, goblin, vampiro, golem, lupo, mannaro, idra, angelo, demone, drago e spirito.
  • Sono presenti anche archetipi: Aggro, Control, Midrange, Combo, Tempo, Fly, Loam, Robot, Super Friends, Reanimator, Auras, Life e Madness.

Fatte le dovute premesse, passiamo all’analisi delle carte di Set Base 2020. Vi ricordo che, per mancanza di spazio e di tempo, non posso parlare di tutte le carte del set. Mi vedo costretto a mostrarvi quelle che reputo più interessanti. Iniziamo l’elenco:

  • Le ristampe sono le fondamenta dei set base. Tra le ristampe comuni vediamo molte utilità basilari che ci permettono di giocare in Standard: Anticipare, Costrizione, Controevocazione, Disincantare, Dono del Paradiso, Morso Rabbioso, Negare, Omicidio, Pacifismo, Shock e Terre Selvagge in Evoluzione. Un gradito ritorno sono le dieci Life-gain Taplands del Blocco Tarkir, torneranno utili nei deck multicolore del formato. Anche le ristampe non comuni ritrovano evergreen del formato, parlo di: Brontodonte Devastatore, Scavatombe, Golem Meteora, Sfigurare, Portatizzoni, Volere degli Dei e Potere delle Masse. Tra le new entry delle ristampe, trovo interessanti: Capobanda Goblin (l’ultima carte che serviva per far tornare il Tribal Goblin in Modern, ricreando l’archetipo originale dell’Esteso 2003), Dracomago (il drago con Ruota della Fortuna incorporata ritorna in versione non comune, potrebbe tornare utile nei Combo del formato), Sciamano Interratore (questo riciclatore torna in versione non comune, sarà un supporto per i Midrange di Standard), Regola della Legge (buon ritorno per i Control di Standard, che limita molti Aggro e Combo) e Battito di Murasa (aumento di rarità per questo istantanei che tornerà utile nei deck che hanno bisogno di molte terre, come i tricolore). Per le ristampe rare, vediamo graditi ritorni: Pulizia Planare (il mass removal bianco del formato), Sorvegliante d’Acciaio (ottimo per i deck Affo e Robot di più formati, sicuramente anticipa meccaniche delle prossime espansioni), Geist delle Segrete (decisamente utile in Standard come pseudo-removal, anche i Midrange di Standard trovano una carta versatile), Gabbia del Becchino (evergreen da side, è sempre un graditissimo ritorno). Infine, abbiamo il ritorno delle Scry Lands dei colori nemici proposte nel Blocco Theros. Anch’esse torneranno molto utili nel formato, specialmente per i deck tricolor;

  • Un altro ritorno inaspettato sono le Leyline. Gli incantesimi che possono esser giocati prima d’iniziare la partita, ma solo se sono nella nostra mano iniziale, tornano tra ristampe e versioni inedite. Vediamo: Leyline della Sacralità (graditissimo ritorno per le side di più formati, in Standard blocca l’avanzare dei Burn), Leyline dell’Anticipazione (per effetti a sorpresa), Leyline del Nulla (evergreen per esiliare i cimiteri in più formati, tornerà decisamente nell’attuale Standard), Leyline della Combustione (Leyline inedita, che rende difficile la vita ai Control e i Midrange) e Leyline dell’Abbondanza (Leyline inedita, ideale abbondare e potenziare i vari Elf Tribal);

  • Iniziamo con le comuni inedite. Sinceramente, sono poche le carte che mi hanno particolarmente colpito. I pochi esempi, sono: Capitana dello Squadrone (nei Critters o Weenie di Pauper diventa abbastanza grande), Veggente Nembiforme (un buon volante da draft, che permette anche di pescare), Parole Alate (un peschino per gli archetipi Fly), Asservimento Sacrilego (in draft torna utile per reanimare e potenziare il proprio bestione), Ladro Ardito (è una Furia di Phyrexia che si attiva ogni volta che attacca, potrebbe trovare spazio in Pauper), Incursione Aerea Avventata (una carta da side per lo Standard, se gli archetipi Fly avanzeranno diventerà utile) e Druido Fogliforme (un acceleratore di mana per i Critters Deck);

  • Iniziamo le non comuni inedite con un paio di cicli. Nell’espansione sono presenti cinque artefatti colorati dalle molteplici abilità, vediamo: Lama Ancestrale (un equipaggiamento da draft, ha la particolarità che entra equipaggiata da una pedina 1/1), Portale del Santuario (un rimbalzino riutilizzabile, che purtroppo non elimina auree), Altare Intriso di Sangue (uno spedinatore di demoni), Maschera dell’Immolazione (una versione alternativa di Capsula Mortaio, può venerare piccolissime combo con gli sciami) e Sella del Cavalcalupi (equipaggiamento che potenzia i ciccioni, genera anche una pedina lupo 2/2);

  • Gli Ebeny Color Hosers sono cinque istantanei che contrastano magie dei colori nemici. Vediamo: Decreto Devoto (per esiliare creature e planeswalker rossi, in Standard bersaglia molti planeswalker potenti), Raffica Eterea (un ritardante contro rosso e verde, è molto economico), Stretta Venefica (un removal per creature bianche o verde), Friggere (un buon removal contro bianco e blu, blocca anche i counter) e Velo dell’Estate (ottima per bloccare i bersagli dei deck blu e neri). Torneranno molto utili nelle side di più formati, specialmente in Standard;

  • Per il resto delle magie non comuni, vediamo: Angelo della Vitalità (nuova creatura per gli archetipi Life, accelera notevolmente la vittoria), Marinaio Spettale (volante davvero veloce, in late game torna utile per pescare), Tagliagole Salmastride (altra creatura d’assalto per i deck Izzet, è un potenziale ciccione), Vampira della Luna Funesta (un bel disturbatore da draft), Acrobata Assetata di Sangue (una nuova creatura d’assalto per i Life di Standard), Predapaludi di Yarok (nuova carta versatile da Mono Black Control), Lich Vincolato ai Tomi (altro bella carta versatile da draft), Avanguardia dei Cavalieri dei Cieli (nuovo spedinatore per i Boros Aggro), Aquila Empirea (nuovo lord per i Fly Deck), Barriera Risvegliata (una carta ramp per gli archetipi Elemental Tribal), Bruciapista Brulicante (lord per i deck elementali, è molto veloce), Signore della Guerra Radice di Ferro (nuovo bestione per i deck sciami, in late game è diventa uno spedinatore), Cavaliere Defunto (carta da tortura per i deck Aggro e Critters, è anch’essa molto veloce), Elementale Rigoglioso (carta versatile per i deck elementali, potenzia l’esercito e fa guadagnare punti vita), Campionessa delle Selve (un potenziale creaturone per i deck sciame), Recuperatore delle Rovine (ricicla permanenti persi nel turno, potrebbe tornare utile nei deck Combo), Cavaliere di Diamante (si potenzia nei deck monocolore), Cercatore di Corrispondenze (un tutore particolare, che cerca altre creature con lo stesso nome, inoltre ha un buon corpo), Guanti di Luce (aura che rende aggressive le creature difensive), Isolamento Eterno (un buon ritardante per creature enormi, torna utile nelle side dello Standard), Distorsione del Pensiero (nonostante il costo di mana davvero alto, smonta la mano e il cimitero degli avversari), Sangue per Ossa (un reanimator che consente anche il riciclo di una creatura, peccato per il costo addizionale), Spazzata Fiammeggiante (il nuovo mass removal rosso dello Standard, ci permette anche di salvare i nostri volanti), Stagione della Crescita (carta versatile, che ci consente di pescare nei deck con molte creature), Rivendicazione delle Liane Saprofaghe (nonostante il costo di mana alto, è molto utile per generare vantaggio nei deck Golgari), Forziere della Divinatrice (nonostante il fattore randomico, può tornare utile per pescare), Chiave Multiforme (una Chiave Voltaica potenziata, tornerà utile nei deck Combo con gli artefatti), Martello del Colosso (equipaggiamento titanico, che può esser giocato negli Infect grazie all’incantesimo Sostegno di Sigarda, ovviamente torna utile anche nell’archetipo Equipment) e Caverne Criptiche (una Canopy Land depotenziata, tornerà utile nei Control di Standard);

  • In Set Base 2020 è presente un ciclo di creature con la protezioni del colore opposto, vediamo: Apostolo della Luce Purificatrice (da giocare di side contro i deck neri, specialmente se giocano di cimitero), Draghetto Ceruleo (versione migliorata del Cucciolo di Codapunta, è molto buona per proteggersi dagli spari rossi), Scarabeo Avvizzente (il migliore di questo ciclo, è perfetto contro il verde per smontare l’abbondare di segnalini +1/+1), Berserker Senza Vincoli (da giocare per aggrare contro i deck bianchi) e Triceratopo Mutevole (l’unica rara del ciclo, è un buon bestione contro il blu);

  • Le Double Spells sono cinque magie che ci permettono una doppia scelta. Vediamo: Ritorno alla Vita (un reanimator per riprendersi dopo un mass removal, possono tornare utili anche in piccole combo con l’abilità Apparire), Tratto dai Sogni (ottima nei Combo e nei Control per recuperare carte, verrà molto giocata in Standard), Simmetria Cospiratrice (un tutore per due giocatore, tornerà molto utile su più formati, specialmente in quelli multiplayer con alleati), Riverbero Reiterato (permette di copiare magie o abilità dei planeswalker, preferisco la seconda scelta) e Evocazioni Condivise (un tutore per due creature, torna utile su più formati);

  • Tra le rare è presente un ciclo di cinque creature leggendarie che richiedono anche tre mana colorate per essere lanciate. Vediamo: Sephara, Lama del Cielo (un creature volante da giocare nei deck Fly), Atemsis, Onniveggente (voltante da controllo, che costringe l’avversario a non avere carte in mano diverse per non perdere la partita. La seconda abilità è troppo randomica, ma almeno crea opposizione), Vilis, Intermediario di Sangue (classico demone da battaglia. È abbastanza versatile, oltre a pescare si trasforma in un removal per gli sciami), Drakuseth, Fauce di Fiamme (un enorme drago che funge da removal a più bersagli) e Gargos, Scrutatore Crudele (abbassa notevolmente il costo delle idre, senza dimenticare che è molto potente). Sono creature valide, ma il costo di man è troppo alto. Solo il Commander riesce a supportare quei costi;

  • Per il resto delle rare inedite, vediamo: Mistico del Manto Stellato (creatura versatile per i deck Auras, torna utile nell’archetipo), Carnefice Impiccato (nuova creatura per il Spirit Tribal, spedina e funge da removal), Vescova delle Ali (uno spedinatore nei deck angeli, fa anche guadagnare punti vita), Lossodonte Cantavita (è davvero particolare, in Commander potrebbe diventare una buona finale), Agente del Tradimento (creatura da controllo totale, ma solo il Commander può supportare quel costo di mana), Incarnazione delle Agonie (potrebbe diventare una creatura molto potente nei deck Madness e simili), Regisauro Putrescente (un bel bestione nei deck Madness, in draft è una bomba), Presenza Terrificante (nuova carta da controllo nei Mono Black Control), Cavaliere della Legione d’Ebano (creatura molto veloce, che diventa molto potente nei deck aggressivi), Risvegliatore Saettiforme (un reanimator temporale per i deck elementali, è da potenziare per gestirlo al meglio), Bucaniere Cornolucente (nuova carta da Madness per torturare gli avversari, è da provare), Raptore Razziatore (carta uscita in netto ritardo, che nel Blocco Ixalan sarebbe stata fenomenale), Rivendicatore Elfico (nuova creatura da Loam, torna utile per ramparsi le terre), Assalitore del Branco Notturno (un nuovo lord per i tribal lupi e mannari, torna discreto anche per spedinare), Idra Vorace (raddoppiamo oppure lottiamo, in draft è abbastanza versatile), Elementale Risvegliaradici (il costo di mana dell’abilità davvero alto, diventa difficile giocarlo in draft), Golos, Pellegrino Instancabile (nuova creatura leggendaria per i deck multicolore, torna eccezionale come Comandante in Commander), Fine della Storia (un nuovo counter versatile, ma da giocare di side), Replica Magistrale (nuovo spedinatore di golem, consente anche di copiare gli artefatti), Profluvio di Lacrime (un nuovo rimbalzino di massa, genera vantaggio permettendoci di rigiocare gratis un permanente), Fine della Legione (un removal per esiliare piccole creature, tornerà molto utile nelle side di Standard), Icona Ancestrale (nuovo artefatto per i tribal, è da giocare nell’archetipo), Forgia Mistica (nuova carta da combo, la vedo bene in molti deck dei formati eterni come il MUD), Borsa Conservante (artefatto contorto, ma ha del potenziale per rigiocare le magie), Regolatore di Chandra (artefatto legato a Chandra, permette di ripetere le sue abilità), Campo dei Morti (sembra una carta da giocare negli Scapeshift o nei Land, potrebbe tornare utile per spedinare) e Campo di Loto (una versione modificata di Valle del Loto, che si protegge dai singoli removal, è da testare nei deck competitivi);

  • Chandra ha un particolare focus in questo set. È l’unico planeswalker, dell’espansione, che vediamo raffigurata su più carte in diverse rarità. Queste carte rappresentano la crescita da planeswalker della piromante. Vediamo: Chandra, Piromante Novizia (la versione non comune di Chandra è un supporto per gli elementali, in draft è abbastanza utile), Chandra, Accolita delle Fiamme (questa versione rara è un supporto per i Planeswalker Deck rossi e negli archetipi Super Friends) e Chandra, Inferno Risvegliato (non è la Chandra mitica più potente che abbiamo visto, ma contro i deck Control di Standard è decisamente utile). Gli altri planeswalker dell’espansione sono i seguenti: Ajani, Forza del Branco (un supporto per i deck Life, tanto che spedina una copia del Compagno di Ajani), Mu Yanling, Danzatrice Celeste (scelta di marketing per avvicinare il pubblico asiatico, ma almeno si tratta di una bel versatile planeswalker per i Blue Control), Sorin, Signore Sanguinario (il nuovo Sorin è perfetto nei Tribal Vampire, li sostiene bene) e Vivien, Ranger del Bestiarco (supporto per i Mono Green con molte creature);

  • Il ciclo dei Cavalcanti è composto da cinque creature cavaliere elementale. Si lanciano tutte con cinque mana, tra cui tre del proprio colore, possiedono tutte delle abilità innescate se si applicano quando entrano in gioco o muoiono. Vediamo: Cavalcante dell’Alba (un removal per permanenti, ma che dona una 3/3 agli avversari, inoltre permette di riciclare un artefatto o un incantesimo), Cavalcante delle Burrasche (ha Tempesta Cerebrale incorporata, mentre quando muore ci permette di aggiustare le pescate. È anche un bel volante), Cavalcante della Notte (un removal con sacrifico, ma permette anche di riportare in vita una creatura), Cavalcante delle Fiamme (nuova carta da Loam, è abbastanza versatile. Potenzia, infligge danni e pesca) e Cavalcante delle Spine (permette di guadagnare carte e rimpolpare il cimitero, mentre quando muore ricicla il cimitero);

  • Concludiamo con sei creature leggendarie tricolori. Vediamo: Omnath, il Torbidolocus (leggendaria Temur da giocare negli Elemental Tribal), Kethis, la Mano Nascosta (leggendaria Abzan che interagisce con i leggendari, è molto utile in Commander), Kykar, Furia del Vento (leggendaria Jeskai che si trasforma in un Mentore del Monastero alternativo, inoltre genera mana), Kaalia, Cercatrice dello Zenit (nuova rappresentazione di Kaalia, che rimane fedele alla prima versione Mardu. Anch’essa è molto utile in Commander, anche in Standard potrebbe trovare spazio in qualche Midrange), Yarok, il Profanato (leggendaria Sultai, che permette di innescare più abilità delle creature nei Midrange) e Rienne, Angelo della Rinascita (disponibile solo nel Buy-a-Box. È molto versatile nei deck multicolore, è da giocare in Commander).

IMMAGINE 14

Personalmente reputo questo set base davvero “strana”. Mi appare come una versione depotenziata dello scorso Orizzonti di Modern! Ci sono alcune carte che sono fine a sé stesse, che si esauriscono una volta conclusi i draft legati al set (come accadeva nei set base di quindici anni fa circa). Allo stesso tempo si tenta di essere originali inserendo nuovi archetipi ben distinti che, con molta probabilità, vedremo sviluppati nell’espansioni che caratterizzeranno la prossima stagione di Standard. Ci sono carte indubbiamente interessanti che giocheremo nei prossimi anni (un esempio sono Campo di Loto e Mu Yanling, Danzatrice Celeste), tuttavia manca quel senso di stupore che ci avevano abituato i set base come Magic Origins o Set Base 2019. Insomma: ci troviamo dinanzi un set che non è di certo memorabile, ma che fa il suo dovere.

Faccio, invece, molte ovazioni per il London Mulligan! Mi dispiace non aver potuto scrivere articolo a parte, purtroppo sono arrivato troppo tardi… In ogni caso, credo proprio che sia stata fatta un’ottima scelta! Questa nuova regola rende il gioco molto più stabile, abbassando notevolmente il fattore aleatorio. Testandolo su Magic Arena ho percepito una sensazione di svecchiamento ad una regola di Magic ormai obsoleta. Gli stessi autori hanno dichiarato che Magic sente le pressioni di giochi di carte dell’ultimo momento, il mulligan si doveva adattare questo stile decisamente più moderno. Il London Mulligan rende il gioco meno randomico, ma, soprattutto, rimane fedele al concetto della regola. In poche parole: migliora il gioco, ma gli archetipi che sfruttano il mulligan (come i Dredge, Eldrazi o i deck che sfruttano Polvere di Siero) non vengono intaccati. Ottimo così!

L’articolo si conclude qui, vi ricordo che Set Base 2020 è disponibile anche su Magic Arena. Detto questo, vi auguro di divertirvi durante il prerelease. Buon gioco a tutti!

Vi ricordo che questo e altro materiale di Magic potete trovarlo nel nostro store online di fiducia Magicmerchant.it

 

PROS

– Set che apre le porte alla prossima stagione di Standard;

– Possibilità di recuperare carte inedite e ristampe utili per il competitivo;

– Il London Mulligan svecchia e rende Magic ancora più fruibile.

 

CONS

– Una maggior cura nei dettagli non avrebbe guastato;

– Alcune carte troveranno pochissimo spazio in competitivo.

 

VOTO 6,5

Commenti


immagine-profilo

Marco Grande Arbitro

Fondatore e caporedattore del blog nerd/geek/pop GiocoMagazzino. Blogger (da 12 anni), podcaster e youtuber. Sono un appassionato di giochi da tavolo, in particolare prediligo i giochi di carte. Una passione iniziata, e che continua, con Magic the Gathering! Per il resto, sono laureato in Scienze dell'Educazione (educatore professionale). Sono un collezionista di Funko Pop, adoro il cinema e la buona musica.

I commenti sono chiusi.