Recensione Age of Towers: Riusciranno le nostre torri a difenderci da orde di temibili mostri?

I minatori della nostra città, estraendo cristalli dalle miniere si imbattono in tunnel scavati dai nemici, che adesso sono pronti ad ammassarsi sulle porte della nostra città: Riusciremo a difenderla?

Tra qualche giorno (precisamente il 10 Settembre) 3 Emme Games, promettentissima e neonata casa editrice di giochi da tavolo, porterà sui nostri tavoli da gioco Age of Towers, un tower defense da tavolo!

Ideato da Guillaume Mazoyer, e figlio di una campagna kickstarer dello scorso anno, potrà essere giocato in solitaria o fino a 4 giocatori, con un’età consigliata 14+ e una durata di partita dichiarata di 60 minuti.

Da subito, sono stato incuriosito dall’idea di portare in un gioco da tavolo delle dinamiche che ho tanto sfruttato e giocato nella controparte video-ludica. Difendere la nostra città da orde di mostri che cercando di arrivare alle nostre porte è tremendamente divertente, sarà riuscito Age of Towers a farci vivere lo stesso spirito?

Il Contenuto

Aprendo la scatola troviamo un bel po’ di materiale, tutto di buona qualità e ben illustrato da Gael Denhard e Olivier Derouetteau. Le Torri con i relativi upgrade, i cristalli, e le illustrazioni vi assicuro che appagano l’occhio del giocatore, una volta allestito il setup iniziale.

All’interno della scatola di Age of Towers troveremo:

  • 1 Tabella Evento
  • 14 Carte Evento
  • 1 Tabella 1° giocatore
  • 1 Segnalino fase
  • 12 Trofei e 5 indicatori
  • 4 Tessere espansione
  • 57 Carte ricerca e 2 indicatori
  • 30 Torri con rispettive migliorie (10 per colore)
  • 60 Cristalli
  • 40 Pedine mostri
  • 1 Tabella del Boss
  • 4 Pedine Boss
  • 9 Carte Magie Demoniache
  • 1 Pedina Mostro del Demone
  • 1 Tabella Magie Demoniache
  • 4 Tabelle Città (1 per giocatore)
  • 12 Indicatori Azione (3 per giocatore)
  • 12 Indicatori Boss (3 per giocatore)
  • 4 Cubi Guardia (1 per giocatore)
  • 4 Carte riassuntive (1 per giocatore)
  • 4 Tessere Città (1 per giocatore)
  • 36 Tessere percorso (9 per giocatore)
  • 4 Tabelle entrata della Miniera (1 per giocatore)
  • 1 Libro delle regole

Ho molto apprezzato (cosa assolutamente non scontata giochi da tavolo) anche la presenza degli ziplock per ordinare tutto il materiale.

Il Gioco

In Age of Towers il nostro obiettivo sarà difendere il nostro regno da mostri sbucati fuori da una nostra miniera, per fare ciò ogni giocatore avrà a disposizione, nel proprio turno, quattro fasi:

  • Fase “Il Crepuscolo” – Verrà attivata la carta evento pescata nel turno precedente e rivelata quella che avrà effetto sul turno successivo. In questa fase potrebbero abbattersi cose terribili o innocue a seconda della carta pescata.
  • Fase “La Notte” – 2 creature casuali per turno usciranno dalla miniera e quelle presenti già sulla strada verso il vostro regno si sposteranno sulla strada costruita nei turni precedenti.
  • Fase “L’Alba” – Il sole sorge ed è il momento di attaccare le creature sulla strada con le torri che avremo costruito. Con una torre potremmo sparare solo i mostri dello stesso colore o del colore nero, e se le abbiamo potenziate, potremmo attivare anche abilità aggiuntive. Colpendo e non uccidendo un mostro, questo potrebbe rilevare un abilità particolare presente sul suo dorso, se invece, viene ucciso ci farà guadagnare di cristalli (la moneta del gioco).
  • Fase “Il Giorno” – In questa fase potremmo svolgere due azioni tra le seguenti:
    • Costruire una torre e giocare una Carta Ricerca
    • Allungare il percorso e giocare una Carta Ricerca
    • Andare al mercato e giocare una Carta Ricerca
    • Andare alla ricerca, pescando 2 Carte Ricerca

Degna di nota è sicuramente la possibilità di giocare una carta mercato (cioè acquistare una delle 3 carte mostrate nella relativa area, pagandone il costo in cristalli), che rappresenta l’unico modo per interagire e infastidire gli altri giocatori, potremmo infatti, distruggere le loro torri, inviare i mostri dalle nostre alle altre città e altre cose.

Un’altra cosa molto interessante nel gioco è la presenza dei “Boss” che hanno più punti vita rispetto ai restanti mostri e anch’essi feriti riveleranno nuovi poteri o un diverso livello.

Il gioco termina quando:

  • Almeno un giocatore ha catturato/ucciso il proprio boss
  • Almeno un giocatore ha perso l’ultima delle sue guardie

A quel punto si passerà a contare i punti vittoria di ogni singolo giocatore, rappresentati dal valore indicato dal cubo sul segnapunti delle guardie, più il valore segnato dall’indicatore sulla tabella del boss, più i punti vittoria del trofeo.

I trofei vengono assegnati al primo giocatore che soddisfa un determinato requisito (tra 4 disponibili)

Conclusioni

Il gioco è molto semplice e immediato, davvero adatto a tutti e con un setup rapido. Il gioco più che ricreare la controparte video-ludica, ne prende ispirazione creando il giusto mix che lo rende divertente e avvincente.

Le interazioni sono molto limitate, ma non lasciatevi ingannare quelle poche occasioni sono comunque sufficienti a far danni e/o ad assicurarsi di vincere la partita.

La varietà dei mostri per ora è molto contenuta, ma nel manuale si fa esplicito riferimento a future espansioni, per cui già ci sfreghiamo le mani, nell’attesa di poter arricchire il gioco con nuovi mostri e non solo.

Cosa che apprezzo tantissimo nei giochi da tavolo è anche la presenza della modalità “solitaria”, che consente di godere di un titolo anche quando il proprio gruppo di giochi ci darà buca.

Non vi resta che attendere l’uscita del gioco, ma sappiate che per noi di Houseofgames.it il gioco è ampiamente promosso!

Il gioco è pre-ordinabile sul nostro store di fiducia Magicmerchant.it

Age of Towers

7.5

Voto

7.5/10

Pros

  • Semplice da Imparare
  • Divertente e avvincente
  • Interazione limitata ma dall'alto impatto

Cons

  • Poca varietà nei mostri

Commenti


I commenti sono chiusi.

Leggi articolo precedente:
E’ ora di tornare su Lothal. E’ ora di imbracciare le armi. E’ ora di sconfiggere i Tiranni di Lothal.

Esce oggi grazie a Fantasy Flight ed Asmodee Italia, l'espansione localizzata dell'ormai noto e degno di nota Assalto Imperiale, dal...

Chiudi