QUEI DUE ROMPISCATOLE: WAVELENGTH – La Recensione –

Wavelength, un gioco in cui bisogna sintonizzarci tutti sulla stessa lunghezza d’onda. Per la prima volta troverete sia la nostra recensione che il nostro GAMEPLAY!

PANORAMICA GENERALE

Ciao a tutti, io sono Fabio e anche oggi (purtroppo) mi troverete nelle vesti di 1/2 di quei due Rompiscatole.

Riciao a tutti, io sono Stefano (quello intelliGGIente) e ahimè anche oggi mi tocca condividere la scena con il Fuffa.

Senti Coso, non facciamoci riconoscere fin da subito…andiamo dritti al punto: Quanto hai detto di essere intelliGGIente?

Direi che sono sicuramente più intelliGGIente di te e di mio CUGGGINO messi assieme ma tu che non sei sulla mia stessa lunghezza d’onda non puoi capire…

A proposito di lunghezza d’onda, vogliamo provare a parlare di Wavelength?

Waveche???

E fortuna che eri quello intelligente….

Wavelength è un party game a squadre per 2 o più giocatori, dalla durata di 30 minuti circa a partita, ideato da Alex Hague, Justin Vickers e Wolfgang Warsh ed edito da Asmodee.

Riusciremo a sintonizzarci sulla stessa lunghezza d’onda?

Perchè fai domande retoriche?

MATERIALI

Nella scatola, che funge anche da base d’appoggio della ruota, troviamo:

  • 1 Ruota con schermo
  • 2 Segnapunti
  • 1 Segnalino squadra non attiva
  • 84 Carte Wavelength fronte/retro
  • 42 Carte Wavelength Avanzate fronte/retro

I materiali sono belli colorati e solidi, soprattutto il dispositivo della ruota che è il fulcro dell’intero gioco.

Le carte sono un po’ sottili ma visto il loro uso vanno benissimo così.

Ottima l’idea che la scatola funga da base d’appoggio della ruota e da segnapunti, un grande gioco in poco spazio…cosa chiedere di più?

 

SCOPO DEL GIOCO

L’obiettivo è quello di posizionare l’indicatore rosso più vicino possibile al bersaglio, visibile solo ad uno dei giocatori.

Il suo compito sarà quello di dare un indizio per far capire agli altri dove si trovi.

Più si avvicineranno e più punti faranno.

Nella modalità a squadre l’obiettivo è arrivare per primi a 10 punti mentre in quella collaborativa è fare almeno 16 punti.

 

REGOLAMENTO

Allora Fuffa  …ehm Fabio mi occupo io della versione competitiva che è più lunga da spiegare, ti lascio la più semplice, dovresti riuscirci…forse.

Modalità Competitiva

Per prima cosa i giocatori si dovranno dividere in 2 squadre e scegliere quale partirà per prima.

La squadra che partirà per seconda inizierà con un punto mentre la prima con zero.

Un giocatore della squadra che partirà per prima (il suggeritore), prenderà una carta Wavelength e la posizionerà nella fessura davanti alla ruota.

Le carte Wavelength danno 2 concetti opposti come Buono e Cattivo.

Il suggeritore girerà la ghiera bianca, lasciando chiuso lo schermo azzurro, per posizionare in modo casuale l’obiettivo.

Poi aprirà lo schermo e solo lui potrà guardare dove si sarà posizionato.

A questo punto richiuderà lo schermo azzurro, girerà la ruota verso gli altri giocatori e dovrà dare un suggerimento per far capire alla propria squadra dov’è l’obiettivo, tenendo conto della carta Wavelength che dice che l’estrema destra della ruota è buono mentre l’estrema sinistra è cattivo.

Regole per dare gli indizi

  • É caldamente consigliato usare massimo 5 parole
  • L’indizio deve essere attinente alla carta Wavelength
  • Non sarà possibile inventarsi nulla di sana pianta per facilitare il gioco
  • Niente sinonimi delle parole sulla carta Wavelength
  • É vietato usare numeri o percentuali per far capire dove sia il bersaglio
  • É possibile, anzi consigliato quando possibile, usare nomi propri

A questo punto i compagni di squadra dovranno sintonizzarsi sulla stessa lunghezza d’onda e spostare l’indicatore sulla ruota.

Se il suggerimento fosse stato Ursula, molto probabilmente l’indicatore sarà da posizionare nel quadrante “cattivo” della ruota. Si ma quanto cattivo?

Ursula è molto cattiva… ma Satana è più cattivo… il suggeritore ci avrà pensato?

– Anche tu sei un grandissimo str…ologo…astrologo volevo dire! –

Quando tutti hanno raggiunto un accordo si posiziona l’indicatore e la palla passa alla squadra avversaria.

Gli avversari ora potranno indovinare se l’obiettivo si trovi più a destra o più a sinistra dell’indicatore appena posizionato.

Dopo aver deciso è il momento della RIVELAZIONE.

Il suggeritore aprirà lo schermo per rivelare dove si trovasse l’obiettivo.

La squadra di turno farà punti in base a quanto si è avvicinata all’obiettivo, il massimo sono 4 punti mentre il minimo è zero.

Se la squadra non di turno ha indovinato la previsione più a destra/più a sinistra dell’indicatore guadagnerà 1 punto, se invece la squadra di turno ha beccato esattamente lo spicchio da 4 (l’obiettivo) allora guadagneranno zero punti.

La prima squadra ad arrivare a 10 punti vince la partita!

Dai su Fuffa tocca a te!

Modalità Cooperativa

Ok Coso adesso tocca a me, anche se i nostri amici potranno godersi il gameplay spiego comunque le differenze dalla modalità Competitiva:

In cooperativa i giocatori giocano in un’unica squadra mettendosi di partenza 7 carte Wavelength davanti la ruota, i giocatori a turno avranno il ruolo del suggeritore ovvero colui che dovrà far indovinare il “gol”. In questa modalità però il Gol non sarà di 4 Punti come segnato sulla ruota ma sarà del valore di 3 punti e ad ogni gol indovinato si avrà diritto ad una nuova carta Wavelenght che si traduce in un “Turno Extra”.
Lo scopo è quello di arrivare ALMENO A 16 PUNTI! A differenza tua Coso! Ma magari facciamogli vedere il gameplay per capire di cosa stiamo parlando

 

Considerazioni Finali

Eh senti Fuffa, vediamo se riesci a prevedere ciò che sto per dire…

eeeee…..

Sempre il solito. Allora Wavelength è un gioco dalle regole semplici ma che si basa su un’ idea maledettamente geniale.

Ha la forza di rendere minimale ed intuitivo un gioco che seppur semplice di regole, di mette di fronte a dei grattacapi mai banali e che mai ti saresti posto.

Non dirlo a me, proprio giocandoci ieri tra “Paura ragionevole” ed “Paura irragionevole” il suggeritore ha detto la “paura di avere Paura”… non ti dico i discorsi filosofici e psicologici che sono usciti…

Sicuramente un gioco che consiglierei a gruppi di amici, famiglie e a chi cerca un gioco veloce e profondo ma al giusto prezzo.

Proprio per questo, se proprio dovessi cercarci une pecca, sconsiglierei di intavolarlo se i giocatori non si conoscono bene l’un l’atro. L’affiatamento del gruppo è fondamentale per la buona riuscita del gioco.

Concludendo, noi ci siamo divertiti molto anche giocando in videochiamata a distanza e quindi confermiamo che è un gioco al 100% ANTI COVID.

Assolutamente si, nel caso ve lo foste perso, più su trovate il nostro gameplay, se volete vedere anche voi quanto siamo sulla stessa lunghezza d’onda!

Siamo sicuri di nono esserci dimenticati qualcosa Coso?

Ehm… Non credo.

Sì invece, la tua intelliGGIenza.

WAVELENGTH

8

Voto

8.0/10
SEGUICI anche su Facebook e Instagram

immagine-profilo

Quei Due Rompiscatole

Siamo Fabio e Stefano ed insieme abbiamo creato questa rubrica, chiamata cosi perchè effettivamente nella vita siamo due Rompiscatole d'eccellenza. L'idea di collaborare nello scrivere recensioni è nata grazie all'amicizia cresciuta sentendoci via Whatsapp. Ci siamo conosciuti proprio grazie ad Houseofgames e con le coincidenze delle nostre passioni, spesso ci ritroviamo ad argomentare e a scambiarci opinioni (anche spesso contrastanti) sui giochi da tavolo. E quindi ci rompiamo le scatole a vicenda. Ma abbiamo pensato bene di farlo presente anche a voi! Siamo Quei Due Rompiscatole e speriamo di non rompere altro...

I commenti sono chiusi.