[ANTEPRIMA] Jurassic Park Danger: Il Gioco Da Tavolo Più Bestiale Che Ci Sia!

Benvenuti e bentornati a Jurassic Park! La celebre saga la sappiamo ormai a memoria ma ora è il momento di viverla in prima persona! Un giocatore farà i dinosauri e dovrà mangiare 3 personaggi. Gli altri? Beh dovranno scappare e raggiungere l’elicottero…cosa può andare storto? Scoprite questa succosa ANTEPRIMA con noi!

PANORAMICA GENERALE

Bentornati al Jurassic Park! Qui, in questo parco, tutto è possibile…anche vedere dei veri e propri dinosauri in carne ed ossa!

La celebre saga la conosciamo tutti ormai a memoria e Ravensburger  lancia sul mercato un gioco davvero intrigante!

Un giocatore comanderà i dinosauri e il suo unico scopo sarà quello di eliminare 3 personaggi per vincere, di contro gli altri giocatori vestiranno il ruolo degli iconici personaggi dei film e il loro obiettivo e quello di raggiungere l’elicottero e scappare dall’isola!

Ideato da Prospero Hall (lo stesso di Villainous, Lo squalo, The haunted Mansion, Nosedive e tantissimi altri), edito da Ravensburger, Jurassic Park Danger è un gioco per 2-5 Giocatori dalla durata indicativa di 45-60 minuti a partita.

Vediamo come si gioca!

 

MATERIALI

Nella scatola troviamo:

  • 110 Carte (10 per ciascun dei 10 personaggi e 10 per i dinosauri)
  • 11 Plance Giocatore (quella dei dinosauri più quella dei personaggi)
  • 19 Tessere esagonali Isola
  • 5 Pezzi di cornice Isola
  • 10 Pedine Personaggio
  • 3 Pedine Dinosauro
  • 13 Token Reticolato elettrico accesso
  • 19 Segnalini (lucchetti, obiettivo, edificio, dinosauro ed elicottero)
  • 1 Dado a sei facce
  • Il regolamento

I componenti sono molto buoni, suggerisco però di maneggiare con cura le carte o di imbustarle perchè sono un po’ sottili.

I dinosauri in legno sono molto belli e l’aver utilizzato le foto dei personaggi della saga, ci riporta immediatamente in quelle atmosfere tanto care a Spielberg.

 

PREPARAZIONE

La prima cosa da preparare è l’isola, il tabellone di gioco. Componete la cornice e separate poi le tessere esagonali in base al loro dorso. Per prima cosa vanno posizionate casualmente le tessere perimetro, nella parte più esterna, poi avanzando verso l’interno, tocca a quelle del centro ed infine nel mezzo si posiziona quella di partenza.

Posizionate i 3 edifici dove indicato sul tabellone dal lato grigio (inattivo).

Decidete quale giocatore controllerà i dinosauri. Costui prenderà la relativa plancia, il mazzo di carte corrispondente, metterà il segnalino dinosauro sullo spazio riposo della plancia e posizionerà le pedine dinosauro dove indicato dal tabellone.

I giocatori invece scelgono casualmente  un personaggio e prenderanno la relativa plancia e il relativo mazzo di carte. Posizionano poi la loro pedina sulla tessera di partenza, quella centrale, dell’isola. Ogni personaggio ha un obiettivo personale da leggere a voce alta. Se l’obiettivo vi indica di andare in un certo luogo, posizionateci il vostro segnalino obiettivo per ricordarvi di ciò.

Infine il giocatore che controlla i dinosauri, pescherà 3 carte dal proprio mazzo per formare la mano iniziale, mentre gli altri giocatori  partiranno con in mano tutte e 10 le carte del loro mazzo!

Tutto è pronto per iniziare!

 

SCOPO DEL GIOCO

Gli umani dovranno cooperare per riuscire a raggiungere ed attivare i 3 edifici presenti sulla mappa. Poi dovranno risolvere il loro obiettivo personale ed infine raggiungere l’elicottero (che arriverà non appena il terzo edificio è stato attivato). Per vincere dovranno riuscire a scappare 2 personaggi se si gioca fino a tre giocatori, se si è in di più dovranno scappare 3 personaggi in tutto.

I dinosauri invece dovranno riuscire ad eliminare 3 personaggi. Come vedremo più avanti, un personaggio è eliminato quando non avrà più carte nella propria mano.

 

REGOLAMENTO

Un round di gioco è diviso in 4 fasi:

  • I dinosauri giocano una carta

Il giocatore che li controlla, sceglierà una carta tra le 3 in mano e la posiziona coperta sulla propria plancia.

Ogni carta rappresenta più di una mossa da assegnare ai dinosauri. Le mosse disponibili sono tre e sono:

CORRERE: Sposta una pedina dinosauro in uno spazio adiacente. Non può sorpassare eventuali reticolati elettrici (sia attivi che spenti) e non può superare dirupi (i lati marroni delle tessere)

ARRAMPICARSI: Funziona come il correre ma con questa mossa è possibile oltrepassare dirupi e reticolati elettrici spenti

MOVIMENTO FURTIVO: Consente di attaccare a sorpresa gli umani e di muoversi attraverso dirupi e reticolati elettrici spenti. Quando usata si dovrà sdraiare la pedina del dinosauro scelto. Solamente all’inizio della terza fase del prossimo turno (quindi non questo), si rialzerà e potrà scegliere se rimanere in quella tessera o spostarsi in una adiacente. Se dove arriva è presente un umano in modalità non furtiva lo attaccherà.

 

  • Gli umani giocano una carta ciascuno

Gli altri giocatori sceglieranno una delle loro carte in mano e la posizioneranno coperta sulla loro plancia. Le carte degli umani hanno una sola azione e sono le medesime dei dinosauri: correre, arrampicarsi e movimento furtivo.

La grande e sostanziale differenza però è il tiro di dado. Infatti per arrampicarsi e muoversi in modo furtivo gli umani (che sono molto più piccoli dei dinosauri) dovranno effettuare una prova. Lanceranno il dado e se il risultato è uguale o maggiore a quello indicato sulla carta è possibile effettuare l’azione, altrimenti in caso di fallimento riprendete la carta in mano e rimanete fermi.

É possibile però potenziare il tiro di dado. Dopo aver lanciato è possibile eliminare (non scartare) una o più carte dalla propria mano per aggiungere al risultato il valore scritto in basso a destra.

 

  • Movimento dei dinosauri

Il giocatore che controlla i dinosauri svelerà la carta precedentemente scelta. Se ha delle pedine sdraiate (quindi furtive) dal round precedente ora dovrà  rialzarle e scegliere se stare in quella tessera o spostarsi in una adiacente.

Poi dovrà assegnare ciascuna azione presente  sulla carta ai dinosauri (mai lo stesso).

Prima o dopo aver mosso le pedine, il giocatore può attivare una delle abilità dei dinosauri. Attenzione che non può attivare l’abilità usata nel round precedente! Le abilità sono esclusive di ogni pedina dinosauro e sono:

VELOCIRAPTOR: Muovi la pedina fino a 2 spazi in linea retta. É possibile attraversare dirupi e reticolati spenti

TYRANNOSAURUS REX: Quando attacchi un giocatore (vedremo poi come) togli dalla sua mano due carte invece di una.

DILOPHOSAURUS: Attacca un umano in uno spazio adiacente. L’attacco può avvenire attraverso i dirupi e i reticolati spenti ma non attraverso reticolati attivi ed edifici chiusi da un segnalino lucchetto.

Quando si usa un’ abilità spostate il segnalino dinosauro sullo spazio del potere appena attivato, per ricordarvi che non potete riusarlo finchè non sposterete il segnalino da lì.

Le carte movimento usate vanno negli scarti.

 

  • Movimento degli umani

In questa quarta ed ultima fase i giocatori rivelano la propria carta precedentemente scelta.

Prima però dovranno rialzarsi se la loro pedina è sdraiata dal turno precedente (perchè in modalità furtiva) e decidere se rimanere in quella tessera o spostarsi in una adiacente.

O prima o dopo aver effettuato la propria azione, i giocatori possono giocare le cosiddette carte azioni libere che hanno in mano. Sono effetti ed abilità da utilizzare in questa fase per ottimizzare al meglio il proprio turno.

Tutte le carte usate vanno scartare nella pila degli scarti.

Alla fine del round un giocatore può scegliere di eliminare dal gioco le carte che gli rimangono in mano per riprendersi tutte le carte presenti negli scarti. Ma attenzione che quando un giocatore rimane senza carte è eliminato!

 

ATTACCO DEI DINOSAURI

Quando un dinosauro entra in una casella di un umano o viceversa (e nessuno dei due è in modalità furtiva) il dinosauro attacca l’umano.

Quando un personaggio viene attaccato, chi controlla i dinosauri sceglie una carta a caso dalla mano del malcapitato e la elimina dal gioco. L’umano potrà vedere cosa gli è stato tolto ma tutti gli altri no… dinosauri compresi.

 

POTERE SPECIALE DEGLI EDIFICI

Come detto all’inizio, sulla mappa ci sono 3 tessere edificio che all’inizio saranno sul lato grigio, cioè non saranno attivi. Un giocatore che raggiunge quella casella può tentare di riattivare l’edificio.

Per farlo dovrà lanciare il dado e se ottiene 5 o 6 l’edificio sarà attivo. É possibile potenziare anche questo tiro di dado con la stessa modalità scritta sopra.

Quando un edificio è attivo si attiverà anche la sua abilità speciale.

SALA CONTROLLO: Quando attivata, mettete i segnalini lucchetto sulle 3 caselle con gli edifici e sulla casella con la pista  dell’elicottero. Queste caselle saranno inaccessibili per i dinosauri.

CENTRO VISITATORI: Colui che l’ha attivato potrà scegliere due carte dalla pila degli scarti da rimettersi in mano

DEPOSITO MANUTENZIONE: Quando viene attivato, tutti i reticoli elettrici sul tabellone (che all’inizio sono spenti) si attivano. Dinosauri ma anche umani non possono oltrepassare i reticoli accesi.

Attivando il deposito manutenzione, i reticolati elettrici si sono accesi.

 

FINE DEL GIOCO

La partita continua finchè una fazione non raggiunge la vittoria. Se un giocatore viene eliminato, scarterà carte, plancia e pedina, sceglierà un nuovo personaggio prendendo tutto il necessario e si posizionerà sulla casella di partenza, quella al centro dell’isola.

 

CONSIDERAZIONI FINALI

Ma che bella sorpresa!

Sono davvero felice di vedere come i giochi su licenza stiano sempre di più alzando l’asticella, smarcandosi dall’azione di marketing puramente commerciale.

L’ambientazione si sente moltissimo. Gli umani all’inizio sono tutti assieme, al centro dell’isola e sono molto deboli rispetto ai dinosauri che scorrazzano e morsicano a destra e a manca.

Questa differenza tra le due fazioni ti fa calare molto bene nella parte ma non pensate che il gioco sia sbilanciato perchè man mano che la partita avanza, le cose si invertiranno.

Infatti attivando gli edifici, la corrente elettrica e facendo gioco di squadra, i dinosauri perderanno sempre più potenza rimanendo però sempre una minaccia non indifferente.

Anche gli umani in minor misura potranno muovere i dinosauri ma solo verso di loro e sacrificando qualche carta dalla loro mano.

E anche questo mi è piaciuto molto: La gestione delle carte nella propria mano.

Infatti serviranno sia per fare le azione ma sono anche i punti vita del personaggio! Se un giocatore rimane senza carte sarà eliminato dal gioco, darà un punto ai dinosauri e dovrà ricominciare con un nuovo personaggio.

Bello come l’inferiorità fisica degli umani sia accentuata dal fatto che per determinate azioni (le più fisiche) ai giocatori sia richiesto un lancio di dado che però può essere potenziato eliminando una o più carte dalla propria mano par aggiungere il valore scritto in basso.

Il gioco ha regole molto intuitive e lineari, adatto sia ai novelli giocatori che ai più navigati. Le atmosfere della saga si percepiscono molto bene, l’incertezza, l’essere braccati, l’euforia e la paura.

Molto astuta la mossa del furtivo che praticamente rimanda il movimento al round successivo, per muoversi quindi 2 volte e dopo che la fazione avversaria ha mosso….sparendo inoltre dai radar degli avversari.

Gli umani poi dovranno fare gioco di squadra, potranno mettersi d’accordo per adottare una strategia vincente… ma attenzione che i dinosauri ascoltano tutto!

L’unica piccola pecca è il regolamento che in alcune parti lascia delle zone d’ombra. Ad esempio non specifica quando dinosauri o umani devono rialzare la loro pedina. Cercando poi bene ed informandomi si scopre che i dinosauri devono rialzarsi all’inizio della terza fase, prima del loro  movimento e gli umani all’inizio della quarta, sempre prima del movimento. Non sapere quando uscire dalla furtività poteva creare squilibri durante la partita.

I personaggi poi sono molto ben tematizzati, in base al loro ruolo nella saga. Alcuni hanno obiettivi più semplici altri più difficili, per questo consiglio di sceglierli casualmente.

Davvero un gioco che mi ha convinto!

Super consigliato.

 

VIDEO RECENSIONE

JURASSIC PARK: DANGER

8

VOTO

8.0/10
SEGUICI anche su Facebook e Instagram

immagine-profilo

Stefano Stievano

Mi sono avvicinato a questo mondo fin da piccolo ma solo da qualche anno ho deciso di accostarmi in maniera diversa ai giochi da tavolo. Dopo aver creato qualche prototipo, inventato cene con delitto, costretto i miei amici a fare da cavie tra giochi, quiz tv e quant'altro ho deciso da un po' di tempo di unire la passione per la scrittura e quella dei giochi da tavolo. Mi piace raccontare me stesso attraverso loro, le mie esperienze, i miei amici, la mia vita e la mia quotidianità. I miei giochi preferiti sono quelli tematici o deduttivi, meglio se con un pizzico di bluff e con ruoli segreti... ma difficile scegliere una categoria.... Spero un giorno di riuscire a coinvolgere il maggior numero di persone possibile dentro al nostro folle e divertente mondo. Buon viaggio!

I commenti sono chiusi.