Zendikar Rising Expeditions di Magic the Gathering

Con l’arrivo dell’espansione Rinascita di Zendikar, tornano le Masterpiece Serie di Magic the Gathering

Il prossimo 25 settembre 2020 verrà rilasciata Rinascita di Zendikar, la nuova espansione di Magic the Gathering. Non mancheranno tanti supporti che accompagneranno il nuovo prodotto, tra le novità vediamo il ritorno delle Masterpiece Series. Per chi non lo ricordasse: le Masterpiece Series sono dei mini-set inseriti nelle buste dell’espansione di turno, sono composte da ristampe molto potenti e sono riproposte con una grafica alternativa. Sono carte decisamente lussuose, che fanno gola a tutti i collezionisti. Dopo tre anni di pausa, la Wizards of the Coast ha deciso di riproporre una Masterpiece Series proprio nell’ambientazione che l’ha lanciate. Se nel Blocco Battaglia di Zendikar c’era il mini-set Zendikar Expeditions, oggi in Rinascita di Zendikar abbiamo il mini-set Zendikar Rising Expeditions!

Zendikar Rising Expeditions è composta da 30 ristampe, si tratta di una selezione di terre molto potenti. Alcune erano già presenti nello scorso Zendikar Expeditions, mentre alcune sono inedite per le Masterpiece. Vediamo:

  • Il Ciclo delle Fetch Lands: quando si parla di “spedizioni” non possono mancare le dieci storiche Fetch Land. Sapevamo che le storiche terre del Blocco Assalto e del Blocco Zendikar non sarebbero mai state ristampate in Rinascita di Zendikar, ma molti avevano previsto la loro presenza in questa Masterpiece Series. Essenziali in tutti i formati competitivi, questa è un’occasione ghiotta per recuperare queste terre lussuose. Sublimi! Per chi non lo ricordasse, le terre in questione sono: Spiaggia Allagata, Delta Inquinato, Pantano Insanguinato, Colline Boscose, Landa Ventosa, Acquitrino, Laghetto Bollente, Catacombe Verdeggianti, Mesa Arida e Foresta Pluviale Nebbiosa;

  • Il Ciclo delle Fast Lands dei colori alleati: vediamo il graditissimo ritorno delle terre apparse nel Blocco Cicatrici di Mirrodin. Sono presenti solo versioni dei colori alleati, probabilmente le altre verranno ristampate in future espansioni. Sono decisamente utili e veloci, vengono giocate specialmente nel formato Modern. Vediamo: Costa del Mar di Cromo, Sponde di Macchianera, Rupi di Fenditura Nera, Gola di Linea Ramata e Boschetto del Bordo Tagliente;

  • Il Ciclo delle Bond Lands dei colori alleati: per promuovere il ciclo dei colori nemici che verrà rilasciato nel prossimo Commander Legends, vengono riproposte le cinque Bond Lands apparse in Battlebond. Sono perfette in Commander e nelle partite in multiplayer. Vediamo: Sea of Clouds, Morphic Pool, Luxury Suite, Spire Garden e Bountiful Promenade;

  • Tomba Antica: ristampa per una delle terre più giocate in Legacy e Vintage nei deck artefatti ed incolore. È decisamente una delle migliori terre dell’offerta, da recuperare assolutamente;
  • Grotta delle Anime: la terra per eccellenza per gli archetipi tribal. Anche questa è una bomba da recuperare assolutamente;
  • Colonnato Celeste: in questa ristampa sono presenti solo due Manland del Blocco Zendikar, qui vediamo la più potenti del mega-ciclo. Del resto, si tratta di un’ottima terra-creatura per gli archetipi Control. Per molti deck è una finale, è sempre un piacere vederla in versione lussuosa;
  • Fossa di Catrame Strisciante: la seconda Manland proposta è quella dei colori Dimir. Anche questa è abbastanza giocata nei Control, seppur leggermente debole rispetto la precedente, è comunque una evasiva molto buona;
  • Boschetto dei Salici Ardenti: altra terra molto potente proveniente da Visione Futura. Viene molto giocata nei Control e Combo di Modern e Legacy (specialmente in combo con Fuoco Punitivo). È possibile che presto arriverà il set completo. Speriamo in bene;

  • Fronde dell’Orizzonte: il mega-ciclo delle Horizon Land non è ancora concluso, probabilmente arriveranno nel sequel di Orizzonti di Modern, ma qui viene elogiata la capostipite. Viene molto giocata in competitivo, molte volte è decisiva per pescare la carta vincente. Ottima;
  • Panorama Prismatico: la Fetch Land di Orizzonti di Modern, nonostante sia legato solamente alle terre base, rimane comunque un’ottima terra per il competitivo;
  • Valakut, il Pinnacolo Fuso: la terra dell’omonimo archetipo guadagna una versione di lusso! Una versione così lussuosa non l’avevamo mai vista, sarà una ghiotta occasione per i giocatori competitivi. Ottima versione,
  • Miniera a Cielo Aperto: concludiamo con le due Stripland più potenti di sempre. La capostipite guadagna una versione di lusso! Sarà giocabile solo in Vintange e in Commander, ma è sempre bello ammirarla. Sublime;
  • Lande Desolate: un altro cult dei formati eterni, perfetta per bloccare molti deck multicolore e per rimuovere terre molto potenti. Anche questa va recuperata assolutamente!

Sinceramente, non mi aspettavo rivedere il ritorno delle Masterpiece Series. Inutile dire che sono sempre carte gradite, specialmente se si tratta di terre che sono sempre utilizzabili in più formati competitivi. In questo modo, i giocatori sono invogliati a draftare e comprare pacchetti. Per la Wizards è tutto di guadagnato! L’unica remora che possiedo è legata al prodotto stesso… Che cosa accadrà adesso alle future Masterpiece Series? Verranno riproposte costantemente oppure saranno dei prodotti discontinui? Ricordiamoci come andò a finire con le Amonkhet Invocations, che il mezzo flop fece cancellare il prossimo Ixalan Explorations. Bisogna quindi ristamparle con criterio, speriamo quindi che gli autori abbiano capito la lezione…

Per il resto, Zendikar Rising Expedition mette il giusto pepe ad un’espansione tanto attesa. Non vedo l’ora che finiscano gli spoiler per potervi recensire l’intera Rinascita di Zendikar! Rimanete sintonizzate 😉

SEGUICI anche su Facebook e Instagram

immagine-profilo

Marco Grande Arbitro

Fondatore e caporedattore del blog nerd/geek/pop GiocoMagazzino. Blogger (da 12 anni), podcaster e youtuber. Sono un appassionato di giochi da tavolo, in particolare prediligo i giochi di carte. Una passione iniziata, e che continua, con Magic the Gathering! Per il resto, sono laureato in Scienze dell'Educazione (educatore professionale). Sono un collezionista di Funko Pop, adoro il cinema e la buona musica.

Una replica a “Zendikar Rising Expeditions di Magic the Gathering”

  1. […] di Zendikar è composta da 280 carte regolari e da 110 carte addizionali provenienti da prodotti allegati. La Wizards ci riporta su Zendikar, ma questa volta vedremo il piano senza l’influenza […]