BIOMOS: Il Nuovo Gioco Da Tavolo Targato GateonGames (Recensione)

Scopriamo oggi il nuovo e chiacchieratissimo gioco targato Gateongames. Nei panni di giovani pianeti dovremo riuscire a creare la vita paesaggio dopo paesaggio.

PANORAMICA GENERALE

In questo gioco vestiremo i panni di un qualcosa di davvero particolare: un giovane pianeta.

Stiamo crescendo in una pacifica galassia lontana e ora è arrivato il momento della sfida più difficile, quella di creare la vita.

Biomos porta con sé un messaggio molto forte, quello di preservare il nostro pianeta e la nostra biodiversità che negli ultimi decenni è stata distrutta quasi completamente (-70%).

Biomos è un gioco per 1-4 giocatori, dalla durata indicativa di 20-30 minuti a partita, ideato da Gricha German e portato qui in Italia grazie a Gateongames.

Riusciremo a creare paesaggi mozzafiato sul nostro pianeta?

Vediamo come si gioca!

 

MATERIALI

Nella scatola, con una copertina a mio avviso spettacolare, troviamo:

  • 60 Segnalini Terreno
  • 30 Carte Bioma Base
  • 9 Carte Bioma Gigante
  • 4 Plance Pianeta
  • 1 Carta Buco Nero (versione in solitario)
  • Il Sacchetto Cosmico
  • Il Regolamento

La prima cosa che cattura di questo gioco è la grafica. Le immagini (a cura di Baptiste Perez) sono di una bellezza disarmante a mio gusto.

Le carte non sono telate ma non dovranno essere maneggiate molto durante il gioco, quindi non c’è la necessità di imbustarle… soprattutto per un gioco plastic free.

I materiali sono di buona qualità e il regolamento è chiaro e ben spiegato.

Inoltre troveremo un codice QR da scannerizzare per avere una colonna sonora da utilizzare durante la partita.

 

PREPARAZIONE

Pianeta base

Sul regolamento ci sono due modalità di gioco: quella base e quella avanzata. Partiremo dalla prima per poi spiegarvi le differenze con la seconda in un paragrafo a parte, in modo da non creare confusione.

Per prima cosa date a ciascun giocatore una plancia pianeta casuale che posizioneranno davanti a sé utilizzando il lato del deserto (uguale per tutti).

Mettete tutti i gettoni territorio nel sacchetto, mescolate le carte Bioma base e rivelatene 4 al centro del tavolo. Fate lo stesso con le carte Bioma Gigante ma quelle in eccesso rimettetele nella scatola.

Estraete 5 gettoni territorio dal sacchetto e posizionateli alla portata di tutti.

Il giocatore con la testa tra le nuvole, giocherà per primo. Se state giocando in 3 o 4 giocatori, quest’ultimi pescheranno un gettone dal sacchetto e lo posizioneranno nel corridoio vuoto del loro pianeta.

Tutto è pronto per iniziare a giocare!

 

REGOLAMENTO

Durante il proprio turno, il giocatore eseguirà i seguenti passi in quest’ordine:

  • SELEZIONARE TERRENO
  • POSIZIONARE TERRENO
  • FORMARE UN BIOMA

Vediamo meglio queste fasi del turno.

 

Selezionare un Terreno

In questa fase, il giocatore di turno sceglierà un gettone territorio tra quelli disponibili al centro del tavolo.

Non Pescate nuovi segnalini dal sacchetto. Questo verrà fatto solo quando il giocatore di turno deve selezionare un gettone e non ce ne sono al centro del tavolo. In quel caso pescate 5 nuovi gettoni.

 

Posizionare il Terreno

Il giocatore ora dovrà posizionare il segnalino selezionato attorno al proprio pianeta.

Attenti però alla gravità! Sarà infatti possibile far scorrere i terreni precedentemente piazzati a vostro piacimento ma non potranno mai essere tolti e rimpiazzati (tranne con la formazione della luna, ma ci arriveremo a breve).

Una volta a partita, invece di posizionare il gettone attorno al pianeta, sarà possibile metterlo nello spazio che troveremo in alto, nell’angolo, della nostra plancia. Così facendo andremo a formare la Luna del nostro pianeta.

Quando decidiamo di fare questa mossa, come bonus immediato potremo prendere un gettone territorio attorno al nostro pianeta e riposizionarlo a piacere (cosa che come abbiamo visto prima, generalmente non si può fare).

Inoltre a fine partita, ogni gettone territorio attorno al nostro pianeta dello stesso tipo della nostra luna ci darà 3 punti extra.

Formazione della luna.

 

Completare 1 Carta Bioma

In questa fase, se il giocatore è riuscito a riprodurre uno degli schemi (ordine dei territori) indicati dalle carte bioma, potrà reclamare la carta e metterla vicino a sé.

Se ha reclamato un Bioma Base, rivelatene un altro dal mazzo di pesca, se invece si trattasse di un Bioma Gigante (quelli da 10 punti), allora non rivelate nulla, le carte in eccesso infatti le avete rimesse nella scatola in fase di preparazione!

 

Dopo aver completato il turno, la mano passerà al giocatore successivo in senso orario, e si continuerà a giocare così fino a quando non verrà innescato il fine partita.

 

FINE PARTITA

Quando tutte le plance di tutti i giocatori sono state riempite (corridoio attorno al pianta e luna), la partita termina immediatamente.

Sommate i punti dati dalle vostre carte Bioma che avrete reclamato più quelli dei gettoni che corrispondono alla vostro luna.

Il giocatore con il maggior numero di punti, vince la partita! In caso di pareggio, vinche chi ha più tipi diversi di territori.

 

MODALITÀ AVANZATA

In questa modalità, le plance pianeta saranno diverse l’una dall’altra e nessun giocatore prenderà gettoni terreno in fase di preparazione.

Le plance infatti verranno utilizzate dall’altro lato e oltre ad avere un’immagine diversa, avranno anche due spazi aggiuntivi attorno al pianeta, formando così un cerchio completo. Questi spazi però sono bloccati: una volta posizionato un territorio, non potrà più essere spostato.

Dopo aver posizionato il gettone territorio ma prima di reclamare una carta, c’è una nuova fase facoltativa del turno da giocare: l’evento planetario.

  • IRRIGARE UN DESERTO: Se avete un mare adiacente ad un deserto, potete sostituire quest’ultimo con una foresta.
  • CONGELARE UN MARE: Se avete una montagna adiacente ad un mare, potete sostituire quest’ultimo con un ghiacciaio.
  • ESPANDERE UN DESERTO: Se avete un deserto adiacente ad un qualsiasi altro segnalino, potete sostituire quest’ultimo con un altro deserto (desertificazione).
  • ROMPERE UN GHIACCIAIO: Se avete un ghiacciaio, potete decidere di pescare un nuovo segnalino dal sacchetto, rimpiazzare il ghiacciaio e rimetterlo così nel sacchetto.

Un esempio di evento planetario: irrigare un deserto

 

Quando dovete prendere un determinato segnalino, cercatelo all’interno del sacchetto. Se non ci fosse il segnalino corrispondente, attivate un altro evento planetario o proseguite con il vostro turno.

Inoltre, se avete appena formato la vostra luna, questo viene considerato come un evento planetario e quindi non potete attivarne un altro per questo turno.

 

MODALITÀ IN SOLITARIO

In questa modalità combatteremo contro un buco nero.

Nel nostro turno pescheremo 3 gettoni e ne sceglieremo uno come di consueto, le regole non cambiano.

Quelli non scelti andranno messi sulla carta buco nero e alla fine del nostro turno, se ci sono carte bioma che richiedono gettoni in possesso dal buco nero, allora il bioma verrà assorbito, scartando i gettoni indicati dallo schema (colore e numero) e facendo guadagnare punti al nostro avversario.

Se la carta che è stata assorbita, avesse richiesto un mare – una foresta – un mare ed una foresta, scarteremo dalla carta buco nero 2 gettoni mare ed altrettanti foresta. Se non ne avesse a sufficienza, la carta non può essere assorbita.

Vince chi ha più punti alla fine!

 

CONSIDERAZIONI FINALI

Il gioco è davvero molto bello da giocare, quasi rilassante… anche grazie alla colonna sonora eterea compresa nel regolamento.

la modalità base è un ottimo introduttivo. Cercare di incastrare al meglio i gettoni per non precludersi carte bioma è una sfida avvincente, senza però risultare un brucianeuroni troppo pesante.

Il fattore fortuna c’è dato dalla pesca casuale di gettoni dal sacchetto e delle carte obiettivo (biomi), sarà però possibile fare un calcolo statistico dei gettoni rimasti man mano che la partita avanza.

Ottimo se volete una sorta di puzzle game non troppo complicato da proporre a tutti.

La versione avanzata però cambia totalmente il gioco e lo rende sorprendentemente profondo.

Questa versione ti costringe a pensare una o due mosse in avanti. La possibilità di cambiare i gettoni sulla plancia in base a cosa hanno vicino, permette di fare delle combo e di completare un maggior numero di carte bioma, anche se questo richiede molto più ragionamento e pianificazione. Inoltre se qualcuno al tavolo soffrisse di paralisi d’analisi, troverà pane per i suoi denti.

In questa versione il fattore fortuna è più arginato, grazie appunto a questa manipolazione degli eventi planetari.

Il fatto poi di far scorrere i gettoni attorno al pianeta è sia divertente che funzionale al gioco stesso, il tutto arricchito da una grafica che ho amato molto e che mi mette proprio un senso di pace. Non scherzo, vorrei un quadro con l’immagine in copertina da appendere al muro di casa.

Il gioco scorre via veloce ed è adatto a tutti grazie alla sua doppia anima: semplice o avanzata.

Mi sento sicuramente di consigliarvi questo titolo, sia per il suo messaggio importante ma anche perchè intrattiene, diverte e ha il giusto punto di sfida per il target che si propone, ad un prezzo contenuto  e a mio avviso onesto (poco meno di venti euro per ben 3 modalità di gioco).

Acquista i giochi da tavolo nel nostro store online di fiducia Magicmechant.it o dai uno sguardo alle offerte sui giochi da tavolo di Amazon.it
Continua a Seguirci anche su Facebook, Instagram e Youtube

immagine-profilo

Stefano Stievano

Mi sono avvicinato a questo mondo fin da piccolo ma solo da qualche anno ho deciso di accostarmi in maniera diversa ai giochi da tavolo. Dopo aver creato qualche prototipo, inventato cene con delitto, costretto i miei amici a fare da cavie tra giochi, quiz tv e quant'altro ho deciso da un po' di tempo di unire la passione per la scrittura e quella dei giochi da tavolo. Mi piace raccontare me stesso attraverso loro, le mie esperienze, i miei amici, la mia vita e la mia quotidianità. I miei giochi preferiti sono quelli tematici o deduttivi, meglio se con un pizzico di bluff e con ruoli segreti... ma difficile scegliere una categoria.... Spero un giorno di riuscire a coinvolgere il maggior numero di persone possibile dentro al nostro folle e divertente mondo. Buon viaggio!

Una risposta a “BIOMOS: Il Nuovo Gioco Da Tavolo Targato GateonGames (Recensione)”

Available for Amazon Prime