Recensione di Dixit, un mondo di sogni e divertimento accessibile proprio a tutti

La nostra recensione di Dixit di Asmodee, forse l’unico gioco da tavolo che piace a tutti coloro che l’hanno provato.

Immaginate un gioco da tavolo che diverte i giocatori esperti e appassiona i neofiti.
Un gioco con materiali bellissimi, che in molti casi non sfigurerebbero in mostre d’arte pittorica contemporanea. Regole semplici espiegabili in pochi minuti mentre si gioca. Veloce, con un set up quasi nullo. Un gioco perfetto per ogni occasione, da fare anche quando non si ha la comodità del tavolo di casa. Un gioco che è già nel mito.
Parliamo di Dixit, di Asmodee, forse l’unico gioco da tavolo che piace a tutti coloro che l’hanno provato.

E’ fondamentalmente un gioco di carte. Dimenticate, però, i numeri e i simboli canonici. Qui ci sono solo illustrazioni bellissime, realizzate da un’ispiratissima Marie Cardouat. La matematica serve solo a sommare i punteggi. Per Dixit c’è bisogno solo di immaginazione, intuito, senso dell’umorismo, un po’ di follia e tanta voglia di divertirsi.
Questi ingredienti, mixati in modo sapiente da un regolamento che non presenta nessuna falla rilevante, sono in grado di rendere spassosa qualsiasi serata tra amici, o in famiglia, senza limiti di età.

Il gioco si svolge in turni. All’inizio di ciascun turno, un narratore (che cambia ad ogni manche) sceglie una carta tra quelle che ha nel suo mazzo e la descrive utilizzando una parola, una frase, una citazione o anche un suono. Gli altri giocatori selezionano tra le carte che hanno in mano quella che più delle altre potrebbe somigliare alla descrizione del narratore, e gliela consegnano coperta. L’obiettivo del narratore è evitare che la sua carta sia indovinata da tutti i giocatori o da nessuno di essi.

(foto prese dal sito Asmodee)

Pertanto, nella descrizione, non dovrà essere né troppo preciso né troppo vago. Gli altri giocatori, invece, provano a indovinare la carta del narratore, ma contemporaneamente tentano di indurre gli altri a pensare che la propria carta dia quella da indovinare. In ogni turno vengono assegnati dei punti e le carte in gioco scartate. Vince chi, terminate le carte nel mazzo centrale, ha totalizzato più punti.

L’unico aspetto negativo potrebbe essere la ri-giocabilità. Le 84 carte potrebbero rivelarsi ripetitive se si gioca con lo stesso gruppo. Fortunatamente Asmodee ha rimediato con una serie di espansioni che possono ampliare il mazzo con carte dai disegni sempre fantastici.

[amazon_link asins=’B00ISWLWZY’ template=’ProductAd’ store=’houseofgamesi-21′ marketplace=’IT’ link_id=’19d1ea2d-161d-11e8-b455-ff71cdb910c6′]

Acquista su Magicstore.it utilizzando il nostro codice sconto HOG5%, avrai uno sconto illimitato su acquisti di Carte Singole (Magic, Pokemon o Yu-Gi-Oh!), Giochi da Tavolo e Giochi di Ruolo.
Oppure dai uno sguardo alle Offerte a Tempo su DungeonDice.it

Inoltre continua a Seguirci anche su Facebook, Instagram e Youtube

immagine-profilo

Luigi Erbetta

Tipico esemplare di homo ludens. Divoratore di fumetti di Batman, ama costruire oggetti con mattoncini colorati. Il suo habitat naturale è un soggiorno con divano spazioso e uno stereo che spara un album dei Pearl Jam. Tendenzialmente pacifico, può diventare aggressivo se seduto attorno a un tavolo da gioco. Ha vissuto la sua prima era ludica con Hero Quest, L'Isola di Fuoco e Battle Master. Dopo un lungo letargo è tornato in attività, risvegliato da un Bang! Da lì è cominciata la degenerazione tutt'ora in corso. Il suo obiettivo per il futuro prossimo è insegnare al cane a giocare a Dixit. Fino ad oggi non ha avuto molto successo.

2 risposte a “Recensione di Dixit, un mondo di sogni e divertimento accessibile proprio a tutti”

  1. […] Dixit è perfetto per qualunque giocatore, a maggior ragione se dotato di particolare […]