PORCA VACCA! Un Gioco Tanto Gustoso Quanto Divertente!

In questo esilarante gioco di carne (ehm… carte) il nostro scopo sarà semplice, avere a fine turno meno di 5 carte in mano. Ma sarà tutto grasso quello che cola?

PANORAMICA GENERALE

In questo esilarante gioco di carne ehm… carte, ideato ed illustrato da Matteo Rossi, il nostro scopo sarà quello di avere a fine turno meno di 5 carte in mano.

Quando comicità, una buona idea ed un buon sviluppo si amalgamano non può uscire che un bel gioco…

Ma sarà tutto grasso quello che cola?

In collaborazione con Tambù, PORCA VACCA! è il gioco estivo che non sapevamo di volere.

Scopriamo meglio.

 

MATERIALI

Nella scatoletta molto bel illustrata e caratterizzata troviamo:

  • 20 Carte Verdi
  • 20 Carte Rosse
  • 20 Carte Nere
  • 3 Carte Gialle
  • 1 Carta Blu

La grafica è molto colorata e seppur minimal a me personalmente piace molto.

Sulle carte è presente del testo invece dell’iconografia, questa scelta permette di giocare fin da subito senza dover spiegare ogni singola carta… è tutto scritto lì sopra!

 

PREPARAZIONE

Il gioco si cuoce  ehm…prepara in un minuto!
Mescolate bene il mazzo di carte e posizionatelo al centro del tavolo, sarà il mazzo di pesca.

Colui che per ultimo ha mangiato una  bistecca gioca per primo.

Tutto è pronto per mangia…..giocare!

 

REGOLAMENTO

Il turno del giocatore si divide in 3 parti:

  • PESCARE UNA CARTA
  • GIOCARE CARTE DALLA PROPRIA MANO
  • CONTROLLO

Pescare una carta

La prima cosa da fare è pescare una carta dal mazzo di pesca.

Se una carta è VERDE, GIALLA o BLU la si risolve immediatamente, proprio come c’è scritto sulla carta.

 

Giocare carte dalla propria mano

In questa fase il giocatore può giocare il numero di carte che desidera dalla sua mano, l’unico vincolo è che per giocarle si deve applicare interamente il loro effetto.

 

Controllo

Alla fine del turno si controlla quante carte ha in mano il giocatore (eventualmente anche quelle che ha davanti a sè) e se sono cinque o più, costui sarà ELIMINATO!

Le sua carte vengono scartate e il gioco prosegue normalmente.

 

FINE DEL GIOCO

la partita continua finché non rimane in gioco un solo giocatore, colui sarà il vincitore!

 

TIPOLOGIA DI CARTE

Le carte hanno un colore diverso per identificare meglio il loro scopo.

Le carte VERDI sono degli eventi da risolvere non appena si pescano.

Le carte NERE sono bonus per noi o malus da assegnare agli avversari

Le carte GIALLE sono tutte della stessa tipologia, sono patate bollenti che vengono messe davanti a chi le pesca (vengono conteggiate nella fase di controllo) ma dopo 2 turni passano al giocatore successivo

La carta BLU invece è in singola copia, è LA MUCCA PAZZA! chi la pesca la mette scoperta davanti a sé e viene conteggiata durante la fase di controllo. Dopo 2 turni però il giocatore (se ancora in gioco) potrà passarla a chi vuole a patto che abbia meno carte di lui.

Le carte ROSSE invece non hanno nessuno scopo se non quello di intasare la mano e di eliminare il giocatore. Le carte rosse hanno una carta gemella che se accoppiate permettono di essere scartate. Alcune carte verdi comunque permettono di scartare carte rosse singole.

Una delle carte più temute è il doppio cheeseburger che costringe il giocatore successivo a pescare 2 carte.

Se il giocatore bersaglio però gioca a sua volta la medesima carta il suo turno terminerà immediatamente e la penalità passerà al giocatore dopo di lui.

Un altro modo per contrastare il Doppio Cheeseburger è giocare le due carte Mayonese e Ketchup che rimbalza la penalità al giocatore che ha usato la carta.

Attenzione però che Mayonese o Ketchup da soli possono far scartare una patata bollente e se si preservano per un eventuale doppio cheeseburger comunque contano come 2 carte durante la fase di controllo. Grande effetto ma anche grande rischio!

Infine non posso non citare la mia carta preferita il MAIALI-NO che permette di annullare l’effetto dell’ultima carta verde o nera giocata. E’ possibile usarla anche nel turno altrui e un maiali-no può disattivare l’effetto di un altro maiali-no

 

CONSIDERAZIONI FINALI

Questo gioco mi ha divertito fin da subito.

Il regolamento è scritto in modo chiaro ma allo stesso modo divertente e con dei giochi di parole molto ben “ambientati”.

Nella carte poi c’è scritto tutto ciò che si deve sapere per giocare, effetto, quando poter giocare la carta ed ovviamente il colore.

Il gioco è semplice e quindi adatto a tutti.

Ad alcuni potrebbe non piacere il fatto di eliminare un giocatore, effettivamente se uno viene eliminato nei primi turni potrà aspettare anche 10-15 minuti prima di fare una nuova partita.

Sul regolamento però è presente una variante per eliminare questo problema, il gioco termina con la prima eliminazione e i procede con una nuova partita, vince colui che rimarrà l’unico a non essere mai stato eliminato.

A mio gusto preferisco quella con le eliminazioni, rende il gioco più teso e vedere la propria mano che diventa sempre più pesante ti fa davvero sentire sulla graticola!

Il gioco è abbastanza dipendente dalla fortuna e dalla pesca delle carte ma da un fillerino di questo tipo dalla durata di 30 minuti circa ci sta… poi comunque starà a noi decidere se tenersi delle carte per giocarle al momento opportuno, rischiando però poi di averne troppe.

Parlando con l’autore ho scoperto che l’idea è stata una folgorazione è arrivata all’improvviso e si è sviluppata velocemente.

All’inizio il contesto non erano le grigliate ma si rifaceva di più al “porca” del titolo, con tanto di mucca ammiccante.

Mi sento davvero di consigliarvi questo titolo, al mare, in spiaggia o a casa dopo una bella grigliata è la morte sua….come si suol dire.

 

PORCA VACCA!

7.5

Voto

7.5/10
SEGUICI anche su Facebook e Instagram

immagine-profilo

Stefano Stievano

Mi sono avvicinato a questo mondo fin da piccolo ma solo da qualche anno ho deciso di accostarmi in maniera diversa ai giochi da tavolo. Dopo aver creato qualche prototipo, inventato cene con delitto, costretto i miei amici a fare da cavie tra giochi, quiz tv e quant'altro ho deciso da un po' di tempo di unire la passione per la scrittura e quella dei giochi da tavolo. Mi piace raccontare me stesso attraverso loro, le mie esperienze, i miei amici, la mia vita e la mia quotidianità. I miei giochi preferiti sono quelli tematici o deduttivi, meglio se con un pizzico di bluff e con ruoli segreti... ma difficile scegliere una categoria.... Spero un giorno di riuscire a coinvolgere il maggior numero di persone possibile dentro al nostro folle e divertente mondo. Buon viaggio!

I commenti sono chiusi.