IT’S A WONDERFUL WORLD: Un Mondo Di Carte E Cubetti

Siamo a capo di un impero futuristico in espansione, dovremo scegliere quale strada ci porterà verso la ricchezza e il dominio.
Riusciremo a gestire le risorse per bilanciare guerra e finanza? Scopriamo con questo nuovo titolo targato Studio Supernova!

PANORAMICA GENERALE

Siamo a capo di un impero futuristico in espansione, dovremo scegliere quale strada ci porterà verso la ricchezza e il dominio.

It’s a Wonderful World è un gioco di carte per 1-5 giocatori, dalla durata di 45 minuti circa a partita, nato dalla mente di Frédéric  Guérard ed edito da Studio Supernova.

Un titolo dove i giocatori si scambieranno le proprie mani di carte per costruire l’impero migliore di tutti.

Riusciremo nell’impresa?

 

MATERIALI

Nella scatola troviamo:

  • 1 Tabellone componibile
  • 5 Carte Impero Fronte e retro
  • 150 Carte Sviluppo
  • 170 Cubetti Risorsa
  • 80 Segnalini personaggio (40 Banchieri e 40 Generali)
  • 1 Segnalino Round
  • 1 Blocco Segnapunti (sempre molto apprezzato!)

I materiali sono davvero molto molto buoni, le carte sono chiare, resistenti e con moltissime immagini diverse tra loro.

Una volta apparecchiato fa la sua figura sul tavolo e il colpo d’occhio è ripagato.

L’unica piccolezza è che il tabellone tende un po’ ad imbarcarsi, ed essendo componibile tende poi a muoversi durante il gioco.

 

PREPARAZIONE

La prima cosa da fare è assemblare il tabellone e riempire gli spazi con le risorse relative.

Mescolate le carte sviluppo e datene 7 ad ogni giocatore, inoltre ciascuno riceverà casualmente una carta impero (tutti dovranno usare il lato A o B).

Tutto è già pronto per iniziare!

Set up per 4 giocatori

ANATOMIA DI UNA CARTA SVILUPPO

Le carte Sviluppo sono il cuore pulsante del gioco.

Ciascuna di essa ci fornisce diverse informazioni.

COSTO: La quantità e la tipologia di risorse richieste per “costruire” la carta.

PUNTI VITTORIA: Quanti punti vittoria fornisce la carta a fine partita se costruita.

PRODUZIONE: La quantità e la tipologia di risorse che quella carta produrrà durante la seconda fase di ogni round.

BONUS COSTRUZIONE: Eventuali risorse bonus da prendere solo quando si costruisce la carta.

BONUS RICICLO: Indica quale risorsa si riceverà se decideremo di riciclare la carta (come vedremo in seguito).

 

REGOLAMENTO

Il gioco è diviso in 4 round e ciascuno di essi è diviso in tre fasi:

  • FASE DI DRAFT
  • FASE DI PROGETTAZIONE
  • FASE DI PRODUZIONE

Fase di Draft

I giocatori ora dovranno scegliere una carta delle loro 7 da tenere. La metteranno coperta davanti a loro.

La nostra carta impero ci fornisce già delle risorse, dovremo tenere conto anche di questo quando sceglieremo quali carte tenere.

Contemporaneamente si svelerà la carta scelta e si passano le restanti carte al giocatore dopo di noi in senso orario o antiorario in base al round in corso.

Si continua così finché tutte le carte non sono state scelte.

 

Fase di Progettazione

Ora i giocatori dovranno decidere il “destino” delle 7 carte scelte durante la fase precedente.

Per ciascuna carta dovranno scegliere se selezionarla per la costruzione, cioè se intendono costruirla o riciclarla, il che significa scartarla e prendere la risorsa indicata nel bonus riciclo. La risorsa presa in questo modo può già essere assegnata ad una carta in costruzione.

Se in questa fase si completa una carta, si rimettono i cubetti sul tabellone, si prendono gli eventuali bonus costruzione e la si aggiunge al nostro impero.

 

Fase di Produzione

Questa fase ha 5 stadi, uno per ogni tipologia di cubetto del tabellone.

Si inizia con quelli a sinistra, quelli grigi.

Ciascuno riceverà tanti cubetti grigi quanti prodotti dalla sua carta impero e dalle sua carte precedentemente costruite.

Le risorse possono essere messe sulle carte in costruzione o sulla nostra carta impero se in eccedenza.

Colui che produrrà più cubetti di quella risorsa riceverà il gettone personaggio relativo. I cubetti verdi permettono di scegliere. Questi gettoni servono come risorsa per alcune carte e danno punti a fine partita.

Se si completa una carta, si rimettono i cubetti sul tabellone, si prendono gli eventuali bonus di costruzione e la si aggiunge al nostro impero.

Si seguono questi stadi per ogni tipologia di cubetto sul tabellone, partendo da quelli grigi più a sinistra fino ad arrivare a quelli blu sulla destra.

 

KRYSTALLIUM

Quando si accumulano 5 cubetti sulla nostra carta impero si trasformano in un cubo di crystallium (cubo rosso).

Fungono da Jolly, possono sostituire qualsiasi cubetto e per alcune carte, quelle che valgono molti punti, sono richiesti proprio come risorsa.

Il krystallium può essere conservato ma ricordatevi che a fine partita non daranno punti…meglio usarli!

 

NUOVO ROUND E FINE DELLA PARTITA

Quando si conclude l’ultimo stadio della terza fase (cioè si producono i cubetti blu) si procede ad un nuovo round. I giocatori ricevono 7 nuove carte, ne scelgono una e riparte la fase di draft.

Alla fine del quarto Round la partita termina e si passa a calcolare i punti.

Per calcolare i punti sommate:

  • I punti dati dalle carte costruite
  • i punti vittoria Combo, cioè sempre quelli dati dalle carte ma che dipendono dalle altre carte costruite (es. 3 punti per ogni carta blu costruita)
  • I punti dati dai gettoni personaggio, tenendo conto di eventuali moltiplicatori dati dalle carte costruite

Chi ha più punti vince la partita!

 

CONSIDERAZIONI FINALI

It’s a Wondeful World è un gioco dalle regole semplici, con delle meccaniche solide ma con una profondità molto interessante.

La meccanica di Draft porta subito alla mente il caro e vecchio 7 wonders ma l’esperienza di gioco seppur simile ha delle sostanziali differenze.

La creazione del motore di gioco è essenziale per una buona partita, il tempo a disposizione è poco e un passo falso può compromettere la vittoria.

Avere fin da subito le idee chiare sulla strategia è un grosso aiuto, cambiarla anche solo dopo uno o due round è davvero rischioso.

La carta impero (dal lato A) può darò un suggerimento sul dove puntare.

Non da sottovalutare l’importanza dei gettoni personaggio, associato alle carte moltiplicatore possono essere la giusta spinta per vincere la partita.

L’interazione è principalmente indiretta, non sempre si avrà la voglia/il tempo di rubare la carta che serve all’avversario.

It’s a wonderful World è praticamente un astratto e a differenza del citato 7 Wonders è più punitivo e tattico.

L’ultima cosa da tenere conto è il fattore Alea, se mi servono le carte blu e non escono allora la mia partita potrebbe essere compromessa, soprattutto se al tavolo ci sono giocatori dello stesso livello.

Mi sento assolutamente di promuovere questo titolo, gira bene sia in 2 che in 5 (ovviamente i tempi si dilateranno un po’) e le strategie da poter intavolare sono molteplici.

Aspettiamo ora con ansia l’espansione!

Potete Preodinare il gioco sul nostro store online di fiducia Magicstore.it

 

IT'S A WONDERFUL WORLD

0.00
8

Voto

8.0/10
SEGUICI anche su Facebook e Instagram

immagine-profilo

Stefano Stievano

Mi sono avvicinato a questo mondo fin da piccolo ma solo da qualche anno ho deciso di accostarmi in maniera diversa ai giochi da tavolo. Dopo aver creato qualche prototipo, inventato cene con delitto, costretto i miei amici a fare da cavie tra giochi, quiz tv e quant'altro ho deciso da un po' di tempo di unire la passione per la scrittura e quella dei giochi da tavolo. Mi piace raccontare me stesso attraverso loro, le mie esperienze, i miei amici, la mia vita e la mia quotidianità. I miei giochi preferiti sono quelli tematici o deduttivi, meglio se con un pizzico di bluff e con ruoli segreti... ma difficile scegliere una categoria.... Spero un giorno di riuscire a coinvolgere il maggior numero di persone possibile dentro al nostro folle e divertente mondo. Buon viaggio!

I commenti sono chiusi.