Historic Anthology 1 di Magic the Gathering

Il formato Historic guadagna venti ristampe che potenziano i migliori archetipi dell’attuale metagame

Bentornati cari amici di House of Games, oggi voglio commentare una notizia interessante per il formato Historic di Magic the Gathering.

Per chi non lo ricordasse, l’Historic è un formato online disponibile solo su Magic Arena. Le espansioni non più legali in Standard, per “colpa” della rotazione annuale, ritrovano vita in questo speciale formato eterno. In poche parole: è un formato che dà un senso a tutte le carte acquisite e non più disponibili nello Standard di Magic Arena! Le carte disponibili per il formato partono dall’espansione Ixalan fino ad arrivare all’ultima disponibile in Standard (attualmente è Il Trono di Eldraine).

Tuttavia, lo scorso 22 Novembre 2019, la Wizards of the Coast ha annunciato la Historic Anthology 1: un’espansione digitale composta da venti carte, provenienti da set passati, rivolte esclusivamente per il formato Historic. Le carte mantengono il simbolo dell’espansione di provenienza, inoltre possono essere acquistate spendendo gemme in Magic Arena.

Queste carte sono inserite per dare maggior stabilità al formato, per potenziare archetipi già esistenti. Andiamo nel dettaglio e vediamo velocemente le venti carte:

  • Ascendente di Serra: un classico per aggrare di sostanza negli archetipi Life. Dona spessore all’archetipo mono-bianco e nella versione Orzhov;
  • Guardiano dell’Anima: con questa possiamo dire che l’archetipo Life è completo al 99%! Essenziale per attivare tutte le combo del deck, specialmente per potenziare Compagno di Ajani, dona una grande stabilità all’archetipo del formato. Se fosse stata presente anche la Custode dell’Anima avremmo potuto montare il Soul Sisters da Modern, ma la carta la possiamo sostituire con Benvenuto di Ajani. Quindi non ci possiamo lamentare;
  • Cavaliere di Kinsbaile: inserito per potenziare il Knight Tribal. Ci sono abbastanza lord nell’Historic, ma uno che dona Doppio Attacco Nonostante le quattro mana, tornerà utile. Magari in late game o per sferrare l’attacco finale;
  • Caccia al Tesoro: di tutti i peschini, personalmente, non mi aspettavo proprio questo. Non è il migliore in assoluto, ma torna utile in vari deck per fare pescate di massa senza, però, generare squilibri. Penso che per l’Historic sia la scelta giusta;
  • Melodia Lontana: per pescare nei vari archetipi Tribal. Come in Pauper, tornerà utile nell’Elf Tribal per pescare di massa;
  • Sfondacripta: per potenziare lo Zombie Tribal. Oltre a spedinare, permette anche di pescare. Sono dell’idea che può tornare utile anche nei Reanimator e nei prototipi di Madness. Se dovessero reinserire in futuro carte del Blocco Amonkhet, potrebbe rivalutarsi ulteriormente;
  • Spettro Ipnotico: un classico di Magic che purtroppo, con il passare del tempo, abbiamo abbandonato. Potrebbe tornare utile nei MBC o nei vari Dimir Midrange;
  • Arena di Phyrexia: un altro classico per pescare, che purtroppo in Modern ha perso il suo fascino iniziale. Tornerà utile in molti Midrange o Control, specialmente nei Grixis;
  • Tentacoli della Corruzione: un classico removal per i MBC, già testato con efficacia in Pauper. Tornerà utile;
  • Immondo della Fornace: altra creatura aggressiva per i deck Izzet e Burn. Può accompagnare bene il Focoso di Chandra, inoltre lo si può potenziare con Sfondare (donandogli Travolgere) o Furia Liberata (donandogli Doppio Attacco);

  • Matrona Goblin: cult obbligatorio per il Goblin Tribal! Darà sostanza all’archetipo, rendendolo più stabile. Ottima scelta;
  • Secondo Rito di Hidetsugu: tra tutti gli spari disponibili, non capisco perchè inserire proprio questo. Ha funzionato pochissimo in competitivo, se non mai! Perché inserirla? I Burn funzionano benissimo anche senza. Mi lascia perplesso… Poi, magari, la giochiamo e scopriamo che è essenziale! Chissà;
  • Elfa Visionaria: altro peschino essenziale per il colore verde. Lo sfrutteranno in tanti, non solo l’Elf Tribal;
  • Sciamana della Fauna: il simbolo di questa nuova ondata di carte. È un ottimo tutore per creature nel formato, attualmente tra i migliori a disposizione. I Midrange possono sfruttarlo a dovere. Davvero interessante;
  • Perfetta Autoritaria: lord che potenzia l’Elf Tribal, permettendo di spedinare. L’archetipo diventa ancora più stabile;
  • Emissaria di Brucia-Albero: i deck aggressivi guadagnano un’altra creatura essenziale nel formato, già testata nei vari archetipi di Modern e Pauper. Ottima scelta;
  • Capitano Sisay: sinceramente non me l’aspettavo, come amante dell’Epopea della Cavalcavento posso solo apprezzare. Sul piano pratico, tornerà utile nei Midrange e nei Control che sfruttano ondate di carte leggendarie. Un esempio possono essere gli archetipi planeswalker. Tornerà decisamente utile;
  • Ornitottero: è sempre un piacere vedere l’Ornitottero, ma mi chiedo quale deck possa utilizzarlo concretamente. Magari tornerà utile in futuro con l’aggiunta di archetipi artefatti;
  • Pietra della Mente: i deck Control guadagnano un motore di mana, che all’occorrenza può tornare utile per pescare. Sempre utile;
  • Reattore di Darksteel: concludiamo con una condizione di vittoria alternativa per il Simic Tokens. Accompagnatelo con molte magie con Proliferare.

Questa mossa degli autori è molto simile al rientro delle Vecchie Glorie dello Standard di Hearthstone. Sono sicuro che la Wizards si è palesemente ispirata alla scelta della Blizzard, ma non voglio urlare al plagio: perché una scelta intelligente e necessaria. Diciamolo francamente: l’Historic non ha una vera e propria entità. C’è chi lo vede come uno Standard allungato, c’è chi lo vede come un Pioneer troncato. In questo modo il formato guadagna una buona stabilità, una maggiore identità. È un’iniziativa da promuovere.

Mi piace anche la scelta delle carte. Ci sono classici che danno spessore, ma quelle che mi sorprendono maggiormente sono carte inattese come Capitano Sisay e Sciamana della Fauna. Questa non sarà di certo l’ultima antologia. La Wizards ha annunciato l’entrata in scena di altre ondate carte, inoltre, la community ipotizza che potrebbero esser riproposte vecchie espansioni totalmente rimasterizzate. Senza dimenticare che c’è curiosità di vedere che impatto avranno queste carte nel formato. Staremo a vedere!

Commenti


immagine-profilo

Marco Grande Arbitro

Fondatore e caporedattore del blog nerd/geek/pop GiocoMagazzino. Blogger (da 12 anni), podcaster e youtuber. Sono un appassionato di giochi da tavolo, in particolare prediligo i giochi di carte. Una passione iniziata, e che continua, con Magic the Gathering! Per il resto, sono laureato in Scienze dell'Educazione (educatore professionale). Sono un collezionista di Funko Pop, adoro il cinema e la buona musica.

I commenti sono chiusi.