TELESKETCH: Il Gioco Da Tavolo Del Telefono Senza Fili Ma Con I Disegni! (Recensione)

Cercate un gioco semplice che però vi faccia ridere fino alle lacrime? Il meccanismo è semplice: disegnate ciò che dovete disegnare, passate il blocco e quello dopo di voi dovrà scrivere cosa avete disegnato, ripasserà il blocco e il giocatore successivo disegnerà ciò che ha letto e così via finchè il blocco non ritorna al proprietario. Telesketch è esattamente tutto questo e molto altro.

PANORAMICA GENERALE

Cercate un gioco semplice che però vi faccia ridere fino alle lacrime?

Un party game intavolabile con chiunque e che si spiega proprio mentre lo giocate evitando così di intimidire qualcuno che la spiegazione delle regole?

Telesketch è esattamente tutto questo e molto altro.

Il meccanismo è semplice: disegnate ciò che dovete disegnare, passate il blocco e quello dopo di voi dovrà scrivere cosa avete disegnato, ripasserà il blocco e il giocatore successivo disegnerà ciò che ha letto e così via finchè il blocco non ritorna al proprietario.

Un gioco per 4/8 persone, dalla durata di circa 20-30 minuti a partita e portato qui in Italia da Asmodee.

Vediamo come si gioca!

 

MATERIALI

Nell scatola troviamo:

  • 142 Carte fronte e retro, con 6 parole/concetti su ogni lato
  • 8 Blocchi cancellabili con altrettanti pennarelli
  • 8 Pezzi di Tessuto per cancellare
  • 1 Clessidra da 60 Secondi
  • 1 Dado

I materiali sono molto belli e colorati. Tutto è funzionale al gioco.

Forse i pezzi di tessuto sono un po’ piccoli per pulire bene ma basta un fazzoletto o un pezzo di carta e tutto si risolve.

Le punte dei pennarelli sono grandi, questo rende il disegno meno preciso, aumentando la passibilità di errore ma anche alzando notevolmente il livello di divertimento.

 

PREPARAZIONE

Date una carta a ciascun giocatore, per comodità usate tutti lo tesso lato colorato.

Consegnate poi a tutti un blocco, un pennarello ed un pezzo di Tessuto per cancellare.

Scrivete il vostro nome sul blocco nell’apposito spazio, per riconoscerlo tra tutti (anche il colore della spirale vi aiuterà in questo!).

Tenete a portata di mano il dado e la clessidra.

Tutto è pronto per cominciare a giocare!

 

REGOLAMENTO

Per prima cosa un giocatore lancerà il dado per assegnare segretamente a ciascun giocatore la propria parola.

Ogni carta infatti ha sei parole, trovate la vostra che corrisponde al risultato del dado e scrivetela segretamente sulla prima pagina del vostro blocco.

Alcune carte però sono speciali!

Se in base al risultato del dado, sulla vostra carta non trovate una parola ma una semplice linea, significa che potrete scegliere voi una parola qualsiasi (anche più parole) da far indovinare.

Invece se trovate un concetto sottolineato, significa che dovrete scegliere voi cosa da far indovinare che abbia  attinenza con il tema sottolineato. Ad esempio se il tema fosse “Icone Pop”, dovrete scegliere un o una cantante che rispecchi la categoria.

Infine se in fondo alla vostra carta trovate l’omino raffigurato anche sulla copertina del gioco o sul portacarte, significa che potrete scegliere una parola a vostro piacimento tra quelle scritte sulla carta, ignorando il risultato del dado.

Ora in base al numero dei giocatori si potranno verificare due situazioni:

Numero di giocatori PARI: Aprite il blocco alla pagina 1 e preparatevi a disegnare la vostra parola

Numero di giocatori DISPARI: Aprite il blocco a pagina 1, passatelo al giocatore alla vostra sinistra che leggerà quello che avete scritto sulla pagina  precedente e si preparerà a disegnare.

Ora tutti sono sul punto di dover disegnare quello che hanno appena scritto o letto (dipende dal numero dei giocatori).

Girate la clessidra ed iniziate a disegnare. Quando avete finito girate la prossima pagina. Allo scadere del tempo, passate il blocco al giocatore alla vostra sinistra.

Ora guarderete il disegno della pagina precedente e sul nuovo foglio (il numero 2) scrivete la vostra ipotesi: qual era la parola letta dal giocatore prima di voi?

Dopo averla scritta, girate pagina e passate il blocco alla vostra sinistra al giocatore che leggerà cosa avete scritto e al via inizierà a disegnare.

Continuate così, a disegnare ed indovinare, finchè tutti non torneranno ad avere il proprio blocco in mano.

 

FINE DEL GIOCO – LA GRANDE RIVELAZIONE

Ora a turno aprite il vostro blocco, pagina dopo pagina e guardate come la parola si è evoluta! Se l’ultima ipotesi è uguale o molto simile alla parola iniziale…beh congratulazioni!

Sul regolamento c’è anche la possibilità di assegnare dei punti ma vi assicuro che non ne sentirete la necessità!

 

CONSIDERAZIONI FINALI

Questo è uno di quei titoli che lo giochi per divertirti e ridere a crepapelle e non per vincere.

Il regolamento è semplicissimo e si può spiegare proprio mentre lo si gioca!

Più la parola sarà facile e più sarà probabile che non muti durante la partita…anche se la parola “albero” una volta si è trasformata in “slavina” o “torcia olimpica” in “Sacrificio”.

Se poi in sessanta secondo dovete disegnare un modo di dire o un concetto, allora il risultato sarà esilarante!

La longevità è altissima, ci sono più di 1700 parole/frasi sulle carte se poi c’è anche la possibilità di inventarsi le parole, direi che è pressoché infinita.

Ribadisco che difficilmente vorrete calcolare i punti a fine partita, vi basterà aver riso come dei pazzi.

Questo gioco crea quella goliardicità attorno al tavolo davvero genuina e creerà delle perle che ricorderete con piacere anche con l’avanzare del tempo.

Ovviamente è un gioco leggero, dove davvero si gioca per giocare (cit.) e quindi va preso per quello che è.

Davvero, uno dei giochi più divertenti che io abbia mai fatto.

Provatelo!

Acquista i giochi da tavolo nel nostro store online di fiducia Magicmechant.it o dai uno sguardo alle offerte sui giochi da tavolo di Amazon.it
Continua a Seguirci anche su Facebook, Instagram e Youtube

immagine-profilo

Stefano Stievano

Mi sono avvicinato a questo mondo fin da piccolo ma solo da qualche anno ho deciso di accostarmi in maniera diversa ai giochi da tavolo. Dopo aver creato qualche prototipo, inventato cene con delitto, costretto i miei amici a fare da cavie tra giochi, quiz tv e quant'altro ho deciso da un po' di tempo di unire la passione per la scrittura e quella dei giochi da tavolo. Mi piace raccontare me stesso attraverso loro, le mie esperienze, i miei amici, la mia vita e la mia quotidianità. I miei giochi preferiti sono quelli tematici o deduttivi, meglio se con un pizzico di bluff e con ruoli segreti... ma difficile scegliere una categoria.... Spero un giorno di riuscire a coinvolgere il maggior numero di persone possibile dentro al nostro folle e divertente mondo. Buon viaggio!

Una replica a “TELESKETCH: Il Gioco Da Tavolo Del Telefono Senza Fili Ma Con I Disegni! (Recensione)”

  1. […] Qui potete trovare la nostra recensione completa del gioco. […]