Tags: Quando “Nomi Cose E Città” Diventa Moderno E Si Fa In Scatola

Dalla geniale mente di Spartaco Albertarelli, ecco la nuova uscita targata Asmodee! TAGS, perchè tutto può essere etichettato… oppure no? Scopriamolo!

PANORAMICA GENERALE:

In TAGS i giocatori dovranno riuscire a prendere quante più biglie dal tabellone trovando parole che soddisfino i requisiti di argomento (colonna) e di lettera (riga).

La difficoltà sta nel poco tempo a disposizione, solo 15 secondi! Sarete così bravi?

MATERIALI:

I materiali di gioco, così come la scatola sono stati davvero ben studiati.

Nella scatola troviamo:

– 32 TAGS lettera

– 208 TAGS categoria

– 20 Biglie grandi di vetro neo colori bianco, blu e nero

– 1 clessidra

– 4 scodelle di plastica

– 1 tabellone

– 4 pedine

– 1 segnapunti

– 24 tokens +25 punti

– 1 segnalino primo giocatore

L’inserto presente nel gioco permette di giocare direttamente dentro la scatola. Ogni cosa ha il suo posto e tutto è sempre in ordine, sempre pronto per essere intavolato.

SET UP

– Posizionate le 20 biglie in modo casuale sul tabellone

– Ogni giocatore sceglie una pedina e la mette sul tracciato segnapunti

– Consegnate a ciascuno una scodella per raccogliere le biglie che man mano verranno prese

– Posizionate la clessidra nel suo apposito spazio

– Decidete chi sarà il primo giocatore e consegnategli il relativo segnalino

– Rivelate i tags lettera e categoria per ciascuna riga e colonna

Tutto è pronto per iniziare

REGOLAMENTO

Nel proprio turno, che dura solo 15 secondi, un giocatore deve trovare una parola che soddisfi i requisiti dei tags di quell’incrocio.

Ad esempio se la categoria è cose morbide e la lettera iniziale deve essere una C il giocatore potrà dire CUSCINO per prendersi la biglia.

Più parole saranno trovate e più biglie potrà prendere il giocatore.

Se un giocatore riesce a prendere l’ultima biglia di una colonna prende anche il relativo tag categoria.

Quando il tempo scade il gioco prosegue in senso orario.

FINE DEL ROUND

Un round termina quando non ci sono più biglie sul tabellone o se nessun giocatore nel proprio turno è riuscito a trovare una parola.

PUNTEGGI

Alla fine di ogni round i giocatori faranno i seguenti punti:

– 1 punto per ogni biglia bianca raccolta

– 2 punti per ogni biglia blu raccolta

– 3 punti per ogni biglia nera raccolta

– un numero di punti pari alle stelline presenti su eventuali tags categoria raccolti

Si fanno avanzare le pedine sul tracciato punteggio

Si rimettono in modo casuale le biglie sul tabellone e si scoprono nuovi tags, lettera e categoria.

Si passa il segnalino primo giocatore in senso orario e a partire da quest’ultimo si inizia il nuovo round.

FINE DELLA PARTITA

Quando tutti avranno giocato un round ricoprendo il ruolo del primo giocatore allora la partita termina.

Chi avrà fatto più punti vince la partita.

CONSIDERAZIONI FINALI

TAGS è una versione evoluta e moderna del classico Nomi cose e città…tutti noi ci abbiamo giocato almeno una volta nella vita!

I materiali sono splendidi, curati e ben studiati, le biglie sono la parte che più colpisce l’occhio, anche se adoro la grafica acquerello utilizzata con i suoi colori sfumati.

Un po’ meno pratico il tracciato punti, arriva fino a 25 ma facilmente si superano i 60 punti complessivi.

Il gioco scorre molto bene, non ci sono tempi morti e il gioco resta fedele alla durata scritta sulla scatola ( circa 30 minuti in 4 giocatori).

Tags è divertente e adatto a tutti, la disposizione casuale delle biglie rende però i punti random, è capitato che valesse 3 punti la parola BLU (colore che inizia con la B) mentre parole più complesse come PICCHETTO o AGORAFOBIA valessero meno.

Non da sottovalutare il fatto di riuscire a svuotare l’intera  colonna per prendersi il relativo tag per accumulare punti extra.

Gioco di parole frenetico che sicuramente divertirà tutti e vi assicuro che una partita tira l’altra!

Il gioco potete trovarlo su nostro store online di fiducia Magicmerchant.it

TAGS

0.00
7

VOTO

7.0/10

Pros

  • Materiali bellissimi e funzionali
  • Gioco adatto a tutti
  • Veloce ed intuitivo
  • Molte categorie tutte diverse

Cons

  • Assegnazione di punti random
  • Tracciato dei punti poco pratico

Commenti


immagine-profilo

Stefano Stievano

Mi sono avvicinato a questo mondo fin da piccolo ma solo da qualche anno ho deciso di accostarmi in maniera diversa ai giochi da tavolo. Dopo aver creato qualche prototipo, inventato cene con delitto, costretto i miei amici a fare da cavie tra giochi, quiz tv e quant'altro ho deciso da un po' di tempo di unire la passione per la scrittura e quella dei giochi da tavolo. Mi piace raccontare me stesso attraverso loro, le mie esperienze, i miei amici, la mia vita e la mia quotidianità. I miei giochi preferiti sono quelli tematici o deduttivi, meglio se con un pizzico di bluff e con ruoli segreti... ma difficile scegliere una categoria.... Spero un giorno di riuscire a coinvolgere il maggior numero di persone possibile dentro al nostro folle e divertente mondo. Buon viaggio!

Una replica a “Tags: Quando “Nomi Cose E Città” Diventa Moderno E Si Fa In Scatola”

  1. […] movimento a vettori a base ottagonale ideata dal prolifico Spartaco Albertarelli (Stefano ha appena recensito la sua ultima fatica Tags), assieme a Davide […]