Recensione The Long Road: Il Far West sul Tavolo di Casa

Selvaggio West, mandrie e carovane sono gli ingredienti del nuovo lavoro di Stefania Niccolini e Marco Canetta, edito da Uplay.it, gioco per 2-4 giocatori dalla durata di 30/45 minuti che unirà bluff, strategia e contro pensiero in questo titolo all’ultima mandria!

Nel vecchio West, i giocatori sono chiamati a condurre grandi mandrie di manzi con le loro carovane, attraverso lande deserte ed infinite praterie aride.

Dovranno scegliere loro il cammino più favorevole per poi vendere il bestiame una volta giunti a destinazione, ma attenzione che la spartizione della vendita segue le vecchie e dure leggi del Far West, colui che sarà il più furbo (ed armato) avrà la fetta più grossa!

Nuovo titolo sfornato dalla coppia Niccolini-Canetta ( qui potete leggere la nostra divertentissima intervista) che ora andremo a scoprire.

Sellate i cavalli..Si parte!

MATERIALI:

Nella scatola super organizzata troviamo:

  • 15 carte destinazione
  • 30 carte personaggio
  • 60 carte carovana ( in 4 mazzi colorati, uno per giocatore)
  • 7 carte boss
  • 1 stella dello sceriffo (segnalino primo giocatore
  • 2 tessere di fine partita (fronte e retro)
  • 20 tasselli armi sagomati (pugnali, pistole e fucili)
  • 52 monete ( in diverso taglio)
  • 20 pedine cappello ( 5 per colore)
  • 3 tasselli “on the road”
  • 4 tasselli “destinazione raggiunta”

La grafica delle carte è molto bella ed evocativa, la simbologia chiara ed i materiali sono molto validi.

SETUP:

– Dividete in 3 mazzetti le carte destinazione in base al loro dorso (tepee, cactus e roccia). Incolonnateli al centro del tavolo a faccia in giù e scoprite la prima carta di ciascuno posizionandola vicino, sulla sinistra.

– Per ciascuna delle carte destinazione appena scoperte, ponete le ricompense (monete e pugnali) indicate sopra al relativo mazzo destinazione.


– Stabilite chi sarà il primo giocatore e consegnategli la stella dello sceriffo

– Date ad ogni giocatore un mazzo carovana di un determinato colore. Ciascuno poi pescherà 3 carte per formare la propria mano iniziale.

– Distribuite ai giocatori i 5 cappelli del medesimo colore del mazzo carovana e 6 dollari presi dalla riserva.

– Mescolate le carte boss e datene una ad ogni giocatore, riporterà un obiettivo segreto individuale che darà soldi extra a fine partita. Mettete la carta davanti a voi coperta, cioè con il riepilogo del turno visibile.

– Estraete 1 tessera fine partita e sceglietene casualmente una faccia. Sarà un ulteriore modo per guadagnare soldi a fine partita

– Mettere nella riserva le armi in base al numero di giocatori, seguendo la pratica tabella sul regolamento.

CREAZIONE DELLA SQUADRA

Come ultima cosa rimane da formare la propria squadra.

Ogni squadra è formata da 5 personaggi.

Se i giocatori sono alle prime armi si usano dei mazzetti già precostituiti, altrimenti ogni giocatore pesca 6 carte e ne sceglie 5 con la modalità del draft.

Le 5 carte scelte andranno unite alle 3 carte carovana per completare la propria mano iniziale.

REGOLAMENTO:

Come riassunto dal dorso delle carte boss, durante il turno si possono effettuare diverse azioni, alcune obbligatorie, ma dovranno essere fatte nell’ordine in cui vengono elencate.

– CAMBIARE LA PROPRIA MANO

Spendendo 2 dollari si possono scartare da 1 a 3 carte, si rimettono in fondo al mazzo e se ne pescano altrettante.

– GIOCARE UNA CARTA CAROVANA (obbligatoria)

Il giocatore deve giocare una carta carovana dalla propria mano (carta che indica il numero di manzi da aggiungere alla mandria) accanto ad un mazzetto destinazione dello stesso tipo. La carta va scartata alla destra del mazzo destinazione

Se la carta riporta il simbolo di un cartello in basso a sinistra, il giocatore prenderà anche una delle ricompense presenti sul quel mazzo
– GIOCARE UNA CARTA PERSONAGGIO

Se il giocatore lo desidera, può giocare una carta personaggio scartandola coperta alla sinistra del mazzo destinazione (la stessa destinazione della carta carovana appena giocata).
Posizionerà poi sopra ad essa un suo cappello per ricordare che ha giocato lui quella carta.


Più il personaggio è forte (ed armato) prima potrà scegliere i capi di bestiame da vendere e quindi ricavarne il guadagno maggiore!

– UTILIZZARE IL BONUS DELLA CARTA CAROVANA

Ogni carta carovana ha un bonus, in questa fase del turno lo si può utilizzare

– COMPRARE UN’ARMA

Se lo si desidera si può comprare dalla riserva un pugnale da 2 dollari, una pistola da 4 oppure un fucile che costa 6.

– ARMARE UN PERSONAGGIO

Se si dispone di armi le si possono equipaggiare ad uno o più personaggi.

Non c’è limite alle armi che un personaggio può avere.

Le armi aumentano la forza dei personaggi, più è forte e prima vende le mandrie migliori.


– RISTABILIRE LA MANO INIZIALE (obbligatoria)

Pescare carte carovana dal proprio mazzo fino ad averne nuovamente 3.

RAGGIUNGIMENTO DI UNA DESTINAZIONE

Quando tutte le ricompense di una destinazione sono esaurite si è raggiunta la destinazione.

Colui che prende l’ultima ricompensa avrà diritto a due dollari extra a fine partita, finisce normalmente il suo turno in corso e poi, prima di passare al prossimo giocatore, c’è la vendita del bestiame.

VENDITA DEL BESTIAME

Uno alla volta si girano tutti i personaggi di quella carovana.

Per ognuno si somma al loro valore la forza data dalle armi equipaggiate.

I personaggi si attiveranno dal più forte al più debole.

Quando si attiva un personaggio si utilizza la sua abilità speciale (come rubare 2 dollari ad ogni giocatore presente in quella carovana) e poi sceglie una carta carovana di quella fila e ne vende il bestiame ricevendo il guadagno (per mandria) indicato dalla carta destinazione.


Conservate la carta carovana con i capi appena venduti sotto la vostra carta boss, potrebbe esservi utile per il vostro obiettivo segreto.

Dopo che tutti i personaggi sono stati usati, partendo dal giocatore che aveva il personaggio più debole, può scegliere una carta personaggio tra quelle presenti in quella carovana da rimettere nella propria mano di gioco e così via finché non rimangono più personaggi.

Se la destinazione raggiunta non è la quarta si scopre una nuova destinazione di quel mazzetto, ci si mette in cima le varie ricompense ed il gioco continua; se invece è la quarta destinazione si scopre comunque una nuova carta con le sue ricompense ma il guadagno per ogni mandria (e per ogni carta destinazione) scende al minimo, 1 dollaro ciascuna.

Si continua a giocare finché non si è raggiunta la quarta destinazione, una volta raggiunta si finisce il turno in corso ( per permettere a tutti di giocare lo stesso numero di turni) e si va al conteggio di fine partita

FINE PARTITA
Per calcolare gli ultimi punteggi seguite questi passi:

  • svelate la vostra carta boss e ricevete il guadagno relativo (es. 6 dollari per ogni saloon ottenuto)
  • colui che avrà realizzato la condizione dell’obiettivo comune di fine partita riceve la somma riportata
  • ogni giocatore riceve 2 dollari per ogni destinazione raggiunta
  • chi possiede ancora armi le può vendere e aggiungere il relativo guadagno

Il giocatore più ricco vince la partita!

CONSIDERAZIONI FINALI:
The long road e la sua ambientazione richiama subito alla memoria il gioco Bang ma non ha nulla a che vedere con questo titolo.
In questo gioco bluff, astuzia e contro pensiero sono quella marcia in più per vincere…. Ma non dimenticatevi della strategia!

Posizionare un personaggio nella carovana sbagliata può essere molto punitivo.

Tattica e strategia dunque sono molto importanti, ma usare un pizzico di bluff potrebbe essere la chiave per il successo, fingere di armare un personaggio già forte potrebbe indurre gli avversari a potenziare molto i loro, facendoli sprecare cosi monete preziose.

Vero però anche il contrario, non mandate un vostro personaggio armato solo di pugnale se in quella carovana sono armati fino ai denti!!

The long road è un gioco davvero appassionante, dalla giusta durata e con quel pizzico di cattiveria che non fa mai male.
Richiede però un paio di partite per apprendere bene tutti i vari poteri dei personaggi e delle carovane per poterli usare in modo consapevole e creare delle mega combo che distruggeranno gli avversari!

I materiali sono sia belli da vedere che piacevoli e solidi al tatto, le carte belle resistenti e con una grafica molto rievocativa.

Davvero un bel titolo, con una meccanica che scorre liscia senza problemi, con la giusta profondità e bilanciata nel modo giusto visto che tutti i mazzi carovana sono uguali, c’è la possibilità di pagare per avere un riciclo extra di carte, all’inizio della partita c’è il draft per scegliere i personaggi e c’è un ulteriore draft alla fine di ogni destinazione…direi che il fattore fortuna è stato davvero ben contenuto in modo sapiente.

Vi invito a provarlo perché sicuramente merita! Armatevi fino ai denti perché il viaggio inizia!

Il gioco è acquistabile sullo store di Uplay.it

The Long Road

8.2

Voto

8.2/10

Pros

  • Scatola compatta e materiali funzionali
  • Meccanica ben studiata ed intrinseca all'ambientazione del gioco
  • Fattore fortuna contenuto molto bene, pur essendo un gioco di carte
  • Bella l’atmosfera ed il meta-gioco che si crea attorno al tavolo

Cons

  • Difficilmente un giocatore che gioca per la prima volta può vincere contro chi ha già giocato, richiede una o due partite per capire bene come incastrare tutti i vari poteri/bonus delle carte

Commenti


immagine-profilo

Stefano Stievano

Mi sono avvicinato a questo mondo fin da piccolo ma solo da qualche anno ho deciso di accostarmi in maniera diversa ai giochi da tavolo. Dopo aver creato qualche prototipo, inventato cene con delitto, costretto i miei amici a fare da cavie tra giochi, quiz tv e quant'altro ho deciso da un po' di tempo di unire la passione per la scrittura e quella dei giochi da tavolo. Mi piace raccontare me stesso attraverso loro, le mie esperienze, i miei amici, la mia vita e la mia quotidianità. I miei giochi preferiti sono quelli tematici o deduttivi, meglio se con un pizzico di bluff e con ruoli segreti... ma difficile scegliere una categoria.... Spero un giorno di riuscire a coinvolgere il maggior numero di persone possibile dentro al nostro folle e divertente mondo. Buon viaggio!

Una replica a “Recensione The Long Road: Il Far West sul Tavolo di Casa”

  1. […] Facebook Twitter Telegram […]

Leggi articolo precedente:
Recensione di Saboteur: Le Miniere Perdute

“Dall'altra parte della foresta ci sono antiche miniere dimenticate da tempo, e siete determinati a scovarle! Radunate il vostro clan...

Chiudi