IL COLLEGIO: Riuscirete a Prendere Nuovamente La Licenza Media?

Nuova uscita targata Clementoni! Dal celebre programma di rai 2 “Il Collegio”, ecco il gioco ufficiale.
Riusciremo a superare nuovamente l’esame di terza media? Tremate Tremate gli anni ’60 son tornati!

PANORAMICA GENERALE

Il Collegio è un programma di punta di rai 2, quest’anno giunto alla quarta edizione, dove una classe di alunni viene “rinchiusa” in un collegio indietro nel tempo.

Le prime tre edizioni si sono svolte negli anni ’60, quest’ultima invece siamo nei primi anni ’80.

É interessante vedere come la libertà di oggi  vada in contrasto con le rigide regole e la disciplina di un tempo, come ruoli e dettami siano cambiati in questi cinquant’anni.

La scatola del gioco

Il gioco ufficiale della trasmissione, targato Clementoni, ricalca le prime edizioni e anche noi verremo catapultati negli anni ’60, riusciremo a conseguire la licenza media dell’epoca?

Credetemi…non sarà una passeggiata!

 

MATERIALI:

Nella scatola con il logo e la grafica della trasmissione in copertina troviamo:

  • 1 tabellone (il collegio)
  • 7 pedine in cartone (6 per gli alunni e una per i sorveglianti)
  • 120 carte domanda (italiano, storia, geografia, scienze, matematica, applicazioni tecniche ed ecomonia domestica)
  • 60 carte movimento
  • 36 tessere esame (6 per materia con i voti 6-8-10)
  • 30 tessere libro
  • 36 gettoni lode
  • 1 lavagnetta primo giocatore

I materiali sono di buona qualità, fustelle spesse, domande non banali e grafica pulita.

Le tessere esame con le relative carte domanda

SET UP

Ogni giocatore sceglie un personaggio prendendo la relativa pedina e 2 tessere libro, il più giovane poi prenderà anche la lavagnetta primo giocatore.

Accanto ad ogni aula del tabellone posizionate le carte domanda e le tessere esame relative alla materia.

Scoprite una tessera esame per materia e posizionatele nelle aule corrispondenti.

Posizionate le pedine sul tabellone e consegnate a ciascuno 4 carte movimento.

Il tabellone di gioco

Tutto è pronto per iniziare!

 

REGOLAMENTO

All’inizio del turno tutti i giocatori scelgono contemporaneamente una carta movimento e la giocano coperta davanti a sè.

Le carte vi faranno spostare in senso orario di un determinato numero di stanze, o vi faranno andare dove volete ma ci sono anche carte che faranno muovere i temibili sorveglianti!

Se alla fine del vostro movimento vi siete fermati in un aula con una tessera esame e SENZA i sorveglianti potrete rispondere alla domanda.

La tessera esame indica la difficoltà della domanda: facile (6), media (8) e difficile (10).

Un giocatore vi leggerà la domanda della materia scelta e potete scegliere se rispondere senza conoscere le opzioni oppure andare sul sicuro.

Se rispondete in modo corretto prendete la tessera esame, i voti diventeranno punti vittoria, inoltre se avete risposto senza conoscere le 3 opzioni prendete anche la Lode, vi darà 2 punti bonus!

Se invece avete sbagliato, la tessera resta nella stanza.

Vi ricordate che siamo negli anni ’60? Ecco come all’epoca solo gli alunni maschi potranno affrontare l’esame di Applicazioni tecniche mentre le ragazze dovranno sostenere l’esame di Economia domestica.

I sorveglianti

Le pedine del gioco, tra cui quella dei sorveglianti

Se in qualsiasi momento siete nella stessa aula dei sorveglianti ahimè vi tocca andare dritti dal preside, scombinandovi così i piani per i vostri esami.

Stanze speciali

Nel collegio ci sono alcune stanze speciali:

BIBLIOTECA: Permette di guadagnare una tessera libro.

DORMITORIO: Permette di scartare carte movimento per poi ripescarne altrettante.

Tessere libro

I libri sono dei bonus da usare durante il gioco.

Si possono usare in due modi:

  • Sostenere un esame anche in presenza dei sorveglianti
  • Dare una seconda risposta durante un esame, nel caso la prima fosse errata

A sinistra le tessere libro, a destra i gettoni Lode

FINE DEL ROUND

Quando tutti hanno giocato, scartate le carte movimento usate e ciascun giocatore ne pesca una nuova dal mazzo.

Rimpiazzate le tessere esame mancanti sul tabellone.

Colui che era il primo giocatore passa la lavagnetta a chi è alla sua sinistra.

Il gioco continua finchè un giocatore non riesce a collezionare 6 tessere esame differenti.

 

FINE DELLA PARTITA

Quando il gioco finisce è il momento di contare i punti.

Sommati i vostri voti, aggiungete 2 punti per ogni lode ricevuta ed altri 2 punti per ogni tessera libro che non avete usato.

Chi ha più punti è il vincitore!

CONSIDERAZIONI FINALI

Amanti del Trivial Pursuit “Il Collegio” è il gioco giusto per voi, ma non solo!

Se vi piace mettervi alla prova per vedere se anche voi superereste l’esame di scuola media vedrete che questo gioco vi piacerà.

Avevo sottovalutato le domande, anche quelle per la sufficienza non sono poi così facili…

Si va dai Sepolcri, ai Promessi Sposi, dai calcoli alla geometria piana per poi passare attraverso aghi da cucito, monti italiani e molto altro.

Le domande sono davvero ben fatte e danno davvero l’idea  di essere prese da un sussidiario dell’epoca.

Per quanto riguarda il movimento si può finire in un circolo vizioso per via dei sorveglianti e magari di qualche pescata infausta ma nel mazzo ci sono abbastanza carte “Vai dove vuoi” per bilanciare la cosa e poi c’è il dormitorio che ti permette di scartare carte.

Anche i punti sono ben bilanciati, effettivamente le partite fatte sono state vinte da chi è riuscito a superare le 6 materie.

Il paragone con Trivial è immediato, al posto delle Lauree ci sono le materie, così come il movimento  rotatorio sul tabellone ma a mio avviso “Il Collegio” è più veloce e ha più presa proprio per il tipo di domande.

Quante volte ci siamo sentiti stupidi giocando a Trivial?

Oppure ci siamo lamentati della difficoltà delle sue domande?

Ecco Il collegio ha domande a cui tutti dovremmo saper rispondere ma che pochi (ahimè) si ricordano… me compreso.

Ben fatto…

Scusate ma non posso non finire con il tormentone del programma. Vi saluto così…

MARILÙÙÙÙÙÙÙÙÙÙÙÙÙ!!!

 

EDIT: Ho avuto la conferma che effettivamente le domande sono state prese dai sussidiari e che le illustrazioni sono del bravissimo Alan D’amico.

Il Collegio

0.00
7

Voto

7.0/10

Pros

  • Ottimo il lavoro di scelta delle domande
  • Coinvolgente, perchè ci mette alla prova in prima persona
  • Adatto a tutti, è il tipico gioco dove i ragazzi ci stracciano!

Cons

  • Qualche carta domanda in più ci sarebbe stata bene

Commenti


immagine-profilo

Stefano Stievano

Mi sono avvicinato a questo mondo fin da piccolo ma solo da qualche anno ho deciso di accostarmi in maniera diversa ai giochi da tavolo. Dopo aver creato qualche prototipo, inventato cene con delitto, costretto i miei amici a fare da cavie tra giochi, quiz tv e quant'altro ho deciso da un po' di tempo di unire la passione per la scrittura e quella dei giochi da tavolo. Mi piace raccontare me stesso attraverso loro, le mie esperienze, i miei amici, la mia vita e la mia quotidianità. I miei giochi preferiti sono quelli tematici o deduttivi, meglio se con un pizzico di bluff e con ruoli segreti... ma difficile scegliere una categoria.... Spero un giorno di riuscire a coinvolgere il maggior numero di persone possibile dentro al nostro folle e divertente mondo. Buon viaggio!

I commenti sono chiusi.