HATS: Il Gioco Da Tavolo Del Cappellaio Matto! (Recensione in Anteprima!)

Il Cappellaio Matto vi ha invitato per uno dei suoi celebri tè ma non appena lo iniziate a sorseggiare, biscotti, tazze e cappelli iniziano a volare in aria… è ora di giocare! Riuscirete a collezionare i cappelli più stravaganti, scambiandoli continuamente e avere poi tra le mani il proprio preferito? Chi sarà il più matto tra quelli al tavolo?

PANORAMICA GENERALE

Il Cappellaio Matto vi ha invitato per uno dei suoi celebri tè ma non appena lo iniziate a sorseggiare, biscotti, tazze e cappelli iniziano a volare in aria… è ora di giocare!

Hats è un gioco di carte per 2-4 giocatori, ideato da Gabriele Bubola, dalla durata indicativa di 20-30 minuti a partita ed edito qui in Italia da Ghenos Games.

Riuscirete a collezionare i cappelli più stravaganti, scambiandoli continuamente e avere poi tra le mani il proprio preferito?

Chi sarà il più matto tra quelli al tavolo?

Vediamo come si gioca!

 

MATERIALI

Nella bellissima scatola, una delle più belle a mio avviso, troviamo:

  • 42 Carte Cappello (in 7 colori diversi e ciascuno con valori dall’1 al 6)
  • 1 Plancia Tavolino da Tè
  • Un Biscottino (non commestibile ma super bellino)
  • Tovagliolino Punteggio (lavagnetta cancellabile con pennarello incluso)
  • Il Regolamento

I materiali sono Curatissimi: l’artwork delle carte sono incredibili, ogni cappello (colore) richiama una delle classiche fiabe che tutti abbiamo sentito almeno una volta e le trasforma in copricapi alquanto singolari, degni del Cappellaio Matto!

Il biscotto poi è davvero delizioso alla vista, fa la sua figura sul tavolo ed è maledettamente “instagrammabile”, non resisterete nel fargli una foto.

Se proprio dovessi trovarci una pecca, manca un cancellino o un pezzo di stoffa per cancellare i punteggi sulla lavagnetta in dotazione… un’inezia ma se devo essere esaustivo, ho notato questo particolare.

 

PREPARAZIONE

Posizionate la plancia al centro del tavolo, in modo che sia alla portata di tutti.

Mescolate le carte in modo da formare un mazzo di pesca (togliete due colori se state giocando in 2) e giratene una per ciascun spazio della plancia (tutti tranne l’ultimo sempre se siete in 2). Quelli saranno i valori iniziali di quei colori. I numeri nella tazze vicino ad ogni postazione infatti indicherà il numero di punti vittoria che darà quel colore a fine partita.

Posizionate il Biscotto accanto al mazzo di pesca e consegnate 9 carte a ciascun giocatore (guardatele solo voi!). Tutto è pronto per iniziare a giocare!

 

REGOLAMENTO

L’ultimo giocatore ad aver mangiato un biscotto sarà il primo giocatore e poi i turno seguiranno il senso orario.

Un giocatore nel proprio turno potrà fare UNA di queste due azioni:

  • CREARE UN CAPPELLO NERO
  • SCAMBIARE I CAPPELLI

Vediamo nel dettaglio le azioni possibili.

 

Creare un Cappello Nero

Un giocatore può giocare una carta coperta dalla propria mano, davanti a sè. Così facendo avrà creato un cappello Nero. Questo colore darà un punto fisso ciascuno a fine partita ma conta anche come colore e tra poco capirete che cosa significa.

 

Scambiare i Cappelli

Con questa azione, il giocatore sceglierà una carta dalla propria mano e la scambierà con una presente sulla plancia al centro del tavolo. La carta che prenderemo in questo modo, non andrà nella nostra mano ma davanti a noi a formare la nostra collezione.

Ci sono due modi diversi di scambiare i cappelli:

  • STESSO COLORE: Scambiate una carta dello stesso colore (ignorandone i valori)
  • DIVERSO COLORE: Scambiate due carte con colori diversi a patto che la carta che andiamo a lasciare sulla plancia abbia un valore (numero sulla carta) più alto di quella che andremo a prendere e a posizionare davanti a noi

 

Sarà possibile una volta per turno, prima o dopo aver fatto la propria azione, scartare una carta dalla propria mano (coperta) e pescarne un’altra dal mazzo.

 

L’ULTIMO BISCOTTO

Dopo ogni azione di ogni giocatore si dovrà calcolare a chi andrà l’ultimo biscotto. Sarà colui che avrà il maggior numero di colori diversi nella sua collezione. Questo andrà a premiare la varietà di diversi tipi di cappelli. Se ci fossero più giocatori in pareggio, si guarderà il numero più basso e chi ce l’avrà, si prenderà l’ambito dolcetto. In caso di ulteriore parità si procederà con il successivo numero più basso ecc ecc…

Attenzione che vi ricordo che il cappello nero conta come colore!

L’ultimo biscotto darà 5 punti a fine partita! Potrebbe cambiare le sorti del gioco, fate attenzione.

 

FINE PARTITA E PUNTEGGIO

La partita termina dopo 8 round, quando i giocatori avranno una carta in mano (il cappello preferito) e 8 carte davanti a sè.

È il momento di calcolare i Punti!

Per prima cosa, se ci sono carte con lo stesso colore sulla plancia di gioco, lasciate solo quella con il punteggio (numero scritto sulla tazza) più basso, le altre verranno scartate.

Ora in base ai colori della plancia assegnate i relativi punti che potrete scrivere dietro al tovagliolo del biscotto.

Ad esempio se in posizione 2 della plancia, ci fosse una carta viola, farei 2 punti per ogni carta viola nella mia collezione.

Poi sommate un punto per ogni cappello nero che avete creato, se lo avete fatto.

Assegnate 5 punti al giocatore che alla fine della partita detiene il biscotto ed infine è il momento di calcolare i punti del cappello preferito.

I giocatori alla fine resteranno con una carta in mano, sommate tutti i VALORI delle carte del relativo colore che avete davanti a voi nella vostra collezione e sottraete da quello, il valore della carta in mano.

In questo caso, la carta che mi è rimasta in mano è quella rossa, dunque quello sarà il mio cappello preferito. Andrò a sommare i valori delle carte rossa davanti a me (2+3+5) e andrò a sottrarre il valore della carta che ho in mano (-1). Il mio cappello preferito mi procura in questo caso 9 punti!

 

Il giocatore che avrà la somma totale più alta, vince la partita! In caso di parità vincerà chi avrà creato più cappelli neri o se persiste, spareggerà colui che avrà il biscotto.

 

CONSIDERAZIONI FINALI

Il regolamento di Hats sembra un sacco complicato o meglio, è difficile capirne il flusso solo leggendo le regole.

Dopo una partita, che serve per capire come gira il gioco e come si calcolano i punti, tutti diventerà chiaro e sarete in grado di iniziare a formulare una vostra strategia.

In pratica dovremo decidere a quale carta rinunciare (momentaneamente) per prendere una carta dal centro e posizionarla davanti a noi per fare punti, rischiando però di non trovare più sul tavolino quel relativo colore a fine partita e comunque lasciando una carta alla mercè degli avversari.

Importantissimo poi sarà il cappello preferito che dovrete calcolare molto bene. Sarà preferibile avere un valore basso in mano quando la riveleremo, perchè quelli saranno i punti che verranno sottratti al totale delle mie carte di quel colore nella mia collezione. Attenzione che in questo calcolo sarà possibile finire in NEGATIVO!

Il gioco dietro a due regole, nasconde un’ insidia ed una profondità che mi ha sorpreso fin da subito, attratto da materiali ed illustrazioni.

Non siate frettolosi nel giudicarlo, fateci 2-3 partite per capirlo bene e vedrete che riuscirete a padroneggiarlo e diventerete sempre più bravi.

A mio avviso, preferisco questo gioco in 2 giocatori, perchè è più controllabile, una sfida testa a testa. Infatti, più lo giocherete e più capirete come dar fastidio all’avversario, magari annullando o abbassando notevolmente il punteggio di un determinato colore. Vi ricordo che se nella plancia a fine partita, ci sono più carte dello stesso colore, andremo a tenere solo quello con il punteggio minore!

Una scatola bellissima per un gioco altrettanto avvincente.

Se ne avete l’occasione, fateci una partita (ma anche più di una) per entrare in questo folle gioco di scambi che però nasconde una tattica davvero niente male!

 

Cliccando qui potrete acquistare la vostra copia del gioco. Così facendo supporterete il nostro lavoro e progetto senza spendere niente di più. Grazie!

Acquista i giochi da tavolo nel nostro store online di fiducia Magicmechant.it o dai uno sguardo alle offerte sui giochi da tavolo di Amazon.it
Continua a Seguirci anche su Facebook, Instagram e Youtube

immagine-profilo

Stefano Stievano

Mi sono avvicinato a questo mondo fin da piccolo ma solo da qualche anno ho deciso di accostarmi in maniera diversa ai giochi da tavolo. Dopo aver creato qualche prototipo, inventato cene con delitto, costretto i miei amici a fare da cavie tra giochi, quiz tv e quant'altro ho deciso da un po' di tempo di unire la passione per la scrittura e quella dei giochi da tavolo. Mi piace raccontare me stesso attraverso loro, le mie esperienze, i miei amici, la mia vita e la mia quotidianità. I miei giochi preferiti sono quelli tematici o deduttivi, meglio se con un pizzico di bluff e con ruoli segreti... ma difficile scegliere una categoria.... Spero un giorno di riuscire a coinvolgere il maggior numero di persone possibile dentro al nostro folle e divertente mondo. Buon viaggio!

2 risposte a “HATS: Il Gioco Da Tavolo Del Cappellaio Matto! (Recensione in Anteprima!)”

  1. […] si può definire come una nuova uscita della collana di Hats (qui per la nostra recensione e qui per il nostro Gameplay), altro gioco sempre ispirato ai racconti e in quel caso eravamo […]

Available for Amazon Prime