Yu-Gi-Oh! Speed Duel – La Recensione

Nuove sfide per una versione rapida e accessibile a tutti di Yu-Gi-Oh!. Siete pronti a duellare?

Bentornati cari lettori di House of Games, oggi voglio parlarvi di un nuovo prodotto proveniente dal mondo di Yu-Gi-Oh!. Ma prima voglio fare una premessa sincera: non gioco a Yu-Gi-Oh! da circa quindici anni! Tuttavia, non ho avuto problemi nel recensire questo nuovo prodotto. La motivazione? L’immediatezza è il cavallo di battaglia di Yu-Gi-Oh! Speel Duel! Andiamo nel dettaglio.

PREMESSE STORICHE

Nel 2016 la Konami ha rilasciato un videogame per mobile e PC chiamato Yu-Gi-Oh! Duel Links. Nel videogame sono presenti le regole Speed Duel. Queste regole semplificano e snelliscono le fasi di gioco, rendendolo, appunto, un “duello veloce“.

Nei primi mesi del 2019, la Konami ha deciso di più pubblicare anche in versione cartacea (disponibile anche in lingua italiana) questa tipologia di gioco light: chiamata appunto Yu-Gi-Oh! Speed Duel.

REGOLAMENTO & SCOPO DEL GIOCO

Sostanzialmente le regole di Yu-Gi-Oh! Speed Duel non sono diverse da quelle tradizionali, tuttavia vengono ridimensionati alcune caratteristiche del gioco.

Nel gioco sono presenti le quattro tipologie di carte. Le prime tre sono le classiche: Carte Mostro, Carte Magia e Carte Trappola. La novità è nella presenza delle Carte Abilità: si tratta di carte di colore blu, inoltre su di esse sono rappresentate i personaggi più famosi della prima storica serie del manga. Ogni giocatore inizia la partita con una carta abilità coperta, le attivazioni e gli effetti variano da carta in carta. Una volta attivate vengono girate a faccia in su, vengono così applicati gli effetti.

I deck di Yu-Gi-Oh! Speed Duel devono essere composti da 20 fino ad un massimo di 30 carte, con massimo 3 copie per carta. Il Deck Extra può essere composto da un massimo di 5 carte.

Ogni giocatore inizia la partita con 4000 Life Point. Vince la partita il giocatore che manda l’avversario a zero punti vita.

Il turno è strutturato nel seguente modo:

– Ogni giocatore inizia la partita pescando 4 carte. All’inizio di ogni round si pesca una carta, fatta eccezione del primo round del primo giocatore;

– Durante il proprio turno, un giocatore può giocare una Carta Mostro, Carta Magia e/o Carta Trappola. Rispetto il gioco classico, le zone del campo di gioco sono limitate a tre posti ciascuno. Questo significa che possiamo avere in gioco solo tre carte per categoria;

– Le regole di Evocazione Speciale, del Combattimento e del lancio di determinate carte rimangono invariate;

– Una volta conclusa la fase d’attacco, si cede il turno all’avversario.

Infine, è importante sottolineare una determinata caratteristica: le carte Speed Duel sono contrassegnate con una filigrana con sopra inciso l’omonimo nome del formato. Queste carte possono essere utilizzate nella versione classica Yu-Gi-Oh!, tuttavia le altre carte senza la filigrana non possono essere utilizzate nel formato Speed Duel. Logicamente, anche le carte Abilità possono essere solo giocate nel formato Speed Duel.

ANALISI DECK

Ho avuto la possibilità di provare vari Starter Deck, passiamo ad un’analisi rapida dei prodotti.

Lo Starter Deck “Predatori Definitivi” contiene:

  • 2 Duel Decks (composti da 30 carte comuni ciascuno);
  • 2 Carte Variant Ultra Rare;
  • 4 Carte Abilità;
  • 1 Regolamento, che sul lato posteriore funge da campo di gioco.

Nella confezione di “Predatori Definitivi” sono presenti i due deck ispirati ai personaggi Rex Raptor e Bruchido Haga. Nel dettaglio, vediamo:

Rex Raptor Deck

2 Urabysauro

2 Avanzata delle Carte 

1 Drago Serpente Notturno

1 Tirannosauro Rex a Due Teste

1 Drago Strisciante #2

1 Tomozaurus

1 Anthrosaurus

1 Tiranno Oscuro

1 Dinosauro Super-Antico

1 Bestia della Spada Folle

1 Gilasaurus

1 Lucertola Folata

1 Triceratopo Oscuro

1 Iper Testa-Martello

1 Dinosauro Elementale

1 Stegosauro Oscuro

1 Gentilemandra

1 Alza Calore Corporeo

1 Pillola dell’Ultra Evoluzione

1 Trascendenza Spazio – Temporale

1 Riduzione del Costo

1 Arte dell’Evocatore

1 Dono dell’Elefante Bianco

1 Onda di Calore

1 Istinto di Caccia

1 Rinforzi

1 Tesoro del Faraone

1 Impulso Limite

1 Ordine di Carica

1 Regno dei Dinosauri

1 Colpo Sonico Incubo Notturno!

Rex Raptor è famoso per essere un appassionato di dinosauri, ma non sgradisce altre mostruosità del genere. L’avversario viene letteralmente devastato dall’entrata in gioco di enormi mostri, come: Drago Serpente Notturno, Tiranno Oscuro e Dinosauro Super Antico. Le Carte Abilità di sono Regno dei Dinosauri (che potenzia, ovviamente, i mostri dell’archetipo) e Colpo Sonico Incubo Notturno! (carta d’opposizione che si attiva con Drago Serpente Notturno).

Bruchido Haga Deck

2 Gokipon

1 Grande Falena Perfetta

1 Piccola Falena

1 Insetto della Foresta

1 Mannaia Alata

1 Kumootoko

1 Alinsection

1 Insetto Regina

1 Bozzolo dell’Evoluzione

1 Insetto Mangia-Uomini

1 Cavaletta Pungente

1 Principezza Insetto

1 Ape Soldato Arruolata

1 Scaratron

1 Armatura Laser

1 Foresta

1 Santuario Rigoglioso

1 Gabbia Insetto

1 Verme Esca

1 Stanza Prova Incantesimo

1 Industria Oscura della Produzione di Massa

1 Amuleto dell’Ambizione

1 Dono dell’Elefante Bianco

1 Spray

1 Uovo di Ragno

1 Scaglie Corrosive

1 Buco Trappola Adesivo

1 Ordine di Scianto

1 Anfora dell’Avarizia

1 Parassita Nascosto

1 Iper Metamorfosi

La passione di Bruchido Haga è l’entomologia, di conseguenza il suo deck è ricolmo di mostri insetto! Il deck è incentrato alla ricerca di mostri insetto enormi, tramite Carte Magie o abilità di sorta. Tra i mostri spicca la Grande Falena Perfetta, mentre tra le utilità notiamo il classico Insetto Mangia-Uomini. Tra le abilità abbiamo Parassita Nascosto (una carta di opposizione, che gioca sull’effetto sorpresa) e Iper Metamorfosi (che permette facilmente l’evocazione della Grande Falena Perfetta).

Lo Starter Deck “Duellanti del Destino” è dedicato ai personaggi di: Seto Kaiba, Mai Valentine e Joey Wheeler. Contiene:

  • 3 Duel Decks (i deck di Seto Kaiba e Mai Valentine sono composti da 20 carte comuni ciascuno, mente l deck di Joey Wheeler da 23 carte);
  • 3 Carte Variant Ultra Rare;
  • 9 Carte Abilità;
  • 1 Regolamento, che sul lato posteriore funge da campo di gioco.

Andiamo nel dettaglio:

Seto Kaiba Deck

2 Ascia da Guerra

2 Ryu-Kishin Potenziato

2 Signore di D.

1 Drago Bianco Occhi Blu

1 Drago Avido #2

1 Behemoth Bifronte

1 Drago Tiranno

1 Spirito Ryu

1 Kaibaman

1 Flauto Evoca-Draghi

1 Distruzione Schiacciante

1 Riduzione del Costo

1 Soffio Esplosivo di Distruzione

1 Montagna

1 Teletrasportatore

1 Rinascita del Drago

1 Disturba Trappola

1 Vigilanza del Campione

1 Picco nelle Prestazioni

1 Sfondamento!

1 Richiama Draghi

Il carisma di Seto Kaiba si rispecchia nel suo omonimo deck. Il deck mira ad evocare rapidamente enormi draghi. Oltre ai classici Drago Bianco Occhi Blu e il mastodontico Drago Tiranno, abbiamo carte d’utilità come: Signore di D., Kaibaman e Flauto Evoca-Draghi. Nel deck sono presenti tre Carte Abilità: Picco nelle Prestazioni (per potenziare i mostri dell’archetipo), Sfondamento! (per potenziare i mostri da livello cinque in poi) e Richiama Draghi (funge da tutore per l’evocazione dei draghi).

Joey Wheeler Deck

2 Polimerizzazione

1 Drago Nero Occhi Rossi

1 Drago Meteora

1 Signore delle Fiamme

1 Masaki lo Spadaccino Leggendario

1 Spada dell’Alligatore

1 Cucciolo di Drago

1 Stregone del Tempo

1 Piccola-Guardialata

1 Copiatore

1 Gearfried il Cavaliere di Ferro

1 Agnelli Dispersi

1 Spada Leggendaria

1 Sogen

1 Dadotifone

1 Dadi Graziosi

1 Dadi del Teschio

1 Kunai con Catena

1 Spirito Occhi Rossi

1 Spadaccino di Fuoco

1 Drago Millenario

1 Drago Spada dell’Alligatore

1 Cancello della Fusione

1 Fermezza

1 Ultimo Azzardo

1 Poli-Amicizza-zione!

Il deck di Joey Wheeler punta principalmente su due fattori: fusioni e forti dosi di fortuna. La doppia copia di Polimerizzazione permette di giocare i tre Mostri Fusioni presenti nell’offerta. Tra i mostri degni di nota, vi segnalo: Drago Nero Occhi Rossi (un mastodonte da battaglia), Copiatore (per copiare le statistiche del mostro avversario) e Stregone del Tempo (nonostante sia casuale, rimane sempre un mass removal). Tra le carte che interagiscono con i dadi, vi segnalo: Dadi Graziosi, Dadi del Teschio e Dadotifone. Per le Carte Abilità, abbiamo: Fermezza (carta d’azzardo, ma che permette di salvarci per un turno dalla sconfitta), Ultimo Azzardo (carta d’azzardo per pescare carte, da usare in situazione disperate) e Poli-Amicizza-zione! (per accelerare la fusione tra mostri).

Mai Valentine Deck

2 Faccia da Uccello

2 Egotista Elegante

1 Lady Arpia 1

1 Lady Arpia 2

1 Lady Arpia 3

1 Sorelle Arpie

1 Maestra delle Catene Amazoness

1 Spadaccina Amazoness

1 Saggio Amazoness

1 Proiettile Sonico

1 Scintilla d’Estasi Triangolare

1 Cyber Scudo

1 Terreno di Caccia delle Arpie

1 Eredità Amazoness

1 Imboscata Amazoness

1 Tempesta di Etaqua

1 Ombra degli Occhi

1 Tornado Selvaggio

1 Villaggio Amazoness

1 Strategia Aromatica

1 Stormo di Arpie

1 Sinergia Tribal

Il girl power è il motto del deck di Mai Valentine. Lo scopo del deck è quello di giocare potenti mostri arpia e amazoness, generando anche opposizione contro l’avversario. Sono presenti le tre versioni delle Lady Arpia, con la doppia copia di Faccia da Uccello possono essere recuperate facilmente. Stesso discorso vale con la doppia copia di Egoista Elegante e la potente carta Sorelle Arpie. Per le amazoness abbiamo utilità come Maestra delle Catene Amazoness (che permette di rubare un mostro avversario) e Saggio Amazoness (che distrugge magie e trappole avversarie). Le Carte Abilità del deck sono le seguenti: Strategia Aromatica (permette di guardare sempre la prima carte del proprio deck), Stormo di Arpie (per cercare carte arpie, dopo una contingente perdita di punti vita) e Sinergia Tribale (ti permette di pescare grazie alle amazoness e le arpie).

CONSIDERAZIONI FINALI

Ho testato più volte i mazzi a mia disposizione, in aggiunta ho “sbustato” varie bustine dedicate allo Speed Duel. Non vi nego che il gioco mi ha lasciato sorpreso: è davvero una versione veloce e light del gioco classico. Quello che mi ha sorpreso di più è la durata di una partita media: alcune durano meno di cinque minuti! In un’ora riuscirete a giocare anche sulla decina di partite. Inoltre, mi ha colpito l’immediatezza del gioco: in pochissimi passaggi si comprende benissimo la struttura del turno e delle carte. Ovviamente, per comprendere tutte le interazioni bisogna conoscere le carte (come tutti i giochi del genere).

Ma penso che la novità più interessante siano le Carte Abilità. Mi viene da paragonarle ai poteri eroe di Hearthstone, tuttavia qui possono essere sostituite da partita in partita. Inoltre, hanno un effetto sorpresa interessante. Se usate bene, possono cambiare le sorti della partita!

Yu-Gi-Oh! Speed Duel è un prodotto accessibile a tutti: può richiamare i giocatori competitivi senza problemi, ma soprattutto può interessare a tutti i casual gamer che vogliono un gioco disimpegnato dalla competizione. In questo caso, il “compra e giochi” vale benissimo! Se poi i deck non vi aggradano, potete benissimo crearlo uno tutto vostro. Inoltre, non c’è da sottovalutare il continuo richiamo all’opera originale: i nostalgici dell’anime, vedendo citati i protagonisti della storia, si sentiranno sicuramente attratti. Anche questa è una mossa di marketing vincente.

Tuttavia, non posso negare che ho trovato anche qualche difetto. Le carte presenti degli Starter Deck sono troppo basilari, ma di fondo questa è la prassi dei prodotti del genere. Personalmente, sento la mancanza di carte originali per il formato. Da quello che ho capito, correggetemi se sbaglio, tutte le carte presenti (fatta eccezione delle Carte Abilità) sono ristampe di molte carte apparse in passato. Spero che sviluppino il gioco inserendo carte inedite, capaci di generare nuovi archetipi (un po’ come fa Magic con le carte destinate ad un determinato formato, tipo il Commander). Perché, messo così, si finirà di copiare i deck utilizzati nel formato classico. Inoltre, credo che l’introduzione di carte inedite possa rafforzare il gioco competitivo. Di conseguenza ci potrà essere un maggior interesse da parte dei giocatori competitivi, che potranno vedere Speed Duel come un gioco pari al classico e non una versione depotenziata o di ripiego.

Concludo l’articolo consigliandovi di provare Yu-gi-Oh! Speed Duel: sia che siate dei giocatori alle prime armi, sia che siate dei giocatori navigati. Per ulteriori informazioni, vi consiglio di visitare il sito ufficiale di Yu-Gi-Oh! Speel Duel.

Infine: insieme alla redazione di House of Games, voglio ringraziare Konami per averci gentilmente inviato una copia dimostrativa dei prodotti di gioco.

PROS

– Versione veloce, rapida e snellita del gioco classico;

– Gioco accessibile a più fasce d’utenza;

– Le Carte Abilità sono la vera novità del gioco, migliorandolo notevolmente;

– Prodotto abbastanza economico.

CONS

– Necessità di carte inedite per variare il gioco, per ora ci sono solo ristampate;

– I giocatori amanti del competitivo potrebbero non essere interessati al formato.

VOTO 7

Commenti


immagine-profilo

Marco Grande Arbitro

Fondatore e caporedattore del blog nerd/geek/pop GiocoMagazzino. Blogger (da 12 anni), podcaster e youtuber. Sono un appassionato di giochi da tavolo, in particolare prediligo i giochi di carte. Una passione iniziata, e che continua, con Magic the Gathering! Per il resto, sono laureato in Scienze dell'Educazione (educatore professionale). Sono un collezionista di Funko Pop, adoro il cinema e la buona musica.

I commenti sono chiusi.