Recensione di Splendor: una piccola gemma tra i filler.

Se cercate un introduttivo più profondo dei soliti party o family game, avete trovato quello che fa per voi.

Edizione Italiana: Asmodee
Edizione Inglese: Space Cowboys
Giocatori: 2-4
Età: 10+
Durata: 30’

Lucidate scalpelli e lenti di ingrandimento, il mercato delle pietre preziose non perdona e voi state per entrarvi a piè pari.
Questa è infatti l’ambientazione su cui si basa Splendor.

D’accordo, forse queste tre righe sono la massima immersività nell’ambientazione che possiamo pretendere, ma ciò non toglie a questo titolo tutti i pregi che lo posizionano, a nostro avviso, tra i giochi introduttivi più profondi usciti recentemente.
Andiamo a vedere il perché.

DENTRO LA SCATOLA
Dentro la scatola le componenti sono poche ed essenziali, ma davvero ben fatte.

Il primissimo impatto lo danno sicuramente le fiches che rappresentano le 5 pietre preziose (più le fiches oro).Queste, in plastica e di una consistenza notevole, vanno a ricordare proprio le classiche fiches dei casinò: non stupitevi se vi ritroverete a giocherellarci distrattamente durante le varie partite.

Le preziosissime gemme-fiches.

Le carte sviluppo formano per la maggior parte l’area di gioco: ognuna di queste presenta una specifica gemma colorata ed un numero di punti vittoria (ma non tutte). Sulla parte inferiore della carta vengono indicati i costi in gemme della carta stessa.
Infine, anche le tessere dei nobili, in cartoncino pesante e di dimensione quadrata più contenuta, riportano un determinato costo in gemme per il loro ottenimento, ed il relativo valore di Punti Vittoria.

Le tessere sviluppo rappresentano il fulcro dell’area di gioco.

IL GIOCO
Lo scopo del gioco è semplicissimo: ottenere più punti degli altri giocatori. I punti vittoria sono assegnati ad alcune carte sviluppo presenti sulla plancia di gioco, quindi per ottenerli dovremo cercare di acquistarle, pagandole rigorosamente in gemme preziose.
Preparate il piano di gioco posizionando delle carte sviluppo a formare un quadrato 4×4, il resto dei mazzi coperti di lato e preparando un numero di tessere dei nobili e di fiches delle gemme variabile in funzione del numero di giocatori.

Il tavolo da gioco è pronto: via alla sfida!

In rigoroso ordine di turno, ogni partecipante può quindi eseguire una singola azione tra le seguenti:
prendere 3 fiches gemme diverse dalla riserva
prendere 2 fiches gemme uguali dalla riserva
acquistare una carta sviluppo, pagandone il relativo costo in gemme
prenotare una carta sviluppo (scegliendone una a faccia in su, oppure pescando la prima di uno dei tre mazzi coperti)

Ogni carta sviluppo, una volta acquisita, viene conteggiata come pietra preziosa permanente del tipo indicato sulla carta, riducendo quindi il quantitativo di fiches necessarie per acquistare ulteriori carte; oltre, ovviamente, a fornire eventualmente i Punti Vittoria indicati.

Inoltre, alla fine di ogni turno, se un giocatore avrà accumulato il giusto quantitativo di risorse di determinate tipologie riceverà la visita di uno dei nobili, che fornirà ulteriori, preziosissimi punti.

Questi nobili ospiti vi aiuteranno non poco nella vostra corsa alla vittoria.

I giocatori si susseguiranno nelle loro azioni fino a quando qualcuno avrà ottenuto per primo 15 Punti Vittoria: a quel punto, terminato il giro per permettere ad ognuno di effettuare un ugual numero di turni, chi avrà più punti sarà il vincitore.

VALUTAZIONI
Se ci chiedessero di definire in poche parole Splendor, risponderemmo sicuramente con un “introduttivo al gioco strutturato.”
Come già più volte detto, il regolamento è estremamente semplice e spiegabile in non più di 5 minuti a chiunque, giocatore o meno.

Inoltre, il grandissimo pregio di questo titolo è di introdurre senza troppe complicazioni una meccanica di gioco tendenzialmente propria dei titoli più pesanti (e di conseguenza riservati a giocatori più navigati): la possibilità di costruire durante la partita un proprio “motore” in grado di generare risorse, in questo caso le pietre preziose.

Questo lo rende, oltre che ottimo introduttivo, anche estremamente godibile per i giocatori più esperti, che possono intavolarlo in estrema rapidità.

La scatola forse è un po’ troppo grande, ma l’inserto è veramente comodo.

Piccola nota negativa potrebbe essere il prezzo (probabilmente dettato principalmente dai materiali utilizzati) che, per la tipologia di gioco, potrebbe risultare un po’ troppo elevato per qualcuno, e la scatola che, a conti fatti, è davvero grandissima per il quantitativo di componenti.

[amazon_link asins=’B00YPBY5DS’ template=’ProductAd’ store=’houseofgamesi-21′ marketplace=’IT’ link_id=’eb8a27ea-161e-11e8-8506-bbf560b3747a’]

Acquista su Magicstore.it utilizzando il nostro codice sconto HOG5%, avrai uno sconto illimitato su acquisti di Carte Singole (Magic, Pokemon o Yu-Gi-Oh!), Giochi da Tavolo e Giochi di Ruolo.
Oppure dai uno sguardo alle Offerte a Tempo su DungeonDice.it

Inoltre continua a Seguirci anche su Facebook, Instagram e Youtube

immagine-profilo

Il Dado è Tratto

Giocatori e collezionisti da sempre, la nostra missione è quella di far conoscere le meraviglie del gioco da tavolo a chiunque sia disposto a darci 5 minuti di fiducia, trasmettendo questa passione nel modo più semplice possibile. Perché come diciamo sempre qui al Dado: “Esistono due tipi di persone: chi adora i giochi da tavolo e chi non ha ancora trovato il gioco giusto.”

I commenti sono chiusi.