Ravnica Remastered di Magic the Gathering – La Recensione

Il piano di Ravnica viene omaggiato (e “rimasterizzato”) in un grande set

Dopo il successo di Dominaria Remastered, la Wizards of the Coast inizia il 2024 con un nuovo set “rimasterizzato”. Il prossimo 12 gennaio 2024 verrà rilasciato Ravnica Remastered: un set di ristampe composto da magie rilasciate nell’espansioni dell’omonimo piano. Composto da 291 carte, più 176 in versioni alternative, l’intero set riprende il meglio del meglio delle ristampe apparse in: Ravnica – Città delle Gilde, Patto delle Gilde, Discordia, Ritorno a Ravnica, Irruzione, Labirinto del Drago, Gilde di Ravnica, Fedeltà a Ravnica, La Guerra della Scintilla e altri riferimenti minori. Ovviamente, il cuore del set sono le carte bicolore delle gilde di Ravnica, sono presenti tutte le meccaniche legate ad ognuna di essa. Finite le presentazioni passiamo all’analisi delle migliori carte proposte in Ravnica Remastered:

COMUNI

  • Iniziamo le comuni con il Ciclo dei Cancelli: queste terre attivano l’omonimo archetipo, sono molto giocare in Pauper specialmente se giocate in combo con la potente Porta del Basilisco. Inoltre sono obbligatorie per il draft del set;

  • I set di ristampe arricchiscono sempre il Pauper con dei declassamenti di rarità, tra le novità vediamo: Famiglio del Giudice (interessante evasiva da Hate Bear, tornerà utile nei Fly e nei Mono Blue), Sabotaggio Sinistro (buon counter che rimpolpa il cimitero), Testa Strisciante (può tornare utile nei Sacrifice per potenziare le proprie creature), Furfante di Via Latta (buona creatura rapida che tornerà utile negli Aggro e nei Tribal Goblin), Elite Boros (tornerà utile per fare danni nei White Weeniwe e nei Soldier) e Rinnovamento Germogliante (può tornare utile nei Tokens per generare vantaggi);

  • Spia della Balaustra: una delle carte cardine degli Oops! All Spells, obbligatorio nel set;

  • Cantastorie Selvaggia: carta che non vedevamo da tempo, anch’essa eccezionale negli Oops! All Spells;

  • Stroncare la Critica: il miglior sparo comuni apparso in un’espansione di Ravnica, è obbligatoria nei Burn;

  • Brucante Arboreo: molto giocato nei Ramp di più formati per aggiungere terre con facilità;

  • Guscio Barcollante: giocato in Vintage per alimentate il cimitero nei Dredge;

  • Calcasporgenze Silhana: obbligatoria negli Aura Hexproof di Pauper per infliggere danni di massa;

  • Elettromante Goblin: un classico per gli Storm e gli Izzet Aggro di più formati;

  • Domoguardia Dimir e Deriva dei Fantasmi sono graditi ritorni vista l’abilità di tutorato Trasmutare;

  • Oracolo Acciambellato: un classico del Commander per aggiungere terre o carte;

  • Postulanti Ostinati: la base dell’omonimo archetipo Mill da Pauper;

  • Ricerca Compulsiva: un classico per pescare nei Tron di Pauper;

  • Abrogare: rimbalzino attualmente molto giocato negli Azorius Control di Vintage, permette di rimbalzare con facilità le magie a zero mana e pescare;

  • Aprire i Cancelli: obbligatoria negli archetipi Gate;

  • Eredità Illecita: ottima per torturare nei Mono Black Control di Pauper.

NON COMUNI

  • Iniziamo le carte non comuni con il ritorno dei Sigilli delle Gilde, questi motori di mana filter sono essenziali in Commander: erano obbligatori in questo set;

  • Narcomeba: creatura obbligatoria in questo set, visto che è la base dei Dredge di Vintage e Cephalid Breakfast di Legacy. In versione premodern è magnifica;

  • Thug Golgari: altra creatura obbligatoria per attivare le combo nei Dredge di più formati;

  • Cecchino: ottimo creatura per gli archetipi Storm e Burn per infliggere danni in massa, viene molto giocato in Commander e in Pauper;

  • Mistico Mormorante: ottimo in Pauper per generare pedine volanti in massa;

  • Mistica Corallina: bella creatura counter per gli archetipi Flash e Toolbox;

  • Diavolo del Pandemonio: ottima per attivare danni costanti nei Suicide Rakdos;

  • Plasmacontagio: removal classico per più formati utile per controllare, torna sempre utile;

  • Sciamano Interratore: molto giocato in Commander per riciclare in cimitero;

  • Rimandare: uno dei counter più potenti di sempre, obbligatoria la sua presenza nel set;

  • Spirale Fulminante: lo sparo Boros per eccellenza, la magia che ha reso possibile l’accoppiata bianco e rossa, un cult;

  • Brivido Strisciante: per infliggre danni diretti e guadagnare punti vita negli archetipi Dredge, eccezionale in versione premodern;

  • Baldoria Devastante: uno dei mass removal contro gli artefatti più potenti di sempre, viene molto giocato in più formati;

  • Ritmo dei Selvaggi: ottima negli Aggro per potenziarsi e proteggersi dai counter;

  • Spaccacranio: ottima nei Burn e negli Aggro per sfondare le difese dei Life;

  • Illuminare la Scena: utile nei Burn e negli Aggro per accumulare carte, utile in più formati;

  • Talismano Izzet: l’unico talismano inserito, torna utile negli Izzet e simili per generare vantaggi;

  • Rimescolare il Miscuglio: sempre utile per Trasmutare, all’occorrenza diventa un counter;

  • Lungosguardo: giocato negli Scapeshift di Modern e nei vari deck di Commander per acquisire terre, sempre utile;

  • Propagazione dell’Utopia: molto giocato negli Enchantress per abbondare di mana;

  • Velocizzare: viene molto giocata nei Control Izzet o Azorius del Pioneer per lanciare le stregonerie nel turno degli avversari;

  • Eterizzare: molto giocato in Commander per rallentare le creature avversarie;

  • Sfera della Sicurezza: molto utile in Commander per proteggersi dalle creature avversarie;

  • Rivendicazione delle Terre Selvagge: ottimo incantesimo giocato nei Cascade Crash e The One Simic di Modern, nonostante i molti ban trova ancora molto spazio;

  • Infine vediamo i removal non comuni: Esplosione Oscura (obbligatoria nei Dredge per riempire il cimitero), Putrificare (sempre utile in Commander per rimuovere), Prezzo Definitivo (removal sempre utile in Commander e in draft) e Condannare (removal sempre utile in Commander per esiliare le creature enormi).

RARE

  • Iniziamo le rare con le terre simbolo di Ravnica, obbligatorie in questo set, vediamo il ritorno delle Shockland! Che altro aggiungere a questo grandissimo pezzo di storia di Magic? Se non l’avete ancora fatto, recuperatele assolutamente;

  • Altro ciclo presente nel set sono le Split Multicolore presente nel Blocco Ritorno a Ravnica, tornano utili in più formati (in particolare il Commander);

  • Tra la migliori creature leggendarie proposte, vediamo: Lavinia, Rinnegata Azorius (una delle migliori creature leggendarie Habeater più amate, viene giocata in molti formati), Rakdos, Signore delle Sommosse (interessante in Commander per lanciare con facilità le magie), Fanciulla del Massacro (buon mass removal per gli sciami e le creature piccole), Krenko, Capocosca (un cult per il Tribal Goblin per generare pedine goblin in massa), Niv-Mizzet, il Parun (molto utile in Commander per pescare e infliggere danni costanti), Fblthp, il Disperso (utile in più formati per pescare), Tajic, Spada della Legione (molto giocato negli Aggro e negli Human per supportare l’attacco), Lazav, il Molteplice (buon clone, torna utile anche nei Combo che sfruttano il cimitero) e Tomik, Fautore Rinomato (molto utile negli Hatebear per bloccare Land e simili);

  • Tiranno Scagliaonde: un classico per i Reanimator di più formati, ottimo per controllare;

  • Sciamano Letalmago: una delle creature tutto-fare più potenti e sbagliate di sempre, nonostante i molti ban è molto giocata in Vintage e Commander;

  • Fenice dell’Arcolampo: la finale dell’omonimo archetipo Izzet, gradito ritorno che dovete recuperare assolutamente;

  • Arconte Sfavillante: molto utile in Commander, ogni tanto qualche Reanimator degli altri formati lo gioca;

  • Clone della Scintilla: molto utile in Commander per copiare creature e planeswalker;

  • Capoguerra della Legione: ottimo ritorno per gli archetipi Tribal Goblin, si tratta di uno spedinatore sempre utile;

  • Uccelli del Paradiso: dopo Dominaria Remastered, tornano gli Uccelli del Paradiso. Sempre utili come motore di mana, in draft tornano utili per i deck multicolore;

  • Nibbio Infernale Tiranno: viene molto giocato nel Tribal Dragon di Commander come finale contro Artifact;

  • Sacerdotessa degli Dei Dimenticati: sempre utile nei Suicide o nei MBC per generare vantaggio nei sacrifici;

  • Mietitore di Mezzanotte: sempre utile per per pescare nei Sacrifice e nei Tribal Zombie;

  • Ratto del Branco: altra carta cult, giocata in più formati (un tempo anche in Vintage) per generare pedine di sostanza;

  • Troll della Tomba Golgari: una delle migliori carte per gli archetipi Dredge, il Dragare 6 è eccezionale (per questo è stata sempre bandita o limitate in più formati);

  • Riposa in Pace: uno dei migliori incantesimi anti-cimitero, torna sempre utile in più formati;

  • Cieca Obbedienza: molto utile in Commander per controllare e torturare gli avversari;

  • Fantafuga: utile per ripararsi dai mass removal e per attivare le meccaniche blink;

  • Formazione Indissolubile: molto giocata negli Aggro e negli Stompy per proteggere e potenziare il proprio esercito;

  • Copia Incantesimo: negli ultimi tempi è stato rivalutato negli archetipi Enchantress di Modern e Commander;

  • Tutore Infernale: ottimo tutore che viene molto giocato negli Storm di Legacy;

  • Talento di Mizzix: molto giocata in Legacy negli archetipi Creative;

  • Corda della Convocazione: uno dei migliori ramp per creature, molto giocato nei Toolbox di Modern e negli Amalia Life di Pioneer. Un cult di Ravnica;

  • Vita dall’Argilla: una delle carte più giocate negli archetipi Lands di Legacy, ma viene giocato anche in molti altri deck del Vintage;

  • Kaya, Usurpatrice Orzhov: declassata di rarità, troviamo una planeswalker anti-cimitero, torna sempre utile nelle side di più formati;

  • Foro del Terrore: removal anti-creatura e anti-planeswalker sempre utile in più formati;

  • Liane di Cenere: incantesimo molto utile contro i Control, viene giocato in molte side dei Gruul;

  • Verdetto Supremo: uno dei miglior mass removal di sempre, sempre utile in più formati;

  • Rivelazione della Sfinge: ottima nei Control per guadagnare vantaggio carte e punti vita;

  • Sviscisvuota: counter versatile abbastanza giocato in Commander;

  • Lanterna Cromatica: artefatto obbligatorio per i deck multicore di Commander;

  • Chiostro Imbottigliato: artefatto di acquisizione carte molto giocato in vari deck di Modern, torna sempre utile;

  • Ago Spinale: un classico usato in più formati per bloccare le abilità attività delle magie più potenti, un evergreen;

  • Bastione di Karn: davvero utile in Commander per proliferare;

  • Palcoscenico: concludiamo le rare con una terra eccezionale per i deck Lotus Field e Land, attiva molte combo.

RARE MITICHE

  • Iniziamo le rare mitiche analizzando i planeswalker proposti: Karn, il Grande Creatore (elevata a rara mitica una delle versioni più forti di Karn, giocato praticamente in qualsiasi formato, eccezionale), Domri Rade (molto giocato nei Gruul di Pioneer per proteggere e potenziare il proprio esercito), Teferi, Tessitore del Tempo (uno dei planeswalker più giocati di sempre, torna con un aumento di rarità, magnifico), Ral Zarek (giocato nei 5c di Legacy per generare vantaggi), Gideon della Blackblade (molto giocato in Duel Commander per infliggere danni diretti), Liliana, Generale dell’Orda Atroce (giocata in Commander per controllare e generare vantaggi) e Nicol Bolas, Drago Divino (giocato in Commander per sfruttarlo al meglio, ma trova spazio nel Pioneer nell’archetipo Fires of Invention);

  • Visitazione Divina: molto giocata nel Selesnya Aggro per generare creature di sostanza;

  • Squarcio Ciclonico: un classico per il Commander per rimbalzare in massa;

  • Entrare nell’Infinito: giocato in Commander e negli Show the Gifts di Legacy per abbondare di carte;

  • Bruvac il Magniloquente: giocato nei Mill di Legacy e Commander per raddoppiare le perdite degli avversari;

  • Confidente Oscuro: un cult e un simbolo del piano di Ravnica, perfetto in molti formati per acquisire carte. Capolavoro;

  • Signore del Vuoto: indubbiamente poco potente, ma poco giocata in competitivo (timidamente prova qualche deck con Kaalia della Vastità);

  • Nibbio Infernale di Utvara: da giocare in Commander per spedinare in massa nei Tribal Dragon;

  • Ilharg, il Cinghiale Devastatore: molto giocato negli archetipi Sneak Attack di più formati, gioca con facilità le creature enormi;

  • Progetto Guardiani: credo che questo sia un aumento di rarità ingiustificato, non è per nulla giocata in competitivo;

  • Mole Proteiforme: la base della combo del Protean Flash, torna sempre utile in molti deck combo con le creature;

  • Rarità di Nubepietra: aumento di rarità per un artefatto che è stato capito con il tempo, visto che crea molte combo nei Tribal Elf e negli Amulet Titan, gradito ritorno;

  • Fine del Labirinto: la carta cardine per gli archetipi Gate, garantisce vittoria automatica;

  • Niv-Mizzet Rinato: leggendaria molto giocata in Pioneer nell’omonimo archetipo per generare potenti combo;

  • Aurelia, Esempio di Giustizia: molto giocata in Commander nei deck con il comandante Generale Ferrus Rokiric;

  • Maestro di Crudeltà: nonostante in piccoli numeri, trova spazio negli archetipi Kaalia di Commander e nei Prison di Modern. Garantisce vittoria automatica;

  • Karlov del Concilio Fantasma: concludiamo con una carta molto potente per i Life di Commander, si potenzia molto bene.

Ravnica è un piano che ha regalato emozioni fortissime in questi questi anni, racchiudere tutte le migliori carte era pressoché impossibile, purtroppo mancano carte come: Deterioramento Improvviso, Stagione del Raddoppio, Tributo Asfissiante, Voce della Rinascita, Cogliere l’Inconcepibile, Censore Boros, le Bounce Land e molto altro. Metterle tutte era decisamente impossibile, ma non possiamo lamentarci per le scelte fatte! Vediamo un perfetto riassunto del piano multicolore, le carte selezionate sono molto utili per il competitivo: sono da recuperare assolutamente! L’esperienza in draft si preannuncia molto divertente, questa è un’occasione che non potete farvi scappare. Ravnica Remastered è un ottimo modo per iniziare il 2024 di Magic, che continuerà a raccontarci di Ravnica nella prossima espansione Delitti al Maniero Karlov: rimanete sintonizzati, nel frattempo, buon gioco a tutti!

PROS

Possibilità di recuperare ristampe perfette per il gioco competitivo;

Un perfetto assaggio della storia di Magic the Gathering.

CONS

Prodotto più costoso del normale, consigliato prevalentemente ai giocatori competitivi.

Voto 9

Acquista i giochi da tavolo nel nostro store online di fiducia Magicmechant.it o dai uno sguardo alle offerte sui giochi da tavolo di Amazon.it
Continua a Seguirci anche su Facebook, Instagram e Youtube

immagine-profilo

Marco Grande Arbitro

Blogger dal 2006, fondator del (fu) blog GiocoMagazzino. Laureato in Scienze delle Educazione e prossimo in Teologia, sono un appassionato di giochi da tavolo: gioco praticamente a tutto, ma recensisco prevalentemente Magic the Gathering e Blood Bowl. Scrivo anche per la rivista Players della catena Ongame Network, inoltre faccio anche il podcaster per Radio Mosche: il primo podcast, fatto dai fan per i fan, dedicato agli Elio e le Storie Tese!

I commenti sono chiusi.

Available for Amazon Prime