Pioneer Challenger Decks 2022 di Magic the Gathering

Tornano i deck competitivi per il formato Pioneer di Magic the Gathering

Il 4 Novembre 2022, mentre il 9 Dicembre 2022 in Europa, verranno rilasciati i nuovi quattro deck del Pioneer Challenger Decks 2022. Come per i Challenger Decks, si tratta di deck precostruiti destinati al gioco competitivo del formato Pioneer. Ogni deck continente 75 carte, sono ideati per poter competere nei Friday Night di Magic. Fatte le dovute premesse, passiamo all’analisi dei quattro deck.

Orzhov Humans

4 Cortile Appartato

4 Territorio Non Rivendicato

4 Caverne di Koilos

4 Cortile Nascosto

3 Pianura

2 Grotta Mutevole

1 Santuario Senza Dio

4 Ispettrice di Thraben

4 Filibustiera del Velaliante

4 Guardia del Corpo Intrepida

4 Aspirante Luminarca

4 Campione del Bagno di Sangue

4 Tenente di Thalia

4 Thalia, Protettrice di Thraben

2 Ammazzagiganti // Recidere

2 Sete del Capo Sanguinario

2 Tattica Estrema

4 Radunare i Ranghi

 

Sideboard

4 Celebrazione del Tramonto

3 Costrizione

3 Buco Portatile

2 Sacerdotessa del Contenimento

2 Sentinella dell’Eliodoro

1 Ammazzagiganti // Recidere

Orzhov Humans è uno Human Tribal dell’accoppiata Orzhov (colori bianco e nero) che sfrutta le meccaniche Midrange. Molto diverso dalla versione Modern 4-Color, questo deck annichilisce gli avversari controllando e attaccando di massa con i propri umani. Abbiamo ben 30 creature, tra le migliore vediamo: Aspirante Luminarca (ottima per potenziare il proprio esercito), Thalia, Protettrice di Thraben (una delle migliori creature d’opposizione e ritardanti in circolazione), Tenente di Thalia (ottimo per infliggere danni consistenti e per proteggere il proprio esercito), Filibustiera del Velaliante (ottima umana che smonta la mano avversaria), Ammazzagiganti // Recidere (sempre ottimo per distruggere e ritardare) e Grotta Mutevole (non è una creatura, ma essendo una Man Land possiamo considerarla come un’ottima creatura aggressiva). Le magie restanti sono da supporto, un elogio va anche alle terre del deck che sono ben calibrate. Trovo strana l’assenza di Generale Kudro di Drannith, che è un buon lord per il deck, ma rimane un ottimo deck Midrange che performa molto bene nel formato. Lo consiglio vivamente per tutti i giocatori di medio livello che vogliono ottenere le prime vittorie in competitivo. Se volete, potete aggiungere colori in questo deck per giocare carte come: Compagnia a Raccolta, Mago dei Riflessi e Shanna, Lama Purificatrice.

Izzet Phoenix

6 Isola

4 Montagna

4 Barriera di Shiv

4 Tempio della Rivelazione

2 Cascata Sulfurea

1 Fumarie di Vapore

4 Draghetto Crepitante

2 Cosa nel Ghiaccio // Orrore Risvegliato

2 Fenice dell’Arcolampo

4 Traversata Sfarzosa

4 Tracciare la Rotta

3 Pezzi dell’Enigma

2 Iterazione Espressiva

4 Considerare

4 Opzione

3 Ascia Folgorante

3 Talismano Izzet

2 Impulso Infuocato

2 Dardo della Fiamma Benedetta

 

Sideboard

4 Contesa Mistica

3 Abrasione

3 Narset, Separatrice dei Veli

2 Spira di Lava

2 Soli Cocenti

1 Chirurgia Invasiva

Izzet Phoenix è un deck Combo dei colori Izzet (accoppiata rosso e blu) con tendenze Midrange, che sfrutta principalmente la carta Fenice dell’Arcolampo. Tutto gira intorno quella creatura: scartandola con carte come Tracciare la Rotta o Talismano Izzet, la creatura viene rianimata giocando magie in massa con peschini (come Opzione e Considerare) e spari/removal (come Impulso Infuocato e Ascia Folgorante). A supporto abbiamo Draghetto Crepitante (ottima finale alternativa, diventa una buona evasiva d’attacco) e Cosa nel Ghiaccio // Orrore Risvegliato (ottima creatura ritardante, che diventa una buona finale). Nel deck è presente il peschino Iterazione Espressiva, ma purtroppo è stato bandito in Pioneer durante la stampa dei deck… Bisogna sostituirla, ma per fortuna abbiamo peschini eccezionali come Traversata Sfarzosa (che è bandito in quasi tutti i formati, ma in Pioneer no). Questo è un ottimo deck, forse il più performante dell’attuale Pioneer! Il mio consiglio è quello di recuperalo e di migliorarlo con: più copie Fenice dell’Arcolampo, aggiungendo Trituratore di Libri Mastri e terre bicolori. Ottimo deck, prendetelo se volete arrivare alle vette del competitivo!

Gruul Stompy

9 Foresta

7 Montagna

4 Foresta di Karplus

4 Valle delle Frane

1 Terreno Calpestabile

4 Elfi di Llanowar

4 Elfo Mistico

4 Melma Mangiacarogne

4 Latore di Gloria

2 Bestia dei Cimenti

2 Chandra, Fiamma di Sfida

4 Bestia Innamorata // Desiderio del Cuore

4 Mortai di Mizzium

4 Gigante Sbriciolaossa // Schiacciare

3 Abrasione

 

Sideboard

4 Dardo della Fiamma Benedetta

4 Liane di Cenere

3 Raffica Straziante

3 Triceratopo Mutevole

1 Abrasione

Grull Stompy è un deck aggressivo Grull (accoppiata rosso e verde) che ha come scopo quello di annichilire gli avversari giocando rapidamente delle creature devastanti. I motori di mana (Elfi di Llanowar e Elfo Mistico) permettono di giocare facilmente i potentissimi: Latore di Gloria (ottima evasiva rapida che si trasforma in un removal), Bestia dei Cimenti (ottima per infliggere danni diretti e distruggere i planeswalker), Bestia Innamorata // Desiderio del Cuore (ottima creatura aggressiva per i deck Stompy), Gigante Sbriciolaossa // Schiacciare (ottimo removal e creatura aggressiva anti-Life) e Melma Mangiacarogne (ottima per rimuovere i cimiteri e diventare molto grande). Il resto è composto da spari/removal che danno sempre supporto o aiutano per gli attacchi finali, ma spicca anche la doppia copia di Chandra, Fiamma di Sfida che è perfetta per supportare i creaturoni. Sostanzialmente è un deck decisamente semplice, ma è sempre efficace: lo consiglio ai giocatori alle prime armi che si approcciano al gioco. Può essere modificato in tantissimi modo: rendendolo più aggressivo aumentando le creature rapide, aggiungendo spacca-terre per trasformarlo in un Ponza o aggiungendo avventure per tramutarlo in un Adventure. A voi la scelta!

Dimir Control

8 Palude

7 Isola

4 Campo della Rovina

4 Tempio dell’Inganno

2 Catacombe Allagate

1 Tomba d’Acqua

2 Cavalcante Omicida // Fine Repentina

2 Meccatitano Torrenziale

2 Narset, Separatrice dei Veli

2 Evento di Estinzione

4 Considerare

4 Spinta Fatale

4 Censurare

3 Sabotaggio Sinistro

3 Scavare nel Tempo

2 Negare

2 Atto Spietato

2 Affogare nel Loch

1 Contesa Mistica

1 Tifone di Squali

 

Sideboard

3 Costrizione

2 Contesa Mistica

2 Aggrapparsi alla Polvere

2 Prova di Talento

2 Grido del Carnario

2 Dimenticanza

2 Languire

Dimir Control: nome omen! Si tratta di un deck blu-nero che controlla gli avversari con le più potenti magie in circolazione. Tra le migliori vediamo: Meccatitano Torrenziale (ottima creatura di sostanza che permette di rigiocare le magie migliori), Narset, Separatrice dei Veli (la miglior planeswalker in circolazione per controllare gli avversari e acquisire le carte giuste), Tifone di Squali (finale alternativa che crea pedine evasive molto grandi), Scavare nel Tempo (una delle migliori magie per acquisire carte, il Pioneer è l’unico formato che la può giocare liberamente) e Cavalcante Omicida // Fine Repentina (ottima removal e creature). Questo è un deck decisamente mutevole, che sa adattarsi ad ogni situazione: lo consiglio vivamente ai giocatori esperti, che possono sfruttarlo al 100%! Ovviamente si può modificare in molti modi, magari inserendo carte come: Ertai Risorto, Diluvio di Ricordi o aumentare le carte proposte (come Tifone di Squali). Le carte a disposizione sono infinite!

Come lo scorso anno, rimango stupefatto per la qualità dei deck proposti! C’è l’imbarazzo della scelta, consiglio vivamente di acquistare l’Izzet Phoenix che è decisamente il migliore. Il prezzo dei deck è decisamente alto, intorno ai 50€, ma ne vale davvero la pena: vedetelo come un investimento per le vostre vittorie in competitivo!

Acquista i giochi da tavolo nel nostro store online di fiducia Magicmechant.it o dai uno sguardo alle offerte sui giochi da tavolo di Amazon.it
Continua a Seguirci anche su Facebook, Instagram e Youtube

immagine-profilo

Marco Grande Arbitro

Blogger dal 2006, fondator del (fu) blog GiocoMagazzino. Laureato in Scienze delle Educazione e prossimo in Teologia, sono un appassionato di giochi da tavolo: gioco praticamente a tutto, ma recensisco prevalentemente Magic the Gathering e Blood Bowl. Scrivo anche per la rivista Players della catena Ongame Network, inoltre faccio anche il podcaster per Radio Mosche: il primo podcast, fatto dai fan per i fan, dedicato agli Elio e le Storie Tese!

I commenti sono chiusi.

Available for Amazon Prime