La Villa Della Morte: Un Libro Game Da Paura!

Pronti ad entrare in una casa infestata? Si racconta che nessun proprietario ne sia mai uscito vivo? raccoglieremo abbastanza prove? Ma soprattutto riusciremo ad uscirne vivi?

PANORAMICA GENERALE

Strani rumori e strane cose stanno succedendo dentro Villa Manuzzi.

Ogni singolo proprietario non ne è mai uscito vivo. Di morti violente, omicidi e suicidi è lastricata la storia di questa magione.

Saranno solo leggende oppure qualcosa di vero c’è?

Toccherà a noi scoprirlo!

La Villa della Morte è un libro game di Giulio, Giuliano e Bruno Scorpiniti, composto da 321 paragrafi  ed edito tramite il servizio stampa Amazon Kindle.

Riusciremo a dipanare il mistero?

 

PREPARAZIONE

Le prime pagine del libro servono per raccontarci la nostra storia. Fin da piccoli abbiamo creduto nel paranormale e ora che siamo grandi, contro il parere di tutti,  abbiamo aperto una nostra agenzia.

Gli affari non vanno poi benissimo ma all’improvvisto ecco arrivare un caso molto interessante.

La storia di Villa Manuzzi è tetra. Villa Manuzzi è una magione ottocentesca lasciata in stato d’abbandono per via della sua storia, storia che l’ha portata ad essere rinominata La villa della morte.

Il nuovo proprietario ci chiede di provare in modo inconfutabile (tramite delle prove) lo stato d’infestazione della proprietà ed inoltre raddoppierà il nostro compenso se riusciremo a  liberare l’abitazione dalle sinistre presenze.

Un’occasione da non lasciarsi sfuggire.

Questi saranno i nostri due obiettivi, quello principale infatti sarà raccogliere prove mentre quello secondario far trapassare gli inquieti spiriti.

Le pagine seguenti sono dedicate alle planimetrie dei vari piani della villa, mappe molto utili durante lo svolgimento dell’avventura.

Poi dopo ver letto il regolamento, toccherà compilare la nostra scheda personaggio.

Infatti avremo 4 caratteristiche: Coraggio, Intuito, Conoscenza ed Analisi.

Per ciascuna di esse, lanceremo 3 dadi e terremo il valore più alto. Inoltre potremo aggiungere 3 al risultato in una delle 4 caratteristiche, quella che secondo noi sarà più importante.

Partiremo con 12 punti vita che man mano perderemo durante lo svolgimento dell’avventura.

Infine è il momento dell’attrezzatura. É un momento fondamentale.

Infatti nelle pagine precedenti alla scheda personaggio troveremo la spiegazione di ciascun equipaggiamento ma potremo portarne con noi solo 3. Scegliere in modo accurato sarà vitale!

 

REGOLAMENTO

Il libro è molto classico. Si parte dal primo paragrafo che poi in base alla nostre scelte rimanderà ad un altro e così via per un effetto a catena.

Alcuni paragrafi poi ci chiederanno di effettuare una prova di caratteristica. Lanceremo il dado e sommeremo al risultato il valore della medesima caratteristica riportato sulla nostra scheda. Se la somma è oltre una certa soglia avremmo superato la prova, altrimenti andremmo incontro ad un fallimento.

La storia si divide in 2 macro momenti: Il giorno e la notte.

Durante il giorno potremmo esplorare la villa con abbastanza libertà, vedere cosa ci circonda, capire un po’ la storia passata di quella casa e molto altro. Si parte dunque dalla classica fase esplorativa. Ma non pensate che sarà senza colpi di scena. Infatti già percepiremo le prime presenze inquiete.

Durante la notte poi si dipanerà l’avventura vera e propria.

Il ritmo tenderà ad essere molto più incalzante e le scelte da fare porteranno a conseguenze più drastiche…anche per quanto riguarda i nostri punti vita.

Le cose degenereranno, la casa sembrerà prendere vita e tutto dipenderà dalla nostra scaltrezza e dal nostro equipaggiamento.

Ci sarà poi un enigma da risolvere verso la fine ma facilmente affrontabile se in possesso di tutte le informazioni necessarie, raccolte durante l’avventura.

In base al nostro risultato finale, il grado potrà salire, il che comporterà maggiori equipaggiamenti nella prossima avventura, cioè nel prossimo libro della collana Avventure Paranormali.

 

CONSIDERAZIONI FINALI

La villa della morte è un libro game che si legge molto bene.

La narrazione risulta scorrevole e con un ritmo sempre più incalzante.

Sarà molto difficile portare a termine le 2 missioni, ciò richiederà più tentativi.

La scelta dell’equipaggiamento sarà fondamentale, leggete bene le descrizioni e usate criterio.

I bivi quasi sempre sono esclusivi, della serie che se scelto un’opzione, poi non potrò più vedere l’altra, se non ricominciando una nuova partita.

A mio avviso, per avere il quadro completo, servono 2 o 3 tentativi nel caso più sfortunato.

La meccanica delle prove di caratteristica con il dado può piacere o meno, a me personalmente è piaciuta, anche perché non è così difficile superarle… visto che mediamente le nostre caratteristiche saranno alte.

Forse avrei aggiunto qualcosa che potesse modificare il lancio del dado, per non essere in balia completa del fato, ma ciò non pregiudica l’esperienza.

Regolamento semplice ed immediato per una sfida non indifferente.

Anche la trama, per quanto classica, affascina e ti trascina dentro a quella casa, insieme alle sue atmosfere cupe e spaventose. Lo ammetto, alcuni paragrafi mi hanno davvero fatto sbarrare gli occhi.

Curioso di sapere come continuerà la nostra agenzia e di risolvere il prossimo caso paranormale!

LA VILLA DELLA MORTE

7

VOTO

7.0/10
SEGUICI anche su Facebook e Instagram

immagine-profilo

Stefano Stievano

Mi sono avvicinato a questo mondo fin da piccolo ma solo da qualche anno ho deciso di accostarmi in maniera diversa ai giochi da tavolo. Dopo aver creato qualche prototipo, inventato cene con delitto, costretto i miei amici a fare da cavie tra giochi, quiz tv e quant'altro ho deciso da un po' di tempo di unire la passione per la scrittura e quella dei giochi da tavolo. Mi piace raccontare me stesso attraverso loro, le mie esperienze, i miei amici, la mia vita e la mia quotidianità. I miei giochi preferiti sono quelli tematici o deduttivi, meglio se con un pizzico di bluff e con ruoli segreti... ma difficile scegliere una categoria.... Spero un giorno di riuscire a coinvolgere il maggior numero di persone possibile dentro al nostro folle e divertente mondo. Buon viaggio!

I commenti sono chiusi.