Game Night 2019 di Magic the Gathering: La Recensione

Si rinnova l’appuntamento annuale con il secondo box set dedicato al multiplayer casual

Qualche volta anche la Wizards of the Coast si dimentica dei propri prodotti… o per meglio dire: si dimentica di pubblicizzarli! Andiamo con calma.

Lo scorso 15 novembre 2019 ha rilasciato Game Night 2019, il secondo box set dedicato al multiplayer casual. Dopo il discreto successo dello scorso anno, la Wizards ci propone altri cinque mazzi composti ciascuno da 59 ristampe e 1 carta foil inedita. I mazzi sono testati per poter interagire tra di loro, come se fossero i mazzi di un living card game. Ovviamente, le carte possono esser utilizzate anche nei formati di Magic dove sono legali.

Nella confezione sono presenti:

  • 5 segnalini vita Spindown;
  • 5 contatori dei punti vita;
  • 20 segnalini +1/+1;
  • 15 token a doppia faccia;
  • 5 carte riassuntive delle regole;
  • 1 manuale di gioco.

Diamo un’occhiata ai cinque deck proposti.

Glorious Combat

26 Pianura

3 Sentinella Risoluta

2 Capitana dello Squadrone

2 Capitana Ispiratrice

2 Vincolatrice di Demoni

2 Lama Franca di Topa

2 Patrona dei Valorosi

2 Tenente del Console

1 Grifone Protettore

1 Planatore della Steppa

1 Capitano dei Soccorsi

1 Golem Ululante

1 Lossodonte Cantavita

1 Irregolari di Kytheon

1 Sephara, Lama del Cielo

1 Zetalpa, Alba Primordiale

1 Highcliff Felidar

3 Dare l’Allarme

2 Balzo Possente

2 Carica Ispirata

2 Pacifismo

1 Vendicare

Glorious Combat è un deck Midrange mono bianco, che sfrutta anche meccaniche Aggro e White Weenie. Lo scopo è quello che di distruggere l’avversario partendo con piccole creature (come Lama Franca di Topa e Tenente del Console), per poi giocare creaturoni devastanti (come Zetalpa, Alba Primordiale e Sephara, Lama del Cielo). L’abilità Rinomare è la base del deck, ma non mancano altre abilità per controllare l’avversario (come le abilità di TAPpamento delle creature). La creatura esclusiva del deck è Highcliff Felidar: si tratta di un gigantesco felino che distrugge le creature più potenti degli avversari. È perfetta in multiplayer, ci donerà un buon vantaggio. Il resto delle magie è composto da pump (come Carica Ispirata) e removal (come Pacifismo).

Aerial Acrobatics

26 Isola

2 Veggente Nembiforme

2 Lince del Gelo

2 Piranha del Fossato

2 Maga del Vento Aviana

2 Recuperatrice di Segreti

2 Serpe Criptica

2 Custode dell’Isola Evos

2 Elementale dell’Aria

1 Tagliagole Salmastride

1 Golem Ululante

1 Geist delle Segrete

1 Agente del Tradimento

1 Sphinx of Enlightenment

2 Parole Alate

1 Emergere dai Flutti

1 Spirale Avvolgente

1 Sdegno del Fiume

2 Paralisi Decisionale

2 Colpo di Vento

1 Inversione Spettacolare

1 Controevocazione

1 Travolgere la Costa

1 Claustrofobia

Aerial Acrobatics è un deck mono blu Midrange, con tendenze Control. Sono presenti un massiccio numero di creature volanti che hanno il compito di annichilire l’avversario (come Custode dell’Isola Evos, Geist delle Segrete e Veggente Nembiforme), inoltre sono accompagnate da molte creature d’utilità (come Agente del Tradimento e Recuperatrice di Segreti). La carta esclusiva di questo deck è Sphinx of Enlightenment, che racchiude tutta la tattica del deck: è una voltante che, nonostante doni un piccolo bonus agli avversari, ci offre un buon vantaggio carte. Anch’essa è molto utile in multiplayer. Il resto delle magie è composto da rimbalizini e peschini, degne di nota sono le magie: Travolgere la Costa e Sdegno del Fiume.

Endless Hordes

26 Palude

4 Servitore Non Morto

3 Mummia Lacera

3 Avvoltoio Divoratore

2 Scheletro del Manicomio

2 Corvo degli Oscuri Presagi

2 Scavatombe

2 Signora dei Maledetti

1 Necrofago Gracchiante

1 Sacrilega di Gavony

1 Orda Maledetta

1 Golem Ululante

1 Presenza Terrificante

1 Vilis, Intermediario di Sangue

1 Torgaar, Incarnazione della Carestia

1 Calculating Lich

2 Omicidio

2 Morsa dell’Oscurità

1 Schegge d’Osso

1 Sangue per Ossa

1 Risuscitare

1 Maestria di Liliana

Endless Hordes è un deck mono nero Midrange, che sfrutta anche meccaniche: Aggro, Reanimator, Suicide e Tribal Zombie. Tra le creature degne di nota, vi segnalo: Signora dei Maledetti (che potenzia l’orda di zombie che sconfiggerà l’avversario), Scavatombe (per recuperare creature al cimitero), Vilis, Intermediario di Sangue (per rimuovere le piccole creature e pescare), Presenza Terrificante (la versatilità nei mono nero) e Torgaar, Incarnazione della Carestia (una macchina da guerra nei deck Suicide). La creatura esclusiva del deck è Calculating Lich: uno zombie abbastanza grande, con ottima meccanica pain per gli avversari. Il resto delle magie è composto da: removal (come Omicidio) e reanimator (come Risuscitare). Faccio una menzione speciale per Maestria di Liliana, che torna utile per potenziare lo Zombie Tribal.

Draconic Fury

26 Montagna

4 Mastino del Branco

2 Goblin Contrabbandiere

2 Assaltatrice di Keld

2 Predatore Strappascaglia

2 Uovo di Drago

2 Cavalcadraghi di Karga

2 Drago Sputafolgore

2 Duellante Voldaren

1 Zelota del Dio Faraone

1 Dracomago

1 Golem Ululante

1 Bucaniere Cornolucente

1 Nibbio Infernale di Akoum

1 Lathliss, Regina dei Draghi

1 Drakuseth, Fauce di Fiamme

1 Fiendish Duo

2 Colpo di Fulmine

1 Potenza Bruta

1 Shock

1 Sdegno di Chandra

1 Fossa Tettonica

1 Atto di Tradimento

1 Manomissione Distruttiva

Draconic Fury è un deck Aggro mono rosso, che sfrutta anche meccaniche del Dragon Tribal. Di tutti i deck è sicuramente il più semplice, ma tra le carte degne di nota vi segnalo: Dracomago, Bucaniere Cornolucente, Nibbio Infernale di Akoum, Lathliss, Regina dei Draghi e Drakuseth, Fauce di Fiamme. La carta esclusiva del deck è Fiendish Duo, una creatura che raddoppia i danni che gli avversari subiranno. Una bella bomba, l’unica carta che concretamente salva l’offerta del colore rosso. Il resto delle magie è composto da spari (come Shock e Colpo di Fulmine) e qualche utilità (come Manomissione Distruttiva).

Massive Might

26 Foresta

3 Druido Fogliforme

2 Cucciolo Feroce

2 Sciamano Schienargento

2 Codafrusta Brucante

2 Raptor Raminghi

2 Dorsospino Roboante

2 Convocabranco Crestato

2 Gigante Urlante

1 Golem Ululante

1 Idra Vorace

1 Raptor Squartamascella

1 Elementale Risvegliaradici

1 Ghalta, Fame Primordiale

1 Earthshaker Giant

3 Migrazione del Branco Tonante

2 Trionfare

3 Ciclo di Crescita

2 Aracnomorsa

1 Cadere a Picco

Massive Might è un deck Aggro mono verso, con tematiche Big e Dinosaur Tribal. Di fatti, giocheremo creaturoni che annienteranno gli avversari. Abbiamo creature del calibro di: Dorsospino Roboante (per potenziare i dinosauri), Raptor Squartamascella (ottimo per pescare aggrando), Elementale Risvegliaradici, Idra Vorace (utile come removal) e Ghalta, Fame Primordiale (il grassone per eccellenza). Come motore di mana sono presenti tre copie di Druido Fogliforme. La creatura esclusiva del deck è Earthshaker Giant, che ha un Sopraffare incorporato. Il resto delle carte è composto da pump (come Trionfare) e ramp (come Migrazione del Branco Tonante).

NOTA: tutti i deck contengono una copia di Golem Ululante. Nell’offerta di gioco torna utile per pescare.

Non c’è molto da commentare: si tratta del classico prodotto per i giocatori alle prime armi. È l’ideale per iniziare a giocare, inoltre ci permette di recuperare carte discrete per il competitivo. Come ho anticipato ad inizio articolo, anche i casual gamer possono trovare giovamento dal prodotto. Può essere giocato come gioco a sé stante, per passare una serata alternativa.

Mi viene spontaneo fare il paragone con il prodotto dello scorso anno, lo vedo leggermente giù di tono. Le cinque carte esclusive sono carine, torneranno utili in Commander. Tuttavia, trovo l’offerta leggermente bassa. Ripeto: ci sono carte singole che tornano utili, ma si poteva far di più.

Poi, sinceramente, continuo a non capire alcune scelte comunicative della Wizards. Capisco che esistono prodotti di punta e altri minori, ma perché non degnarli nemmeno di una pubblicità? Sinceramente non capisco, visto che si tratta di prodotti devono vendere. Se non li pubblicizzano, chi li comprerà? Meglio che concludo qui l’invettiva…

PROS

  • È un buon modo per iniziare a giocare a Magic the Gathering;
  • Ci sono carte interessanti da riciclare nel gioco competitivo;
  • È un buon prodotto per giocare in casual multiplayer;
  • Il prezzo del prodotto è accessibile a tutti.

CONS

  • I giocatori che non amano giocare casual o che puntano solo al competitivo possono evitare l’offerta;
  • I deck potevano esser curati meglio, inserendo qualche carta decente in più;
  • Prodotto poco pubblicizzato dalla Wizards.

 

voto 6

Commenti


immagine-profilo

Marco Grande Arbitro

Fondatore e caporedattore del blog nerd/geek/pop GiocoMagazzino. Blogger (da 12 anni), podcaster e youtuber. Sono un appassionato di giochi da tavolo, in particolare prediligo i giochi di carte. Una passione iniziata, e che continua, con Magic the Gathering! Per il resto, sono laureato in Scienze dell'Educazione (educatore professionale). Sono un collezionista di Funko Pop, adoro il cinema e la buona musica.

I commenti sono chiusi.