DECIPHER: Un Gioco Di Parole E Lettere Che Vi Sorprenderà!

Con Decipher useremo la logica per riuscire a ricostruire la parola pensata dall’enigmista. Si esatto, ricostruire, perché Decipher fa parte della linea di giochi Letter Piece Game, titoli che si basano sul costruire le lettere combinando in vari modi 4 forme diverse. Vediamo come si gioca!

PANORAMICA GENERALE

I giochi basati sulle parole o sulle associazioni di idee mi hanno sempre affascinato.

Con Decipher useremo la logica per riuscire a ricostruire la parola pensata dall’enigmista.

Si esatto, ricostruire, perché Decipher fa parte della linea di giochi Letter Piece Game, titoli che si basano sul costruire le lettere combinando in vari modi 4 forme diverse.

Un altro titolo di questa linea che abbiamo già avuto modo di recensire è Wordsmith, e cliccando QUI troverete il nostro articolo.

Decipher, è un gioco competitivo per 2-4 persone, dalla durata di circa 30-45 minuti a partita, ideato da Bill Eberle, Peter Olotka e Greg Olotka ed edito in Italia da Asmodee.

Vediamo come si gioca!

 

MATERIALI

Nella scatola, con una copertina davvero davvero bella, troviamo:

  • 1 Plancia Schermo Fronte e retro
  • 48 Parti di lettera (8 blu, 16 gialle, 8 verdi e 16 rosse)
  • 82 Tessere Lettera
  • 20 Gettone No
  • 12 Segnalini Tentativo (3 per giocatore)
  • 3 Segnalini Bonus
  • 1 Segnalino Decipher di valore 5
  • 1 Griglia parola
  • 1 Matita
  • 1 Blocchetto Segnapunti

I materiali sono molto buoni e i pezzi di lettera sono tanto attrattivi quanto appaganti, sia in termini di tatto che di vista.

Gli scompartimenti nella scatola sono ottimali, servono a tenere tutto ordinato e a ridurre drasticamente il tempo di set up tra un turno e l’altro…attenzione però a non mettere mai la scatola in verticale!

L’alfabeto scritto poi sulla cornice della scatola, oltre ad essere bello è anche funzionale al gioco stesso.

 

CREARE LA PAROLA SEGRETA – Preparazione

Un giocatore, scelto a caso, vestirà i panni dell’enigmista, cioè di colui che dovrà pensare ad una parola della lunghezza scelta in base alla difficoltà scelta.

L’enigmista, dopo averla scelta la scriverà in segreto usando le tessere lettera  e la griglia parola.

Infine per ciascuna lettera dovrà prendere i pezzi necessari per comporla e posizionarli nell’apposito pozzetto situato nell’angolo della scatola.

Posizionate la plancia (in base alla lunghezza della vostra parola) sulla scatola di gioco e posizionate negli appositi spazi i segnalini bonus e Decipher

Tutto è pronto per iniziare.

 

DECIFRARE LA PAROLA SEGRETA – Regolamento

Gli altri giocatori sono definiti i decifratori. Sono in competizione tra loro e dovranno riuscire a decifrare la parola scelta dall’enigmista per primi.

Il primo decifratore è colui che siede alla sinistra dell’enigmista, poi si seguirà il senso orario.

Ad ogni turno l’enigmista passerà un pezzo di lettera, a sua scelta, preso dal pozzetto (tra quelli messi durante il set up) e la passerà al giocatore attivo.

Costui in base alla forma del pezzo e a quale tipo di lettera può formare dovrà posizionarla in uno degli spazi della plancia. Ogni spazio corrisponde (in ordine) ad una lettera della parola.

L’enigmista dichiarerà se il pezzo posizionato è necessario per la lettera di quello spazio.

In caso affermativo il turno passa al decifratore successivo con un nuovo pezzo da collocare.

In caso Negativo, il decifratore copre con un Gettone NO la forma corrispondente su quello spazio di plancia, a ricordare che lì quel pezzo non serve o non serve più. Poi dovrà riposizionare la forma finchè non riceverà una risposta affermativa.

Attenzione che ogni gettone NO posizionato sulla plancia darà 1 punto all’enigmista!

Il gioco avanza in questo modo finchè all’enigmista non rimarranno solo 3 forme nel pozzetto.

Quando questo accade si darà il via alla modalità bonus.

L’enigmista non passerà più nessun pezzo di lettera a meno che il decifratore attivo non decida di spendere uno dei gettoni bonus (dal valore di 2 punti) dalla plancia per acquistare la forma che poi posizionerà seguendo le regole descritte prima.

 

SOLUZIONE – Fine del round

In qualsiasi momento un decifratore può fermare il gioco per provare a dare la soluzione.

Se l’ipotesi è corretta, la parola viene rivelata e il giocatore guadagna il gettone decipher, quello con il valori di 5 punti.

Se l’ipotesi è errata, si continua a giocare ma chi ha commesso l’errore dovrà cedere uno dei suoi 3 gettoni tentativo (dal valore di 1 punto) all’enigmista. Se un giocatore rimane senza gettoni tentativo è eliminato dal round.

 

Dopo aver indovinato la parola e calcolato i punti, il ruolo dell’enigmista passa in senso orario e si gioca un nuovo round.

 

PUNTEGGIO

Tutti i decifratori ottengono 1 punto per ogni segnalino tentativo rimasto.

Il decifratore che ha indovinato la parola (se c’è), aggiunge 5 punti del gettone Decipher al suo totale più 2 punti per ogni segnalino bonus non speso e quindi ancora sulla plancia.

L’enigmista invece ottiene 5 punti se nessuno ha indovinato la parola, 1 punto per ogni Gettone NO presente sulla plancia, 1 punto per ogni segnalino tentativo  ricevuto grazie ad un’ ipotesi errata e 2 punti per ogni segnalino bonus che i decifratori hanno speso per acquistare gli ultimi pezzi di lettera.

Segnate i punti sul blocchetto.

 

Fine della partita

La partita termina quando tutti avranno ricoperto il ruolo dell’enigmista una volta.

Sommate i punti conquistati nei vari round  e chi ne ha di più è il vincitore!

 

CONSIDERAZIONI FINALI

Innanzitutto iniziamo a dire che Decipher è un gioco di logica basato sulle parole e non il contrario. Questa cosa devo dire che mi ha piacevolmente stupito.

Le prime cose ad avermi catturato sono l’artwork della scatola e i materiali. I pezzi di lettera colorati e trasparenti sono molto belli da vedere e toccare.

Il gioco è molto semplice da spiegare ed imparare ma la vera difficoltà e la complessità grava sull’enigmista.

Infatti più difficile ed inusuale sarà la parola e più sarà complicata da indovinare.

I primi pezzi verranno piazzati bene o male a caso ma poi, man mano che la plancia si riempie, si inizieranno ad incastrare anche grazie all’intero alfabeto sempre sott’occhio. Molto utile infatti sarà vedere da quali forme è composta ciascuna lettera per vedere i possibili abbinamenti tra il pezzo ricevuto e quelli già sul tabellone.

Il compito dell’enigmista poi sarà quello di far sbagliare il più possibile i decifratori e credetemi che anche l’ordine con il quale si passano i pezzi può indurre in errore.

Scegliere con cura quali pezzi lasciare a “pagamento” è molto importante e può cambiare in base a quali lettere i giocatori hanno già sicuramente individuato.

Di contro i decifratori hanno la pressione di dover dare la risposta prima degli altri e quindi scegliere parole che si possano confondere con altre potrebbe essere una buona strategia.

Se ci sono pensatori al tavolo, i tempi potrebbero dilatarsi…nel caso pungolateli con tizzoni ardenti.

In più giocatori, per l’enigmista, sarà quasi impossibile non far indovinare la parola, il suo compito sarà quello di ritardare il più possibile quel momento.

Sicuramente mi sento di consigliarvi questo bel titolo, originale, fresco ed immediato.

DECIPHER

7.5

VOTO

7.5/10
SEGUICI anche su Facebook e Instagram

immagine-profilo

Stefano Stievano

Mi sono avvicinato a questo mondo fin da piccolo ma solo da qualche anno ho deciso di accostarmi in maniera diversa ai giochi da tavolo. Dopo aver creato qualche prototipo, inventato cene con delitto, costretto i miei amici a fare da cavie tra giochi, quiz tv e quant'altro ho deciso da un po' di tempo di unire la passione per la scrittura e quella dei giochi da tavolo. Mi piace raccontare me stesso attraverso loro, le mie esperienze, i miei amici, la mia vita e la mia quotidianità. I miei giochi preferiti sono quelli tematici o deduttivi, meglio se con un pizzico di bluff e con ruoli segreti... ma difficile scegliere una categoria.... Spero un giorno di riuscire a coinvolgere il maggior numero di persone possibile dentro al nostro folle e divertente mondo. Buon viaggio!

I commenti sono chiusi.