CHICKEN CRIMES: Il Mistero Del Dom Gallignon – Recensione Del Nuovo Gioco Da Tavolo Investigativo

Oggi parliamo di un caso investigativo molto particolare, infatti stiamo per addentrarci nel particolare mondo di Chicken Crimes! Per chi non lo conoscesse, Chicken crimes è un videogioco investigativo punta e clicca dove il protagonista è il Detective Gallo che ci metterà alla prova con un caso da risolvere per niente banale. Saremo all’altezza della situazione? Risolveremo il mistero?

PANORAMICA GENERALE

Oggi parliamo di un caso investigativo molto particolare, infatti stiamo per addentrarci nel particolare mondo di Chicken Crimes!

Per chi non lo conoscesse, Chicken crimes è un videogioco investigativo punta e clicca dove il protagonista è il Detective Gallo, un investigatore privato scontroso e pennuto che risolve anche i casi più difficili.

Con questo gioco, Detective Gallo ci metterà alla prova con un caso da risolvere per niente banale.

Ideato da Maurizio De Angelis e Dario Dordoni, Chicken Crimes è un gioco collaborativo ed investigativo per 1-8 giocatori, dalla durata di circa 2 ore ed edito da Dracomaca.

Saremo all’altezza della situazione? Risolveremo il mistero?

A fine articolo troverete anche la nostra videorecensione del gioco!

Vediamo come si gioca!

 

TRAMA

Becco Perbecco, a capo della più importante azienda vinicola della città è in un mare di guai!

Questa mattina ha trovato nella buca delle lettere, un messaggio anonimo e minatorio che intima di consegnare in un determinato punto della città il suo vino leggendario: Il Dom Gallignon. Unico problema è che a rendere leggendario questo vino è il fatto che ogni anno ne venga prodotta una sola bottiglia e manco a dirlo, proprio ieri sera è stata rubata!

Riusciremo a tirare fuori dai guai il povero Becco Perbacco? Risolveremo l’intricato caso?

 

REGOLAMENTO

Chicken Crimes è una sorta di libro game investigativo.

Per prima cosa dovremo in quadrare il codice QR che troveremo sulla copertina del libro. Un video con il Detective gallo ci introdurrà al gioco e all’indagine.

Il meccanismo è semplice: leggeremo il paragrafo iniziale che ci darà diverse scelte (piste) e ognuna di esse ci porterà ad un diverso paragrafo del libro che ci farà continuare la nostra investigazione e ci metterà di fronte ad altri bivi e così via.

Durante l’avventura incontreremo persone, testimoni, analizzeremo oggetti e luoghi. Esaminate tutto bene, nei minimi dettagli che proprio in quelli si nasconderà la verità e la soluzione del caso.

Prendete appunti perchè sarà più facile avere la situazione sott’occhio e il quadra generale degli eventi.

Ma non sarà tutto così semplice. Inizieremo la partita con 7 Beak coin, la moneta del gioco.

I soldi ci serviranno per poter accedere a determinati paragrafi, corrompere qualche guardia o esaminare delle prove. Gestiteli bene perchè una volta finiti non potrete più usarli o ritornare a rileggere quelle righe.

Il racconto inizierà con la presentazione del caso e con la lista di luoghi noti da poter visitare per ispezionarli o interrogare qualcuno.

Sotto a questo elenco troveremo una lista di luoghi ignoti che man mano compileremo in base a ciò che sbloccheremo durante l’indagine.

Durante il primo paragrafo poi ci verranno svelate le domande a cui dovremo rispondere a fine caso, quando ci sentiremo pronti.

Quando lo saremo, andremo al relativo paragrafo e compileremo il questionario finale.

Leggeremo poi la soluzione (e la vedremo sotto forma di video), calcoleremo il punteggio e confronteremo il risultato con i diversi livelli del gioco per vedere quanto siamo stati bravi.

 

USO DELLA TECNOLOGIA

Durante l’indagine dovrete usare il vostro telefono.

All’inizio per vedere il video introduttivo, poi durante l’avventura per visitare alcuni siti creati appositamente per il gioco, per esaminare delle prove e magari per fare qualcos’altro. Ovviamente non posso dirvi di più per non farvi spoiler ma sappiate che seppur mai invasiva, l’ uso della tecnologia sarà fondamentale per la risoluzione del caso.

 

CONSIDERAZIONI FINALI

Il gioco mi è piaciuto davvero tanto. Avevo un’aspettativa davvero alta e il rischio fosse tradita era concreto.

Fortunatamente così non è stato.

La prima cosa che mi viene da dirvi è di non farvi ingannare dalle immagini cartoonose del gioco e dalle storpiature dei nomi, non è affatto un gioco per i più piccoli, il caso proposto è davvero sfidante e la cosa mi ha fatto davvero piacere.

Come mi è piaciuto il modo di risolverlo. Bisogna si leggere i vari paragrafi per estrapolare le informazioni più importanti ma bisogna anche stare attenti ai dettagli, anche quelli più piccoli per avere tutti i pezzi del puzzle e poterli così incastrare, arrivando alla soluzione finale.

Il caso proposto, seppur sfidante, è tranquillamente risolvibile con logica e deduzione.

Con un certo orgoglio posso dire che il mio punteggio è stato di 10 su 12. Avevamo praticamente capito tutto ma non abbiamo fatto un collegamento tra due cose che avevamo trovato e questo ci ha fatto mangiare unghie, dita e gomiti…. ah no, noi non siamo affatto competitivi (!?!?).

Anche il mondo del detective Gallo mi è piaciuto, io lo conoscevo poco ma è davvero molto piacevole. Tutti i nomi sono storpiati per avere dei rimandi a galline, polli e quant’altro, tipo la stazione di Pollizia e Lina Lagal (ho adorato questo nome…. leggete prima il cognome e poi il nome e boom!)

La risoluzione sta in piedi senza forzature e voli pindarici strani, qualcosa di piccolo piccolo rimane fumoso ma perchè si ricollega all’espansione Chica Besada che riprenderà alcune cose del caso appena concluso.

Inoltre i materiali e la trama di questo primo caso, serviranno per i prossimi titoli della collana, per darà una sorta di continuità all’universo del Detective Gallo.

Aspettative soddisfatte!

 

VIDEO RECENSIONE

 

Cliccando qui potrete acquistare la vostra copia del gioco o avere più informazioni.

Acquista i giochi da tavolo nel nostro store online di fiducia Magicmechant.it o dai uno sguardo alle offerte sui giochi da tavolo di Amazon.it
Continua a Seguirci anche su Facebook, Instagram e Youtube

immagine-profilo

Stefano Stievano

Mi sono avvicinato a questo mondo fin da piccolo ma solo da qualche anno ho deciso di accostarmi in maniera diversa ai giochi da tavolo. Dopo aver creato qualche prototipo, inventato cene con delitto, costretto i miei amici a fare da cavie tra giochi, quiz tv e quant'altro ho deciso da un po' di tempo di unire la passione per la scrittura e quella dei giochi da tavolo. Mi piace raccontare me stesso attraverso loro, le mie esperienze, i miei amici, la mia vita e la mia quotidianità. I miei giochi preferiti sono quelli tematici o deduttivi, meglio se con un pizzico di bluff e con ruoli segreti... ma difficile scegliere una categoria.... Spero un giorno di riuscire a coinvolgere il maggior numero di persone possibile dentro al nostro folle e divertente mondo. Buon viaggio!

I commenti sono chiusi.