[Video Tutorial] Giochiamo a Santorini

I nuovi astratti che sono anche belli da vedere

Ultimamente mi trovo a riflettere su che cosa definisca un gioco astratto.

I giochi astratti sono per definizione giochi le cui meccaniche non sono collegate a un tema specifico.
Gli scacchi, go e backgammon sono classici giochi astratti ma fra i giochi moderni questa definizione è diventata piú flessibile e un gioco è spesso definito astratto quando il tema del gioco, pur presente, non è molto o per nulla legato alle meccaniche del gioco.

Questa nuova ondata di giochi «astratti» sono però a volte delle produzioni di altissimo livello anche a livello di componenti.

Santorini è sicuramente un esempio di questa eccellenza dei nuovi astratti.

Il gioco era molto piú astratto nel 2004, quando fu progettato e pubblicato in privato per la prima volta da Gordon Hamilton.
Nel 2016 il gioco è stato ripubblicato da Roxley e SpinMaster con la bellissima grafica di Lina Cossette, David Forest.
In questa ultima pubblicazione il gioco è diventato una vera e propria rappresentazione 3d della famosa isola greca, con le case bianche e i tetti azzurri che fanno da cornice a un gioco semplice ma bellissimo.

Nel video con Mavi vi insegnamo a giocare e giochiamo una partita in 10 minuti. Le mosse sono poche e sono semplici ma saperle gestire per portare a casa la vittoria è tutt’altro che scontato. Il gioco di base è totalmente simmetrico ma nella scatola trovate anche dei «poteri speciali» che le divinità greche daranno ai giocatori per personalizzare il loro stile di gioco e differenziarlo da quello degli altri giocatori.

Il gioco si può giocare da 2 a 4 e non dura piú di 20 minuti. Il mio consiglio è quello di giocarlo in 2 comunque, date un’occhiata alla sua semplicità di gioco e a quanto è bello da vedere sul tavolo e magari lasciatelo lí sul tavolino in bella vista con tutte le casette e i suoi tetti quando la partita è conclusa.

Uno spettacolo!

Quali giochi astratti conoscete che siano più belli di Santorini?

Commenti


immagine-profilo

Daniele Mazzoni

Sono Daniele, ho studiato ingegneria informatica a Roma e vivo a Zurigo dal 2011. Ho un bambino piccolo e da qualche anno sono tornato ai giochi da tavolo. Sul canale playcool.ch faccio dei brevi video in cui parlo di giochi da tavolo sperando di poter contagiare qualcuno con la mia passione, fatevi sentire e contagiate anche voi qualcuno a sedersi a tavola con voi!

I commenti sono chiusi.

Leggi articolo precedente:
Tabletopia, un simulatore di giochi da tavolo per iPad

Tabletopia è sbarcata su iPad (e prossimamente su Android) e ci consentirà di giocare a riproduzione virtuale dei giochi da...

Chiudi