SMALL ISLANDS: Alla conquista di piccole isole da grandi ricompense! (Recensione + Unboxing)

Esploratori! Pronti per una nuova avventura a caccia di fiori e frutti? Scopriamo come salpare in questo gioco di piazzamento tessere da 1 a 4 giocatori. Ma prestate attenzione, in questo gioco c’è un vero e proprio tesoro nascosto.

Hey Gamers! Dopo il mio esordio da Youtuber sono tornato ad una buona e cara recensione scritta, ma non ho perso il vizio. Infatti, insieme a questa recensione, un piccolo regalo per voi: c’è anche il suo video unboxing proprio qui:

“Sin dagli albori, l’umanità ha vissuto pacificamente sulla costa del Grande Continente. Esplorare l’entroterra, infestato da animali e piante letali, era impensabile. Così le tribù si sono rivolte al mare per conoscere a fondo: la natura, il sole ed il vento.

Non molto tempo fa, degli impavidi esploratori hanno scoperto, nell’immenso blu, un lussureggiante arcipelago traboccante di risorse indispensabili.

Quegli intrepidi esploratori siete voi! L’arcipelago di SMALL ISLANDS vi attende…”

SPECIFICHE:

Autore: Alexis Allard
Illustratore: Aurélie Guarino
Anno: 2019
Età: 8+
Giocatori: da 1 a 4
Durata: 30/40 min a partita
Editore: Mushroom Games
Editore Italiano: Playagame Edizioni

Small Islands è un gioco che ho preordinato ad Aprile e dopo vari ritardi da parte dell’editore finalmente è “sbarcato” tra le mie mani. E devo dire che veramente ne è valsa la pena. Fin da subito mi aveva colpito per la sua grafica e per come si presentava ai giocatori, un gioco semplice ma di una profondità non indifferente.

Saremo degli Esploratori in cerca di frutti e fiori esotici molto particolari, ognuno di questi sarà in grado di darci delle ricompense davvero importanti. Sarete in grado di risolvere tutte le missioni richieste e sbarcare la propria nave quando è necessario?
Siete sicuri? Cercate bene!

COMPONENTI:

• 56 Tessere terra
• 4 Tessere Partenza doppia faccia (segnate dai Gabbiani)
• 1 Tessere Navigazione
• 4 Tessere Nave doppia faccia (con nave Grigia sul retro)
• 32 Capanne (8 x giocatore e colore)
• 16 Segnalini Bonus (4 per ogni giocatore)
• 12 Segnalini Scoperta (Bussola)
• 45 Segnalini Prestigio (segnapunti)
• 12 Carte Obiettivo
• 12 Carte Missione e Ricompensa (Modalità Avanzata)
• 3 Carte Alexis e 15 Carte Spedizione (Modalità Solitario)
…e un tesoro nascosto

SETUP:

Si consegnano ad ogni giocatore le 8 capanne ed i 4 segnalini bonus del proprio colore, dopodichè 4 capanne vanno tolte e si tengono in riserva.
Il primo giocatore è l’ultimo ad aver visitato un’isola e prende le 4 tessere di partenza con il gabbiano, le posiziona come preferisce, ma seguendo le regole di piazzamento: Ovvero terra combacia con terra e mare con mare.

Si prendono tutte le restanti Tessere (quelle con il retro il logo Small Islands) e si mescolano creando una o più pile a faccia in giù. Si prende la Tessera Navigazione e si posiziona ad un lato del tavolo, si pescano 3 tessere a caso dalle pile create precedentemente e si mettono scoperte affianco alla tessera Navigazione. Dopodichè ogni giocatore pesca 2 tessere dalle pile di riserva e le tiene in mano coperte.
Affianco agli stack di riserva posizionate le 4 Tessere Nave, se si gioca in meno di 4 le navi dei colori non in gioco vengono girate dal lato grigio. Create poi una riserva con tutti i segnalini scoperta (token Bussola) ed i segnalini PRestigio (punti).

GAMEPLAY:

Una partita a Small Islands dura 4 Round ognuno diviso in tre fasi:
1. Preparazione
2. Esplorazione
3. Ricompensa

fase di PREPARAZIONE:

Si mettono 6 tessere pescate casualmente dallo stack di tessere riserva sopra la Tessera Navigazione cosi da creare la Pila di Navigazione.
Si consegnano poi 3 carte Obiettivo a ciascun giocatore, ognuno di loro ne sceglie due scartandone appunto uno e decide quale dei due obiettivi sarà l’obiettivo di round in corso e mette da parte davanti a sé l’obiettivo per il round successivo segnalandolo con una delle capanne. Ogni fine round saranno poi scartate le carte obiettivo corrente per poi mescolare le carte e riconsegnare 2 carte obiettivo sempre con lo stesso procedimento iniziale di preparazione.

Le Carte Obiettivo sono suddivise con “La Missione” (ovvero l’obiettivo stesso) nel lato sinistro della carta e “La Ricompensa” sul lato destro.

Nella versione Avanzata del gioco, esistono un altro tipo di carte che sono le carte obiettivo standard ma divise in 2. In questa versione quindi, si consegnano 3 Carte Missione e 3 Carte Ricompensa a ciascun giocatore, ne sceglie 2 di ognuno combinando come meglio crede i due “Obiettivi Composti”. In questa modalità riceverete gli obiettiVi sempre in coppia in modo da comporveli a vostro piacimento durante la partita.

Carte Alexis per il gioco in solitario

fase di ESPLORAZIONE:

A partire dal primo giocatore ognuno svolge una delle seguenti azioni:
• Esplorare
• Sbarcare

Per ESPLORARE significa prendere a scelta una delle 3 tessere posizionate affianco allo stack di navigazione e aggiungerla alla propria mano. Poi piazzare sulla mappa una delle 3 tessere possedute a proprio piacimento, seguendo sempre il metodo di piazzamento.
Opzionalmente, dopo aver piazzato la tessera, si può posizionare anche un segnalino bonus del proprio colore. Se si decide di posizionare una risorsA, bisogna coprire una risorsa già esistente sostituendola con quella nuova che sarà poi quest’ultima per tutta la partita. Si può posizionare la risorsa bonus su una qualsiasi tessera della mappa. Per posizionare i segnalini bonus àncora invece, si possono piazzare sempre in una qualsiasi tessera della mappa ma sulla zona di mare indicando con la punta il tratto di terra a cui assegnarlo. Ricordate però che non possono esserci più di 2 àncore su una sola tessera.
Modificare le risorse serve per soddisfare i requisiti dei propri obiettivi.

Infine il giocatore che ha esplorato conclude il suo turno rimpiazzando la tessera pescata con una nuova tessera presa dallo Stack di Navigazione. Se lo stack di 6 tessere si esaurisce, le tessere saranno rimpiazzate dagli stack di riserva.

Dal momento in cui Lo Stack di Navigazione si esaurisce, si può decidere di svolgere l’azione Sbarcare.

SBARCARE significa prendere la nave del proprio colore (o una Grigia) e posizionarla secondo le regole di piazzamento. Quando una nave sbarca si passA automaticamente all’ultima fase del Round ovvero…

La fase RICOMPENSA:

A partire dal giocatore che ha piazzato la nave, ognuno scopre la propria carta obiettivo e sceglie se posizionare le proprie capanne negli appositi spazi segnati dalle tessere, se appunto l’isola rispetta i requisiti del proprio obiettivo. Si può piazzare una sola capanna del proprio colore per isola, ma si possono piazzare più capanne in isole diverse, purchè le isole rispettino i requisiti richiesti dal proprio obiettivo. Piazzate tutte le capanne possibili, ogni giocatore riceve la propria ricompensa data dalla carta obiettivo, ricevendone quindi i rispettivi punti.

Presi tutti i propri punti, si ricaricano le capanne per ogni giocatore fino a tornare sempre a 4 capanne per ognuno. Ricordate però che nella fase ricompensa posizionare le capanne è un’azione facoltativa.
Si scartano tutti gli obiettivi risolti e si riconsegnano 2 carte obiettivo nuove per ogni giocatore, iniziando cosi un nuovo round.

La partita termina In diverse situazioni:
Quando non ci sono più tessere disponibili negli stack, quindi quando Ci sono meno di 6 tessere sulla pila di navigazione e quando non ci sono più tessere scoperte da poter pescare.
Oppure quando tutte le navi sono state sbarcate secondo il metodo di piazzamento. Se capita che una nave non può essere piazzata secondo i criteri di piazzamento, pure in quel caso la partita termina automaticamente.

A fine partita si contano tutti i punti ricompensa ed i segnalini Scoperta, chi fa il punteggio più alto è ovviamente il vincitore.

CONCLUSIONI E CONSIDERAZIONI PERSONALI:

Appena ho visto Small Islands sono rimasto folgorato dalla grafica veramente accattivante, moderna, fresca che per i miei occhi di fotografo e grafico non fanno altro che appagare il mio gusto personale ed artistico È stato senza dubbio il motivo principale per il quale ho voluto pre-ordinarlo ad Aprile. Purtroppo con i vari ritardi da parte dell’editore è arrivato a fine Agosto, ma alla Playagame gli perdoniamo tutto, perché il tempo ha saputo ripagarmi benissimo.

Il gioco è veramente bello, ben fatto e soprattutto i materiali sono veramente stupendi (ottimo lavoro Playagame!) si può considerare Small Islands come il Carcassonne 2.0 con una metodologia di punteggio nuova e soprattutto con un’ampio spettro di studio di strategia durante la partita. Infatti la possibilità di poter aggiungere le risorse a proprio piacimento per completare al meglio i propri obiettivi è il giusto modo per far rosicare gli avversari e metterli in difficoltà.
Oltretutto bisogna sempre pensare bene quando far sbarcare la propria nave, non è una scelta banale, anzi. Determina il vero e proprio andamento della partita.

Posso dire con certezza che Small Islands va promosso a pieni voti. Un gioco adatto a tutti e sicuramente rimarrà nei cuori anche dei giocatori meno esperti o addirittura neofiti alla prima esperienza di gioco. Ha un’alta rigiocabilità, anche per i giocatori più esperti grazie alla modalità avanzata che crea una difficoltà più elevata (che purtroppo ancora riesco a provare, insieme anche a quella in solitario).
È anche un piacere per gli occhi e per le mani, sentire quelle tessere in mano e soprattutto la qualità ed il finish (rivestimento) delle carte è un qualcosa di sensazionale che non avevo mai sentito (ovviamente questa affermazione è prettamente personale). In fine ma per niente banale anche la scatola è stata realizzata molto bene, lo scomparto divisorio è bello resistente e non di cartoncino sottile come per altre scatole.

P.S.
si parlava di un vero tesoro nascosto, cercate bene, raschiate sempre il fondo del barile, i veri esploratori saranno sempre ricompensati… in modo da diventare il vero esploratore leggendario.

Small Islands

8

VOTO

8.0/10

Pros

  • Grafica e materiali stupendi e di alto livello
  • Facile Apprendimento
  • Adatto a tutti i tipi di giocatori
  • Alta rigiocabilità
  • Ottima scalabilità

Cons

  • Poche Carte Obiettivo che spesso si ripetono durante i round.

Commenti


immagine-profilo

Fabio Molinari

Ciao! Sono Fabio, sono nato in un caldissimo Agosto del 1991, sono abruzzese e sono un fotografo, videomaker, grafico... insomma, diciamo che sono un creativo e mi occupo di qualsiasi cosa abbia a che fare con la comunicazione visiva da circa 8 anni. Sono un collezionista di film, amo il caffè, sono appassionato di cinema, musica e giochi da tavolo, colleziono anche loro ovviamente, da circa 4 anni. Insomma, si può dire che ho tutte le carte in regola per essere un piccolo nerd del nuovo millennio, di sicuro la mia infanzia è stata fatale per quelle che oggi sono le mie passioni, ho smagnetizzato le VHS dei Ghostbusters e di Space Jam. Ho rovinato una plancia di un Risiko facendoci cascare sopra l'aranciata, giocavo a Magic e scambiavo carte dei Pokèmon. Beh non credo di avere abbastanza spazio da potervi dire tutto quello che combinavo da ragazzino, ma credo che una piccola idea ve la siete fatta e spero di avervi trasmesso un po' di simpatia. Un abbraccio, Fabio

I commenti sono chiusi.