PARMA CALCIO MANAGER: Il Gioco Da Tavolo Dove l’Allenatore Sei Tu!

Si sa che gli italiani sono un popolo di allenatori di calcio e allora perchè non provare a metterci in gioco?

PANORAMICA GENERALE

Parma Calcio Manager nasce dal concorso indetto dal Parma calcio che consisteva nell’inventare un gioco a tema.

I vincitori, Gianmario Marrelli e Thien Duc, hanno avuto la possibilità di sviluppare la loro idea  con il famosissimo autore Spartaco Albertarelli.

In questo titolo dovremo gestire la nostra squadra di calcio e vincere il campionato.

Acquisire nuovi giocatori, gestire gli imprevisti e segnare il Goal della vittoria saranno le basi di questo gioco.

Scopriamolo meglio!

 

MATERIALI

Nella scatola troviamo:

  • 6 Dadi a 12 facce
  • 90 Carte Calciatore (48 calciatori base e 42 calciatori svincolati)
  • 24 Carte Evento
  • 54 Segnalini Budget
  • 6 Pedine Squadra
  • 18 Segnalini Goal
  • 6 Segnalini Attacco/Difesa
  • 1 Plancia Campionato (segnapunti)
  • 3 Plance Campo da Gioco

I materiali sono di buona qualità, plance spesse, pedine robuste e token ben sagomati.

Le carte però sono un po’ sottili e quindi fragiline.

Simbologia e regolamento chiaro e ben scritto, l’unica cosa che ho provato a capire ma proprio non son riuscito è il perchè ci sia un cavaliere in copertina! Vi prego, ora lo DEVO sapere!

 

SET UP

Per ogni coppia di giocatori prendere una plancia Campo da gioco e posizionatela sul tavolo tra di loro.

Mescolate i calciatori svincolati e formate un mazzo che posizionerete a faccia in giù.

Ogni giocatore poi sceglierà un colore tra quelli presenti e prenderà il relativo segnalino attacco/difesa, il dado, i 9 segnalini Budget, la pedina della squadra e le 8 carte Calciatore Base.

Prendete le carte evento, mescolatele e formate un mazzo che posizionerete coperto vicino alla plancia  Campionato.

Tutto è pronto per iniziare!

 

REGOLAMENTO

Una partita è divisa in 3 fasi:

  • CALCIOMERCATO
  • FORMAZIONE
  • INCONTRO

In due giocatori si effettuerà una fase di calciomercato e 2 incontri. Prima di ogni incontro sarà possibile cambiare la propria formazione.

 

Calciomercato

In questa fase si rivelano tante carte dal mazzo dei calciatori Svincolati quanti sono i giocatori.

Ogni carta calciatore ha un valore di Attacco (scritto in alto) e Difesa (scritto in basso).

I calciatori possono essere Attaccanti, Centrocampisti, Portieri o Difensori. Ogni ruolo avrà una delle 2 caratteristiche più potenziata.

Da sinistra: Attaccante, Centrocampista, Difensore e portiere.

Alcune carte hanno valori molto alti e sono chiamate calciatori d’oro. I portieri non hanno valore (tranne quello d’oro) perchè lo si utilizzerà in maniera diversa, che vedremo tra poco.

Dopo aver visto il “Mercato” i giocatori punteranno segretamente i loro gettoni budget. Quando tutti hanno puntato si rivelano e a partire da colui che ha offerto di più sceglierà per primo quale calciatore aggiungere alla propria squadra.

In caso di parità si lancia il dado. I gettoni puntati poi verranno scartati.

Si ripete questa fase per 6 volte.

 

Formazione

In questa fase i giocatori sceglieranno 3 carte da mettere coperte in panchina, cioè già disponibili fin da subito e 11 carte che formeranno il proprio mazzo (squadra).

 

Incontro

Se giocano più coppie di giocatori, gli incontri si svolgeranno in simultanea.

Per prima cosa svelate le carte scelte e posizionate in panchina.

Pescate 5 carte dal proprio mazzo squadra per formare la vostra mano inziale.

I Giocatori che si sfidano dovranno lanciare un dado, chi ottiene il risultato più alto sarà la squadra attaccante, mentre chi farà il risultato più basso sarà quella in difesa. Girate i segnalini per ricordavi chi attacca e chi difende.

Lo svolgimento dell’incontro attraversa i seguenti passi:

  • pescate e risolvete (quando possibile) la carta evento
  • l’allenatore in attacco sceglie 2 carte Calciatore dalla propria mano e/o dalla panchina e li posiziona nel proprio campo.

  • Ora, dopo aver visto la somma dei valori d’attacco, la squadra in difesa deve giocare 2 carte dalla propria mano e/o dalla panchina e li posiziona sul proprio campo

  • A questo punto la squadra attaccante vedendo la difesa può scegliere se tentare il goal: Se decide di farlo deve lanciare il dado e sommare il risultato ai valori d’attacco delle 2 carte giocate. Se la somma è più alta della difesa il Goal va a segno! In caso contrario è un Autogoal e il punto va alla squadra avversaria. Se invece chi attacca decide di non tentare non succede nulla.

 

Chi subisce il goal può decidere di scartare dalla mano o dalla panchina una carta portiere per parare il goal.

Colui che subisce il goal (o la squadra in difesa in caso di parata o rinuncia)  deve scartare uno dei 2 calciatori usati dalla squadra attaccante e un proprio calciatore usato per difendere.

Alcuni eventi faranno ripescare dagli scarti mentre le carte usate che provenivano dalla panchina dovranno essere riposizionate lì coperte.

Ora i ruoli di attacco e difesa si invertono.

Si continua così finche non si girano un certo numero di eventi (in base al numero di giocatori) o un allenatore rimane senza carte.

 

FINE DEL GIOCO

In due giocatori la partita termina dopo il secondo incontro e chi avrà fatto più goal vince la partita.

In caso di più giocatori, si gioca il campionato. Seguendo la tabella sul regolamento, tutti si sfideranno con tutti e ogni incontro vinto darà 3 punti alla squadra, ogni pareggio un punto, ogni sconfitta zero punti.

Chi totalizza più punti, vince  il campionato.

CONSIDERAZIONI FINALI

Parma calcio ha delle buone idee che mi sono piaciute, altre un po’ meno.

Questo titolo si presenta come un deck building (costruzione mazzo) leggero, che ricrea il potenziare la propria squadra attraverso nuovi acquisti al calciomercato.

Interessante l’idea dell’asta al buio con il segnalino di valore zero per indurre l’avversario a pensare ad una nostra offerta sostanziosa, una sorta di bluff che è ben contestualizzato.

Bella l’idea anche di affaticare la propria squadra man mano che l’incontro prosegue, scartando uno dei due giocatori usati. Rende molto bene e vedersi la propria mano  depotenziarsi è stimolante.

Il problema sta nel dado. Una difesa molto forte può arrivare ad una somma di valori di circa 14 /16, mentre un attacco forte 12/14 circa. Se a questo devo sommare il risultato del dado che può aggiungere fino a 12 alla somma è davvero difficile per la difesa riuscire a contrastare l’azione.

Ed è un peccato, perchè l’idea di pensare bene quando azzardare il goal e quando no è molto intrigante ma con un dado a 12 facce è quasi sicuro fare sempre goal, tranne per sporadici casi.

Forse sarebbe bastato un semplice dado a 6 o 8 facce?

Alcuni eventi poi sono davvero punitivi, come il poter usare un solo calciatore per la difesa.

Un altro tipo di carta evento.

Ed è un peccato, perchè il gioco di per sé è un buon titolo.

Molto probabilmente, bisogna pur dire, che io sono fuori target. Il gioco si rivolge a persone neofite che non stanno a calcolare quanto sia la probabilità di successo del goal.

Detto questo, visti i pro e i contro, tirate pure le vostre somme (scusate il gioco di parole)!

Alla prossima.

PARMA CALCIO MANAGER

6

Voto

6.0/10
SEGUICI anche su Facebook e Instagram

immagine-profilo

Stefano Stievano

Mi sono avvicinato a questo mondo fin da piccolo ma solo da qualche anno ho deciso di accostarmi in maniera diversa ai giochi da tavolo. Dopo aver creato qualche prototipo, inventato cene con delitto, costretto i miei amici a fare da cavie tra giochi, quiz tv e quant'altro ho deciso da un po' di tempo di unire la passione per la scrittura e quella dei giochi da tavolo. Mi piace raccontare me stesso attraverso loro, le mie esperienze, i miei amici, la mia vita e la mia quotidianità. I miei giochi preferiti sono quelli tematici o deduttivi, meglio se con un pizzico di bluff e con ruoli segreti... ma difficile scegliere una categoria.... Spero un giorno di riuscire a coinvolgere il maggior numero di persone possibile dentro al nostro folle e divertente mondo. Buon viaggio!

I commenti sono chiusi.