Recensione di Level 9: l’erede spirituale di Tetris è qui, in tutto il suo geometrico e cubettoso splendore

Ruotate ed incastrate tessere colorate in questo titolo tanto semplice quanto intrigante, che vi rapirà partita dopo partita.

Edizione Italiana: dV Giochi
Edizione Inglese: Z-Man Games
Giocatori: 2-4
Età: 8+
Durata: 20’

Ci sono le forme (più o meno) geometriche.

Ci sono i colori.

C’è la comparsa casuale delle suddette forme geometriche, da ruotare ed incastrare l’una con l’altra.

Ok, forse le forme del Tetris non erano così complicate, ma così è decisamente più divertente!

No, non stiamo parlando della nuova edizione di Tetris, ma probabilmente della cosa più vicina ad una sua incarnazione in versione gioco da tavolo: Level9!

Rispolverate quindi le vostre nozioni di geometria, mettete in riproduzione la musica adatta e preparatevi ad affrontare altri 3 avversari in questa sfida a colpi di caselle colorate.

DENTRO LA SCATOLA

La scatola di Level9 contiene, in maniera ottimamente organizzata, i pochi componenti del gioco:

  • 80 tessere numerate (da “0” a “9”), ognuna suddivisa in una griglia di caselle quadrate. Queste tessere andranno a formare il vostro piano di gioco, incastrandosi e sovrapponendosi l’una sull’altra.
  • 20 carte numerate, rappresentanti le tessere di gioco.

La scatola, per quanto forse un po’ abbondante, è davvero ben organizzata.

IL GIOCO

Come per il suo illustre cugino videoludico, anche Level9 gode di un parco regole estremamente semplice.

Ad ogni turno, uno dei giocatori pescherà una delle carte dal mazzetto coperto (e preventivamente mescolato).

Ad ogni carta corrisponde una tessera. E molti minuti di riflessione…

Tutti quanti prendono quindi dalla scatola il numero corrispondente, e lo posizionano di fronte a loro, seguendo alcune semplici regole:

  • la tessera va posizionata sempre con il numero a faccia in su, ma può essere orientata in ogni modo;
  • la tessera deve sempre avere almeno una casella in comune con un’altra tessera precedentemente posizionata;
  • se la tessera è posta su un livello superiore a quelle presenti, deve sempre poggiare su almeno 2 tessere diverse, e non può poggiare su spazi vuoti.

Una volta che tutti i giocatori hanno posizionato la propria tessera, viene pescata una nuova carta ed il nuovo turno ha inizio.

Terminato il mazzo di carte si procede al calcolo del punteggio, moltiplicando il numero presente su ogni tessera per il livello su cui tale tessera è stata posizionata.

Tutte le tessere posizionate come base (livello 0) varranno quindi 0 punti, quelle sul livello superiore (livello 1) varranno quanto il loro numero, quelle superiori varranno due volte il loro numero, etc.

Non male come costruzione. Peccato per tutti quei punti sprecati al piano 0.

VALUTAZIONI

Piccola sorpresa scoperta quasi per caso, questo Level9 è diventato il nostro gioco di inizio serata per antonomasia con i suoi 20 minuti massimi di gioco.

Vuoi per la velocità con cui può essere insegnato (molto spesso facendo giocare direttamente un paio di turni di partita), vuoi per il richiamo nostalgico delle tesserine geometriche colorate, è inoltre ottimo per catturare l’attenzione dei non-giocatori di ogni età.

La scatola è estremamente ben suddivisa per tenere a portata di mano le varie tessere durante la partita, anche se personalmente avrei preferito fosse un po’ più piccola per facilitarne il trasporto.

Inoltre, man mano che la costruzione di fronte a voi si fa più complessa, dovrete stare attenti nella fase di posizionamento delle tessere per non rischiare di scombinare la struttura preesistente.

Che siate giocatori esperti o meno, consigliamo comunque caldamente l’acquisto di questo puzzle game dal sapore vagamente retrò, che saprà sicuramente tenervi incollati al tavolo per i 20 minuti della partita. E per i 20 minuti successivi. E per quelli dopo ancora.

Puoi trovare questo e altri giochi sul nostro store di fiducia Magicmerchant.it

Level9

Level9
8

Voto

8.0 /10

Pros

  • davvero rapidissimo da imparare
  • effetto nostalgia per il buon vecchio Tetris assicurato
  • talmente semplice e veloce che crea dipendenza

Cons

  • è di fatto un solitario, quindi non aspettatevi alcun tipo di interazione tra i giocatori
  • a partita inoltrata richiede un po' di attenzione nel posizionamento delle tessere per non scombinare la struttura preesistente

Commenti


immagine-profilo

Il Dado è Tratto

Giocatori e collezionisti da sempre, la nostra missione è quella di far conoscere le meraviglie del gioco da tavolo a chiunque sia disposto a darci 5 minuti di fiducia, trasmettendo questa passione nel modo più semplice possibile. Perché come diciamo sempre qui al Dado: “Esistono due tipi di persone: chi adora i giochi da tavolo e chi non ha ancora trovato il gioco giusto.”

I commenti sono chiusi.

Leggi articolo precedente:
LEGO® Star Wars e UCI Cinema danno il via a un concorso stellare

Apre in occasione dello Star Wars Day, il 4 maggio, la prevendita dei biglietti UCI Cinemas per l’attesissimo film Solo:...

Chiudi