For Sale: Quando Vendere Casa diventa un Gioco al Massacro!

For Sale, un gioco di aste ed astuzia che metterà alla prova il vostro fiuto per gli affari e farà finire amicizie lunghe una vita. Facile, immediato ed coinvolgente!

PANORAMICA GENERALE: For Sale, un gioco per 3-6 giocatori, edito da Uplay.it, dalla durata di circa 30 minuti. Riuscirete ad acquistare le case più lussuose per poi rivenderle al miglior prezzo? Riuscirete a far acquistare le case più modeste ai vostri avversari ad un prezzo esorbitante? Su questo si basa For sale, titolo di Stefan Dorra ed illustrato magnificamente da Catell-Ruz, che vi butterà in un turbinio di aste, bluff e risate!

MATERIALI:

Nella pratica scatolina a chiusura magnetica troviamo:

– 30 carte casa numerate da 1 a 30

– 30 carte assegno ( duplice copia dei valori da 2.000 a 15.000 euro + 2 assegni di valore 0)

– 84 gettoni moneta ( dal valore di 1.000 euro ciascuno)

I materiali sono funzionali e davvero belli da vedere.

Le illustrazioni sono davvero la chicca del gioco, più il numero è alto più la casa nel disegno sarà lussuosa ma tutte e trenta  un hanno carinissimo zerbino “WELCOME” .

SET UP:

– Separate le carte casa e le carte assegno e mescolate ciascun mazzo.

– Ciascun giocatore riceve un numero di monete indicato dalla tabella sul regolamento. Il numero varia in base a quanti sono i giocatori.

– Scegliere casualmente il primo giocatore.

Tutto è pronto per giocare a For Sale!

REGOLAMENTO:

Il gioco si divide in due fasi, nella prima i giocatori si giocheranno all’asta le case per formare la propria mano di carte mentre nella seconda le dovranno rivendere in cambio di assegni.

FASE1: COMPRARE CASE

All’inizio di ciascun round rivelare un numero di carte pari al numero di giocatori e le si posizionano al centro del tavolo in ordine crescente.

Il round inizia dal primo giocatore seguendo poi il senso orario.

Nel proprio turno si può fare una di queste due cose:

– FARE UN’OFFERTA/RILANCIARE: il giocatore mette davanti a sè un numero di monete pari alla sua offerta. Il primo giocatore può offrire un qualsiasi numero di monete. Seguendo il senso del turno il giocatore successivo può rilanciare facendo un’offerta più alta.

– PASSARE: quando un giocatore decide di passare dovrà ritirarsi dall’asta, prendere la casa con il valore più basso dal centro del tavolo e riprendersi poi la metà delle monete che aveva offerto (arrotondando per eccesso). Le monete spese vengono rimesse nella scatola di gioco.

ATTENZIONE! Se rimanete l’ultimo giocatore nell’asta prenderete sì la carta più alta ma dovrete spendere TUTTE le monete puntate!

Quando non ci sono più carte al centro del tavolo si parte con un nuovo round e il giocatore che ha acquistato l’ultima casa diventa il nuovo primo giocatore. Se non ci sono più carte nel mazzo si passa alla seconda fase del gioco.

FASE2: VENDERE LE CASE

Durante questa fase i giocatori dovranno rivendere le case per accaparrarsi gli assegni più cospicui.

All’inizio di ciascun round rivelate tante carte assegno quanti sono i giocatori e ponetele al centro del tavolo.

Tutti i giocatori contemporaneamente scelgono quale carta giocare (coperta davanti a sè) dalla propria mano.

Quando tutti avranno scelto gireranno la carta nello stesso momento.

Chi avrà giocato la carta con il valore più alto potrà prendere l’assegno più cospicuo e poi via via andando in ordine decrescente.

 

FINE DEL GIOCO

Non appena i giocatori hanno venduto tutte le loro case il gioco termina.

Ogni giocatore somma i valori dei propri assegni sommando 1.000 euro per ogni moneta non spesa durante la prima fase. Il giocatore più ricco vince la partita! In caso di pareggio vince colui che ha più monete, se il pareggio persiste si condividerà la vittoria.

CONSIDERAZIONI FINALI:

For sale è stata davvero una bellissima scoperta!

Semplice ed immediato come una briscola ma tagliente e spietato come il poker.

La fase d’asta movimenta molto il gioco ed avere una o due monete in più a fine partita potrebbe consegnarvi la vittoria.

Cruciale però la seconda fase, giocarsi bene le carte e ricordarsi chi ha i numeri più alti in mano è fondamentale: Se i 2 assegni più alti sono 15.000 e 9.000 e 2 giocatori giocano la casa 30 e 29 (le più alte) allora quel 29 sarà stato sprecato visto che poteva fruttare molto di più!

Il pensiero ed il contro-pensiero sarà quel pepe che dà una marcia in più al gioco.

Il gioco è davvero per tutti, l’ho fatto giocare a mio papà nei giorni di festa e non ci sono stati problemi, anzi mi ha dato del filo da torcere!!

E’ un filler che consiglio di avere: portatile, intrigante e per tutti.

CONSIGLIO! Durante la seconda fase non ordinate la carte in vostro possesso in base al loro valore, gli avversari potrebbero capire a spanne che carte state giocando! (ESPERIENZA PERSONALE!)

Il gioco potete trovarlo sullo store di uplay.it

For Sale

7.8

VOTO

7.8/10

Pros

  • Adatto a neofiti e non
  • Scatola super compatta e grafica accattivante
  • Fase d'asta serrata con qualsiasi combinazione di carte
  • Seconda fase davvero tesa, dove il bluff potrebbe fare la differenza!

Cons

  • In qualche situazione la fortuna potrebbe incidere sull'esito
  • Per goderne appieno lo si deve giocare con il gruppo giusto, che non teme qualche sgambetto e che usa sapientemente bluff ed un pizzico di azzardo.

Commenti


immagine-profilo

Stefano Stievano

Mi sono avvicinato a questo mondo fin da piccolo ma solo da qualche anno ho deciso di accostarmi in maniera diversa ai giochi da tavolo. Dopo aver creato qualche prototipo, inventato cene con delitto, costretto i miei amici a fare da cavie tra giochi, quiz tv e quant'altro ho deciso da un po' di tempo di unire la passione per la scrittura e quella dei giochi da tavolo. Mi piace raccontare me stesso attraverso loro, le mie esperienze, i miei amici, la mia vita e la mia quotidianità. I miei giochi preferiti sono quelli tematici o deduttivi, meglio se con un pizzico di bluff e con ruoli segreti... ma difficile scegliere una categoria.... Spero un giorno di riuscire a coinvolgere il maggior numero di persone possibile dentro al nostro folle e divertente mondo. Buon viaggio!

I commenti sono chiusi.

Leggi articolo precedente:
Recensione – Arkham Horror LCG – Labirinti della follia

Nella terza espansione “stand-alone” per “Arkham Horror LCG” saremo prigionieri degli esperimenti di un misterioso rapitore: riusciremo a fuggire dai...

Chiudi