Recensione di Little Arrow: archi in spalla, andiamo con i nostri bimbi alla conquista della foresta!

Con equilibrio, riflessi e una buona dose di memoria, Chicco ci trasforma in tanti piccoli Robin Hood. Siete pronti a scoccare la vostra freccia migliore?

Edizione Italiana: Chicco Family Games
Giocatori: 2-6
Età: 3+ / 5+
Durata: 5’ / 10’

 

Ore 16:00. Fuori piove.

I bambini si svegliano dal sonnellino pomeridiano e sono più pieni di energia di una Duracell caricata ad Uranio.

Ci guardano con quel docile visetto di chi sta per dire: “Madre, padre, trovateci qualcosa da fare o vi rovesciamo casa.”

Panico. Respiri profondi: passo in rassegna tutta una serie di attività ludiche impresse nella mente dopo anni di animazione, ma non ne trovo nemmeno una che faccia al caso nostro.

I bambini ci guardano spazientiti, devo assolutamente trovare un piano d’emergenza.

Ed ecco che in un lampo arriva un messaggio divino, una freccia scagliata dal santo protettore dei genitori disperati mi colpisce il cervello.

I pochi neuroni rimasti attivi iniziano a cantare “Robin Hood e Little John van per la foresta”, URCA URCA BIMBI, sapete cosa facciamo? Giochiamo a Little Arrow!”

Scatola e disegni sono super-colorati, in perfetto stile Chicco.

 

In Little Arrow potrete mettere alla prova le vostre doti di arcieri.

Siete pronti?

Allora archi alla mano, e cominciamo!

 

DENTRO LA SCATOLA

1 Tabellone bersaglio raffigurante la foresta

8 Sagome bersaglio, da posizionare casualmente sul tabellone

18 Tessere tesori

1 Tessera castello

1 Gettone segnaturno

1 Dado a 6 facce, raffiguranti specifiche azioni

1 Segnalino freccia

Segnalini, gettoni e tessere sono decisamente resistenti, così come il grande dado e la freccia.

 

IL GIOCO

Lo scopo del gioco è quello di conquistare più tessere di tutti gli altri giocatori.

Una volta posizionato il tabellone, appoggiateci sopra (rigorosamente a caso) i segnalini bersaglio, il lago e la palude.

Il giocatore di turno si posiziona in piedi davanti al tabellone, lancia il dado, chiude gli occhi e, dopo aver eseguito le istruzioni del dado, scocca la sua freccia posizionandone la pedina sul tabellone (mi raccomando, sempre ad occhi chiusi!).

In base a cosa colpirà, il giocatore potrà conquistare il bersaglio, la tessera castello o il tesoro colpito.

La foresta è pronta. Archi in spalla e pronti a scoccare!

Se il giovane Robin Hood in erba dovesse inavvertitamente colpire la palude, dovrà immediatamente scartare una delle tessere precedentemente guadagnate.

La partita si svolge in 6 turni, durante i quali bisognerà cercare di essere più agili e precisi degli avversari per collezionare il maggior numero di tessere.

Come tutti i giochi della linea Chicco family games, anche Little Arrow prevede una versione “facilitata” per i più piccolini (dai 3 ai 5 anni).

In questa versione i turni di gioco sono solamente 4 e non è previsto l’uso della palude (non si potranno quindi perdere tessere dopo aver scoccato la freccia).

 

VALUTAZIONI

Little Arrow potrebbe sembrare un gioco banale o ripetitivo, ma possiamo assicurarvi che il divertimento è garantito a qualsiasi età, anche senza bambini per casa.

La meccanica del gioco che prevede di eseguire i comandi del dado ad occhi chiusi, prima di posizionare la freccia sul tabellone, rende tutto decisamente molto esilarante.

Niente, quella palude sembra magnetica. Diciamo addio ad un sudatissimo tesoro,

Eh già, proprio esilarante, perché voi a 30 anni e passa riuscite ancora a stare in equilibrio su un piede solo, con gli occhi chiusi, mentre posizionate la pedina sul tabellone cercando di ricordare dove diavolo fosse quel castello?

Ecco, noi ci abbiamo provato e ci siamo divertiti così tanto che ci abbiamo provato anche la sera dopo e quella dopo ancora.

Inutile dire che i bambini si divertono ancora più di noi, soprattutto nel vederci perdere a causa della nostra poca agilità.

Attraverso Little Arrow il bambino può sviluppare diverse potenzialità, tra cui agilità e precisione nei movimenti, memoria ed interazione con gli altri giocatori.

Come tutti i giochi da tavolo, anche Little Arrow insegna inoltre a tutti noi una tra le cose più importanti: il gusto del giocare anche senza vincere, saper perdere e rispettare le regole.

Il tempo che spendiamo seduti al tavolo (o, in questo caso, in piedi davanti ad esso) a giocare con i nostri figli è una delle vere palestre di vita, per loro ma anche, e soprattutto, per noi.

Commenti


immagine-profilo

Il Dado è Tratto

Giocatori e collezionisti da sempre, la nostra missione è quella di far conoscere le meraviglie del gioco da tavolo a chiunque sia disposto a darci 5 minuti di fiducia, trasmettendo questa passione nel modo più semplice possibile. Perché come diciamo sempre qui al Dado: “Esistono due tipi di persone: chi adora i giochi da tavolo e chi non ha ancora trovato il gioco giusto.”

I commenti sono chiusi.

Altro... giochi per bambini
Recensione di Holiday Photos: vacanze all’insegna del gioco da tavolo, anche per i più piccoli!

Iniziamo a scoprire i nuovi titoli della linea Chicco Family Games… andando in vacanza!

Chiudi