Recensione di Crocevia del Carbone: il mercato del carbone passa per la carta!

“Un piazzamento lavoratori semplice e snello, interamente racchiuso in un mazzo di carte.”

Edizione Italiana: Cranio Creations
Edizione Inglese: Stronghold Games
Giocatori: 2-4
Età: 10+
Durata: 50-80’

“La Città di Essen in Germania all’inizio del 20esimo secolo era uno dei più importanti centri minerari di carbone d’Europa.”

Questa la premessa di Crocevia del Carbone: Il Grande Gioco di Carte, titolo in cui sarete chiamati a gareggiare nello spietato mondo del commercio del carbone.

A capo di una squadra di lavoratori dovrete scavare, trasportare, smistare ed infine spedire il prezioso minerale, ovviamente cercando di trarne più profitto rispetto ai vostri avversari.

DENTRO LA SCATOLA

Gli inserti in cartone permettono di organizzare facilmente tutti i mazzi di gioco.

Oltre alle 4 plance di gioco e ai segnalini turno, l’intera componentistica di gioco è formata dai diversi mazzi di carte che rappresentano i lavoratori o le azioni da svolgere.

Andiamo a vederle nel dettaglio:

Carte carrello:

La materia prima che dovrete scavare, caricare e trasportare a destinazione. Su ogni barile è presente un simbolo, ad indicare il vagone su cui dovrà essere caricato.

Carte vagone:

Prima componente dei vostri treni, i vagoni sono necessari per poter caricare i barili di carbone.

Come per le carte che caricheranno, su ognuno è presente un simbolo, ad indicare sia la tipologia di barili che potrà ospitare, sia su quale delle 3 banchine di carico potrà essere posizionato.

Carte locomotiva:

Senza un motore, ovviamente, non ci si muove.

Ogni treno in partenza avrà bisogno di una carta locomotiva prima di poter essere spedito a destinazione.

Una plancia giocatore con 2 treni carichi e pronti a partire.

Carte ordinazione:

Il “foglio di via” per il vostro carico.

Ogni treno avrà bisogno di una di queste carte per poter essere spedito.

Ogni carta indica il numero di Punti Vittoria guadagnati, la destinazione della merce e il numero minimo di barili di carbone necessari per poter essere utilizzata.

Carte quota:

Un piccolo extra di Punti Vittoria, se riuscirete ad associare la destinazione stampata sulla carta con una spedizione riuscita.

Carte innovazione:

Lavoratori aggiuntivi, vagoni o locomotive gratuite, spostamenti di carbone in più… queste carte “azione” forniscono diversi bonus utilizzabili a piacimento nei turni successivi.

Carte obiettivo:

Come per le quote, queste carte forniranno a fine partita un certo numero di Punti Vittoria in funzione di quanto avrete soddisfatto il relativo requisito (ad es. 2 punti per ogni locomotiva di una certa tipologia, etc)

Carte lavoratore:

La vostra forza lavoro. Il numero stampato rappresenta il quantitativo di operai che quella carta vi permetterà di sfruttare.

I diversi mazzi di carte che vanno a comporre l’area di gioco.

IL GIOCO

La meccanica alla base di Crocevia del Carbone è estremamente semplice: il gioco è diviso in turni di lavoro, rappresentati dai relativi segnalini numerati.

All’interno di ogni turno, i giocatori si alternano posizionando i propri lavoratori su uno dei mazzi di carte che rappresentano le azioni, e risolvendone gli effetti.

Quando tutti i giocatori decidono di passare (perché non possono o non vogliono più effettuare azioni) il turno di lavoro termina, i lavoratori tornano nelle mani dei relativi giocatori e si ricomincia col turno seguente.

Il fulcro della strategia sta, ovviamente, nella scelta delle azioni da sfruttare di volta in volta.

Ogni volta che una determinata azione verrà scelta all’interno del turno di lavoro, infatti, il suo costo aumenterà di 1 lavoratore, diventando quindi man mano sempre più dispendiosa.

Quell’azione di scavo ⅔ inizia ad essere piuttosto costosa…

Le azioni disponibili, in breve, sono le seguenti:

  • pescare la prima carta carrello dal relativo mazzo ed aggiungerla alla propria fila dei carrelli, posizionandola alla sinistra della propria plancia;
  • pescare la prima carta vagone/locomotiva e posizionarla sui binari a destra della plancia, in una delle tre aree di carico;
  • pescare una carta spedizione, obiettivo, quota o innovazione ed aggiungerle alla propria mano;
  • effettuare un’operazione di scavo per caricare un certo numero di barili dalla sinistra della plancia nei relativi vagoni;
  • effettuare una spedizione, associando ad un treno completo di barili e locomotiva una carta ordinazione tra quelle pescate in precedenza;
  • effettuare un’azione bonus, prendendo le prime 4 carte da uno dei mazzi sopra citati, scegliendone una (da risolvere nel modo adeguato per l’azione selezionata) e rimettendo le altre tre sul fondo del mazzo.

Al termine dell’ultimo turno di lavoro, si passa al conteggio dei Punti Vittoria e, di conseguenza, a determinare il vincitore della sfida.

VALUTAZIONI

Difficile dare una valutazione univoca a Crocevia del Carbone: Il Grande Gioco di Carte

Per essere fondamentalmente un gioco di piazzamento lavoratori, risente molto della scelta di basare tutta la meccanica di gioco su mazzi di carte (quindi intrinsecamente casuali), limitando pesantemente, di fatto, la possibilità di attuare strategie a lungo termine durante le partite.

Di contro, un regolamento tutto sommato snello e una serie di azioni piuttosto logiche e lineari lo rendono un titolo estremamente valido da proporre a giocatori poco avvezzi a questa tipologia di boardgames; il formato “mazzo di carte”, in quest’ottica, torna comodo permettendo un facile trasporto ed un intavolamento davvero rapido.

Il gioco è acquistabile sul sito di Cranio Creations

Crocevia del Carbone

6.5

Voto

6.5/10

Pros

  • regolamento snello e rapido da spiegare
  • meccanica di gioco molto semplice, adatta anche ai non esperti
  • rapida preparazione di gioco (anche grazie alla scatola ben compartata)

Cons

  • strategie a lungo termine difficilmente pianificabili
  • la scelta di utilizzare esclusivamente delle carte per rappresentare i componenti ne riduce drasticamente l’impatto visivo sul tavolo
SEGUICI anche su Facebook e Instagram

immagine-profilo

Il Dado è Tratto

Giocatori e collezionisti da sempre, la nostra missione è quella di far conoscere le meraviglie del gioco da tavolo a chiunque sia disposto a darci 5 minuti di fiducia, trasmettendo questa passione nel modo più semplice possibile. Perché come diciamo sempre qui al Dado: “Esistono due tipi di persone: chi adora i giochi da tavolo e chi non ha ancora trovato il gioco giusto.”

I commenti sono chiusi.