Play Station 5: Uno sguardo alle caratteristiche tecniche della nuova console di casa Sony

Dalla Sony è arrivata la notizia a lungo attesa: a Natale arriverà la nuova console!

Se il 2013 ha visto l’uscita della PS4, il 2020 vedrà l’uscita dell’ultimo arrivato in famiglia Sony: la Play Station 5. Come annunciato l’11 giugno alla fine della presentazione dei nuovissimi giochi, la PS5 sarà disponibile tendenzialmente a partire da Natale, in due modelli: Standard e Digital.

Andiamo a vederne le caratteristiche!

La PS5 è dotata di un processore a 8 core. L’audio presenta una novità: il Tempest Engine, ovvero una nuova tecnologia che raddoppia le sorgenti sonore del gioco rispetto a quelle della PS4, adattandole alle singole esigenze del giocatore e rendendo disponibile una migliore fruizione dell’audio. Di base, la memoria su SSD sarà di 825 GB,  con una velocità di trasmissione dati in input e in output decisamente notevole: inoltre, la memoria è espandibile tramite porta NVM, e viene anche offerta la possibilità di archiviazione esterna attraverso la presenza di porte USB.

La versione Standard presenta anche un lettore Blu-ray, compatibile con il 4K, cosa che non viene riproposta nella versione Digital: la scelta di proporre un modello senza lettore è legata al fatto che ormai molti utenti comprano direttamente dallo store online, senza passare dalla copia fisica. Entrambi i modelli saranno retrocompatibili con la PS4.

Ecco un piccolo riassunto della scheda tecnica:

  • CPU: 8x Zen 2 Cores at 3.5GHz (frequenza variabile)
  • GPU: 10.28 TFLOPs, 36 CUs at 2.23GHz (frequenza variabile)
  • GPU Architecture: Custom RDNA 2
  • Memoria interfaccia: 16 GB GDDR6 a 256-bit
  • Memory Bandwidth: 448 GB/s
  • Memoria interna: 825 GB SSD
  • IO Throughput: 5.5GB/s (Raw), Typical 8-9GB/s (Compressed)
  • Memoria espandibile: NVMe SSD Slot
  • Memoria esterna: supporto a USB HDD

Il design proposto è bianco e nero, con alette laterali illuminate da LED blu, molto simile a quello dei nuovi controller, i quali hanno subito un’evoluzione.

Sarà, infatti, possibile regolare la resistenza dei tasti L2 ed R2, in base alle necessità di gioco; inoltre, presenterà un feedback tattile migliorato, che permetterà di ottenere una migliore immersione. Il pad sarà ricaricabile attraverso la sua postazione. Verrà inoltre proposto anche un auricolare wireless: il Pulse 3D.

Volete saperne di più? Ecco il video della presentazione ufficiale:

Commenti


immagine-profilo

Miriam Policastro

Nata e cresciuta in una famiglia di giocatori di D&D, i giochi da tavolo e di ruolo, i fumetti e il fantasy l’hanno sempre appassionata: insomma, una nerd patentata. Crescendo, questa passione l’ha spinta a conoscere persone che condividessero la sua passione e a trasmetterla ad altri: si affilia, così, all'associazione ludica “ La Gilda del Grifone” e a all'associazione culturale “Sentieri Tolkieniani”. E se l’uomo non smette di giocare perché invecchia ma invecchia perché smette di giocare, allora lei vuole essere un’eterna bambina.

I commenti sono chiusi.