IMPROV GDR: Improvvisare non è mai stato cosi semplice e divertente – ROCK & ROLE #1

Se pensavate che per ruolare in modo efficace servisse un corso di teatro, con Improv GDR avete un workshop a 360°

Rock and Rooole!! Amici di houseofgames.it oggi usciamo dal solito mondo dei Giochi da Tavolo e ci addentriamo con una nuova rubrica che tratterà dei Giochi di Ruolo o meglio, proverò a portarvi i manuali che più mi incuriosiscono in modo da farvi avere una panoramica generale per capire se faranno al caso vostro oppure no.

Ruolatori! A me!

Avevate mai pensato che magari durante le vostre sessioni di gioco un po’ di teatralità non guasterebbe? E soprattutto se avete giocatori nuovi o timidi o entrambe le cose non sapete come metterli a loro agio?
Volete incoraggiare il vostro party ad una maggiore creatività?

Improv GDR è il libro/workshop adatto a questo tipo di risposte.

In questo manuale da 100 pagine è racchiuso un workshop dal titolo originario “Improv for Gamers”  tenuto da Karen Twelves che è ovviamente anche l’autrice stessa di questo volume.
Portato in italia grazie allo splendido lavoro fatto dai ragazzi di NEED GAMES che con questo libro danno inizio ad una serie chiamata “NEED HELP?” il quale scopo è quello di aiutare a migliorare sempre di più i giocatori ed i game master durante la stesura delle campagne o delle sessioni “one shot” ed anche per miglioare l’esperienza al tavolo con tutto il party in modo pratico ed efficace.
Ovviamente credo sia sottinteso che il manuale è dedicato a chi già è addentrato a giocare di ruolo o per chi fa LARP ma anche e soprattutto a chi sta appena cominciando. Gli spunti sono tanti e davvero importanti.

Tutto questo è dedicato all’improvvisazione teatrale per enfatizzare e dare spunti creativi e dinamici durante le vostre sessioni di gioco in modo da incrementare l’entusiasmo di tutto il party ricordando un aspetto a parer mio fondamentale: Tutti devono intrattenere ed essere intrattenuti, divertendosi.

Gli esercizi presenti all’interno del libro sono strutturati in modo da potervi gestire al meglio. Tutto il manuale è basato sullo sviluppare fiducia ed intesa nel gruppo con tecniche teatrali sia a livello fisico ma anche per ampliare il nostro Teatro della Mente.

Le regole fondamentali da cui partire secondo il manuale ma che secondo me vanno prese in considerazione anche come mantra di vita sono tre:

                                                    Siate Gentili,
                                                    Siate Positivi,
                                                    Siate Onesti.

Nel gruppo è normale che ci sia sempre qualcuno di più “esperto” o “avanzato”, insomma, diciamo uno che comunque ha giocato sicuramente più di voi o che comunque magari sia tu stessa quella persona. Magari nessuno però ha esperienza nel mondo del teatro o che comunque e soprattutto non ha la minima idea di dove mettere mano o bocca su quello che è l’improvvisazione.
Ecco, questi tre aspetti sottolineati qui sopra sono la base da cui partire, ma non solo per le tecniche teatrali e bla bla bla, ma in particolar modo per riuscire ad instaurare una fiducia salda e compatta tra tutti i giocatori ed anche tra amici.

Improvvisare e mettersi in gioco può sembrare molto difficile e bisogna sempre incoraggiare chi ha una timidezza maggiore della nostra, senza forzare nulla, senza costringerlo a fare cose che non voglia fare, probabilmente ha solo bisogno del suo tempo e fidatevi che con la Gentilezza magari quella persona vi ripagherà creandovi e ruolandovi il miglior PG della campagna.

Essere entusiasti delle idee degli altri ed essere parsimoniosi nel criticare è sicuramente il miglior modo di trasmettere Positività al gruppo. Siamo tutti li per imparare e non stiamo studiando per avere una nomination agli Oscar, si sta lavorando per un unico scopo: Quello di migliorare le esperienze di gioco…Divertendosi

Ricordiamoci che i nostri PG (Personaggi Giocanti) non sono invincibili è che è bello anche fallire. Incoraggiamo il nostro Party ad affrontare le sfide in maniera Onesta. Lasciate che i pg esprimano in totale libertà le loro emozioni, d’altronde come noi stessi abbiamo paura, gioiamo, ridiamo, piangiamo e proviamo emozioni contrastanti, anche il nostro pg proverà le stesse cose, a modo suo, ma le proverà. Non preoccupatevi di cercare di essere solo i più furbi o i più forti, l’essere invincibili è tremendamente noioso, i migliori eroi hanno sempre delle debolezze.

Tutti gli esercizi presenti in Improv GdR sono improntati per poter essere realizzati da chiunque, anche perché sono esercizi molto semplici ma dalla profondità e dall’efficacia davvero sensazionale.
Sono strutturati in step partendo dal Riscaldamento fino ad arrivare alla messa in scena vera e propria per poterli applicare sulle vostre sessioni.

La cosa molto interessante è che non serve veramente che chi abbia comprato il libro debba essere un grande comunicatore o un formatore in arti drammatiche / Insegnante di teatro. Sono accessibili davvero a chiunque e molto spesso possono anche risultare ovvi come metodi tanto da farvi esclamare che magari quelle cose già le avete fatte senza pensare che fosse un “esercizio” vero e proprio e probabilmente vuol dire che già siete ad un buon livello.

A fine volume oltretutto troverete anche un lungo elenco di giochi e/o manuali consigliati per approfondire meglio questi concetti base presenti in Improv GdR con annessi link per trovare immediatamente il prodotto che potrete acquistare.

Un plauso va fatto sicuramente a Need Games che ci ha veramente visto lungo su quello che ai giocatori di ruolo potesse servire e magari senza rendersene conto. Spero che la loro linea “Need Help?” possa continuare e che portino altro materiale da poter implementare nel farci essere tutti giocatori migliori.

In conclusione posso dirvi che questo libro è secondo me un must have da tenere in libreria che magari potete risfogliare quando cambierete party o vorrete far approcciare novizi al mondo dei GdR.
L’ho trovato estremamente utile ed estremamente scorrevole, ben strutturato, chiaro e diretto. Ora però voglio recuperare tutto il materiale consigliato alla fine del libro!

VOTO: 10

PRO: Adatto a tutti i tipi di giocatori, traduzione eccellente, fornisce tantissimi spunti creativi.

CONTRO: Non pervenuti.

Prezzo: 19.90€

SEGUICI anche su Facebook e Instagram

immagine-profilo

Fabio Molinari

Ciao! Sono Fabio, sono nato in un caldissimo Agosto del 1991, sono abruzzese e sono un fotografo, videomaker, grafico... insomma, diciamo che sono un creativo e mi occupo di qualsiasi cosa abbia a che fare con la comunicazione visiva da circa 8 anni. Sono un collezionista di film, amo il caffè, sono appassionato di cinema, musica e giochi da tavolo, colleziono anche loro ovviamente, da circa 4 anni. Insomma, si può dire che ho tutte le carte in regola per essere un piccolo nerd del nuovo millennio, di sicuro la mia infanzia è stata fatale per quelle che oggi sono le mie passioni, ho smagnetizzato le VHS dei Ghostbusters e di Space Jam. Ho rovinato una plancia di un Risiko facendoci cascare sopra l'aranciata, giocavo a Magic e scambiavo carte dei Pokèmon. Beh non credo di avere abbastanza spazio da potervi dire tutto quello che combinavo da ragazzino, ma credo che una piccola idea ve la siete fatta e spero di avervi trasmesso un po' di simpatia. Un abbraccio, Fabio

I commenti sono chiusi.