Ice Cool la Recensione: Pinguini Monelli tra i Banchi di Scuola!

Un divertente gioco di destrezza, ambientato tra i banchi di scuola, con: pinguini golosi, schicchere e risate. Fate attenzione al bidello di turno!

Ice Cool è un gioco da tavolo del 2016 ideato da Brian Gomes. È prodotto dalla Brain Games, mentre in Italia è distribuito dalla Oliphante.

Ice Cool è fresco anche di premi importanti, basti pensare che ha vinto anche l’ambito Kinderspiel des Jahres 2017.  Le premesse sono ottime, ma concretamente di cosa si tratta? Scopriamolo subito!

Ice Cool è un gioco di destrezza per 2 fino a 4 giocatore, da 6 anni in su, con durata media di 30 minuti (anche se molte volte ve la caverete in 20 minuti).

Nella confezione sono presenti:

  • 4 pedine pinguino;
  • 5 scatole di cartone;
  • 16 pesci di legno;
  • 45 carte pesce;
  • 4 carte giocatore;
  • 4 carte d’identità pinguina.

Ice Cool sembra l’unione del classico gioco dei tappi e dell’acchiapparella, ma tutto è rivisto in salsa colorata e (soprattutto) moderna.

Simile a Flick ‘em Up!, i giocatori devono muovere le loro pedine lanciando vari tipi di schicchere. Lo scopo del gioco è quello di far più punti possibili, raccogliendo il pesce che è sparso sul tabellone.

Di fatti i giocatori devono personificare uno dei quattro pinguini che frequentano una scuola artica. Non ha caso il titolo del gioco, Ice Cool, è un gioco di parole che rievoca il termine inglese “High School” (che si traduce in “scuola superiore”).

I pinguini non hanno voglia di andare a lezione. Preferiscono bighellonare andando in cerca di pesci nella scuola. A metter fine alle scorribande dei monelli ci pensa il bidello. Inizia così un’esilarante fuga tra gli studenti e il bidello. Questo simpaticissimo concept di base è accompagnato da colorati fumetti e da personaggi davvero accattivanti.

La vera forza del gioco viene dalla sua particolare plancia di gioco. In questi anni molti giochi hanno utilizzato la confezione come parte integrante del gioco. Un esempio è proprio Dixit.

Ice Cool sfrutta la confezione rendendola la sede delle folli scorribande. Di fatti il gioco è composto da cinque scatole Box in a Box che, una volta unite, formato un’immensa plancia di gioco. Si tratta di un edificio scolastico visto dall’alto, con tanto di aula studio e palestra.

I round del gioco variano in base al numero di giocatori. Di fatti il gioco finisce quando tutti i giocatori hanno giocato un turno da bidello.

In ogni turno i giocatori devono schiccherare la propria pedina tra le stanze della plancia.

Esistono tre tipi di tiri consigliati:

  • Il tiro classico in linea retta;
  • Il tiro a effetto, che permette di fare più stanze in una volta sola;
  • Il tiro a rimbalzo, che permette di saltare le pareti di stanza in stanza.

I giocatori hanno a disposizione un tiro per turno. Se riescono a superare una porta con sopra un segnalino pesce del proprio colore, il giocatore guadagna una carta pesce coperta. Queste carte rappresentano i punti da calcolare a fine partita. Utilizzando la regola Pattini di Ghiaccio, un giocatore rivela una coppia di 1 e pesca una nuova carta pesce.

Inoltre: il regolamento mostra tutti i tiri possibili, i tiri non consentiti e come posizionare i pinguini che sono finiti in qualche angolo delle stanze. Consultatelo prima di giocare, sarà molto utile per far scorrere il gioco.

Dopo il turno dei pinguini, è il momento del bidello. Il giocatore che ricopre il ruolo del bidello deve acciuffare i monelli. Il giocatore che fa il bidello non deve lasciare suoi segnalini pesce sulla plancia. Può far punti colpendo gli altri pinguini, rubando le tessere d’Identità Pinguina. Di fatti, all’inizio del gioco, ai giocatori viene assegnata una carta d’identità del personaggio.

Il round si conclude in due modi:

  • Quando un giocatore ha rubato tutto il pesce del proprio colore;
  • Quando il bidello ha preso le carte d’identità di tutti i pinguini.

Dopodiché si pesca una carta pesce per ogni carta d’identità che si possiede. Si deduce che il bidello potrà fare grossi punti in questo modo.

Una volta finiti i round stabiliti, i giocatori passano al conteggio delle proprie carte pesce. Chi ha fatto più punti vince la partita.

Nel regolamento è presente una variante per giocare con due giocatori. I giocatori utilizzano due pinguini a testa, inoltre bisogna ricoprire il ruolo del bidello per ben due volte.

Ice Cool è un party game divertente, che mette allegria solo a vedere la confezione. Il gioco appassiona fin dai primi colpi, finita una partita viene voglia di farne subito un’altra!
Sinceramente spero che arrivino presto nuove espansioni per questo gioco.

Per ora è stata rilasciata solo l’espansione Ice Cool: 0.5 Point Cards che aggiunge le nuove carte punteggio 0,5 che (a loro volta) donano un turno extra. Ma non vi nego che aspetto nuove scatole per generare nuovi scenari. Ice Cool ha un potenziale teoricamente infinito, spero che il suo autore investi altre idee sul suo progetto.

In conclusione vi consiglio vivamente di giocare a Ice Cool, il divertimento è garantito al 100%!

[amazon_link asins=’B071H7R45F’ template=’ProductAd’ store=’houseofgamesi-21′ marketplace=’IT’ link_id=’681e2aa4-1642-11e8-ba3c-edda8a0d0465′]

Ice Cool

9

Voto

9.0/10

Pros

  • Meccaniche divertenti, che appassionano i giocatori di tutte l'età;
  • Regole semplici, che si imparano in pochi minuti;
  • Concept e design vincenti, sembrano uscite da un fumetto per bambini;
  • Materiali di ottima qualità.

Cons

  • Considero la possibilità di coinvolgere un massimo di 4 giocatori troppo bassa per un party game;
  • Necessita di un’aerea di gioco piana e spaziosa. Se mancano queste caratteristiche si rischia di guastare l'esperienza di gioco.
  • I giocatori che non amano i giochi di destrezza non gradiranno mai questo gioco.
SEGUICI anche su Facebook e Instagram

immagine-profilo

Marco Grande Arbitro

Fondatore e caporedattore del blog nerd/geek/pop GiocoMagazzino. Blogger (da 12 anni), podcaster e youtuber. Sono un appassionato di giochi da tavolo, in particolare prediligo i giochi di carte. Una passione iniziata, e che continua, con Magic the Gathering! Per il resto, sono laureato in Scienze dell'Educazione (educatore professionale). Sono un collezionista di Funko Pop, adoro il cinema e la buona musica.

I commenti sono chiusi.