“Fuga dall’Abisso”: la nuova avventura nell’Underdark!

Appassionati di D&D tremate: Asmodee Italia sta traducendo in italiano un’avventura che vi porterà nel regno della paura!

Pubblicata nel 2015 come story-line di Rage of Demons (Furia dei Demoni), vincitrice dell’Ennies Award 2016 come miglior avventura, Out of the Abyss, o Fuga dall’Abisso, propone un’ambientazione sotterranea e cupa, impregnata di un senso di disagio, paura e orrore sempre crescente, abitata da creature d’ombra e mostri.
Si tratta di una delle avventure più giocate della 5° edizione di Dungeons and Dragons, adatta a giocatori di livello compreso tra l’1 e il 15.

Siete curiosi? Vediamo di cosa si tratta!

L’Underdark è il regno dell’elfo oscuro Gromph Baenre, Arcimago di Menzoberranzan. Per colpa di un incantesimo andato storto, ha accidentalmente aperto i cancelli che collegano l’Underdark al mondo degli Abissi, dimora di esseri demoniaci, abomini e orrende creature. Ciò che esce da quei cancelli minaccia la natura stessa dei Regni Dimenticati: voi, avventurieri bloccati nell’Underdark, dovete fermare questa tremenda catastrofe, prima che sia troppo tardi.

Composta di ben 17 capitoli e 4 appendici, è considerata una delle avventure meglio riuscite, in grado di provocare sensazioni forti nei giocatori, portarli in luoghi bui e claustrofobici, ricchi di creature e personaggi, che vi accompagneranno durante la vostra missione: ma guai al giocatore che abbasserà la guardia anche solo per un istante, perché la follia è sempre in agguato…chissà cosa potreste trovare dietro uno spuntone di roccia, nelle profondità di una caverna o tra le lamelle di un fungo gigante!

Sarete sufficientemente coraggiosi? Riuscirete a tornare in superficie, resistendo alle insidie della pazzia, che tenterà di impossessarsi di voi durante il viaggio?

Vi ricordiamo che i manuali del gioco potete trovarli sul nostro store online di fiducia Magicmerchant.it

o su Amazon:

Commenti


immagine-profilo

Miriam Policastro

Nata e cresciuta in una famiglia di giocatori di D&D, i giochi da tavolo e di ruolo, i fumetti e il fantasy l’hanno sempre appassionata: insomma, una nerd patentata. Crescendo, questa passione l’ha spinta a conoscere persone che condividessero la sua passione e a trasmetterla ad altri: si affilia, così, all'associazione ludica “ La Gilda del Grifone” e a all'associazione culturale “Sentieri Tolkieniani”. E se l’uomo non smette di giocare perché invecchia ma invecchia perché smette di giocare, allora lei vuole essere un’eterna bambina.

I commenti sono chiusi.