Fondente Come Il Peccato: Recensione Di Una Cena Con Delitto

Quest’oggi non vi parlerò di un gioco da tavolo ma di un’esperienza ludica davvero divertente e coinvolgente. Vi parlerò della CENA CON DELITTO. Gli amici di Mysterando.it ci hanno dato l’opportunità di provare una delle loro storie per potervene poi parlare (senza spoiler) e affrontare così anche questo tipo di gioco che ormai sta diventando sempre più popolare.

Quest’oggi non vi parlerò di un gioco da tavolo ma di un’esperienza ludica davvero divertente e coinvolgente.

Vi parlerò della CENA CON DELITTO.

Ma cos’è una cena con delitto?

In queste serate i giocatori svestiranno i loro panni e vestiranno quelli di uno dei personaggi della storia che si svilupperà durante tutta la serata.

Ogni personaggio riceverà alcune informazioni base sul suo personaggio e sugli altri che ci saranno alla festa ma altri tasselli verranno aggiunti poi man mano durante la serata.

Tutto inizia con la morte di un personaggio e toccherà a noi capire chi è stato, visto che l’assassino è sicuramente tra i partecipanti.

I giocatori inizieranno a parlare e ad interpretare i loro personaggi per cercare di capire chi aveva il movente e l’opportunità per compiere il misfatto. I giocatori posso rimanere vaghi sulle risposte (attirando sospetti) ma non possono mai mentire… tranne l’assassino, che dovrà far ricadere i sospetti sugli altri.

Durante la serata poi verranno date delle informazioni aggiuntive segrete ai giocatori per dare nuovi elementi di discussione e di sospetto.

Gli amici di Mysterando.it ci hanno dato l’opportunità di provare una delle loro storie per potervene poi parlare (senza spoiler) e affrontare così anche questo tipo di gioco che ormai sta diventando sempre più popolare.

Sarà come vivere un vero e proprio film investigativo!

 

FONDENTE COME IL PECCATO

Il caso che abbiamo giocato si intitola proprio così: Fondente come il peccato.

Nella piccola cioccolateria Petit Péché, amici e parenti si sono riuniti per festeggiare Charline e Maurice: il loro primo libro di ricette al cioccolato è diventato in poche settimane un bestseller.

Non tutti però, nella sonnolenta cittadina francese, sono disposti a concedere ai due il loro dolce successo e i peccati del passato non possono essere semplicemente nascosti sotto uno strato di cioccolato.

Mentre Charline finisce di preparare tutto il necessario per la grande serata, gli ospiti si agghindano e si riuniscono attorno alla tavola riccamente imbandita della cioccolateria.

Stanno solo aspettando che arrivi la scrittrice emergente, ma un’amara sorpresa sta per arrivare: Charline non gusterà mai più le sue creazioni di cioccolato, qualcuno l’ha uccisa!“.

Si consiglia di fare questo tipo di esperienza preparandosi al meglio.

Chi organizza riceverà una mail con tutto il materiale e le istruzioni, oltre ad una brevissima descrizione dei personaggi per poterli assegnare al meglio ai partecipanti. Inoltre chi organizza potrà partecipare tranquillamente al gioco.

Se volete e potete, indossate qualcosa di caratteristico per focalizzare e personalizzare meglio il vostro personaggio.

Mettete poi della musica di sottofondo e per quanto riguarda il cibo…beh a vostra scelta, l’ideale sarebbe una cena di 3 portate per dividere al meglio le varie fasi del gioco.

Il nostro tavolo imbandito

Tutto vi verrà mandato tramite mail, l’unica cosa da fare sarà leggere le istruzioni, l’invito, la storia del personaggio e presentarvi alla festa.

Durante la serata poi potrete dare le ulteriori informazioni tramite buste segrete o inviare i file telematicamente per non consumare carta. Noi abbiamo adottato quest’ultimo metodo anche se potrebbe spezzare un po’ l’atmosfera avere il telefono in mano.

La cosa difficile sarà non raccontare cose di noi che ci potrebbero mettere in cattiva luce ma se non siamo l’assassino non possiamo mentire a domanda diretta. Un precario equilibrio tra verità e vaghezza.

Tra le informazioni che riceverete durante la serata poi, ci saranno anche le dicerie, voci più o meno fondate sulle losche intenzioni o sul passato degli altri personaggi. Quali saranno vere? E quali no? Solo parlando e confrontando le varie informazioni che hanno i giocatori si potrà risalire alla verità.

A fine serata poi arriva il gran finale.

Tutti dovranno scrivere la loro accusa su un foglietto e poi a turno dovranno rivelarla e spiegare il perchè della loro scelta. Infine si leggerà la soluzione del caso e chi avrà indovinato potrà vantarsi di aver risolto il caso!

Gli altri partecipanti

 

CONSIDERAZIONI FINALI

Questa è stata la mia prima cena con delitto “recitata”, cioè dove bisognasse interpretare un ruolo. Ho sempre partecipato a cene con delitto che erano più un gioco ad enigmi che una chiacchierata sospettosa attorno ad una tavolo.

Il gioco è immersivo e se fatto con il gruppo giusto da moltissime soddisfazioni, oltre che ad essere molto divertente.

Chi partecipa deve mettersi in gioco e cercare di interpretare il proprio personaggio al meglio, niente di impegnativo o altro ma, se rimanete al tavolo e leggete pari pari ciò che avete ricevuto nella busta, la serata perderà appeal.

La trama poi del caso era davvero interessante e dava ampio spazio alla creatività.

Il mio personaggio

Vi dico solo che ero un’amabile (forse) vecchietta di 68 anni che faceva determinate cose (che non vi dirò per non farvi spoiler) e il tutto condito da una vocina e delle espressioni tipiche di quella fascia d’età con qualche spruzzatina d’alzhaimer e sordità…ma se fosse stata solo una copertura per apparire innocua ed innocente? Beh questo lo scoprirete voi giocando!

Ogni personaggio ha una storia ed una trama che si intreccia con uno o più personaggi del caso. Sta a noi capire le trame ed escludere i vari innocenti.

Alla fine ho vinto la serata! Non vi dico ovviamente se ho vinto perchè ho risolto il caso o se ho sviato i sospetti di tutti ma quello che vi posso dire è che tutti ci siamo divertiti da morire.

Eravamo in quattro e il gioco è durato circa 3 ore ma solo perchè si stava facendo tardi e il giorno dopo si lavorava ma se fosse stato per noi avremmo continuato per altrettanto tempo.

Sospetti, risate, colpi di scena e sottotrame rendono la serata intrigante e magnetica.

Davvero una stupenda esperienza che vi consiglio di fare e di provare. Ci  sono varie storie e studiate anche per un diverso e vario numero di partecipanti: da 4 a 11.

Cliccando qui potrete visitare ed avere più informazioni riguardo il caso giocato da noi: Fondente come il peccato.

Ringrazio ancora Mysterando.it per averci permesso di provare questa fantastica esperienza per potervene poi parlare.

Da rifare assolutamente!

 

VIDEO RECENSIONE

 

Acquista su Magicstore.it utilizzando il nostro codice sconto HOG5%, avrai uno sconto illimitato su acquisti di Carte Singole (Magic, Pokemon o Yu-Gi-Oh!), Giochi da Tavolo e Giochi di Ruolo.
Oppure dai uno sguardo alle Offerte a Tempo su DungeonDice.it

Inoltre continua a Seguirci anche su Facebook, Instagram e Youtube

immagine-profilo

Stefano Stievano

Mi sono avvicinato a questo mondo fin da piccolo ma solo da qualche anno ho deciso di accostarmi in maniera diversa ai giochi da tavolo. Dopo aver creato qualche prototipo, inventato cene con delitto, costretto i miei amici a fare da cavie tra giochi, quiz tv e quant'altro ho deciso da un po' di tempo di unire la passione per la scrittura e quella dei giochi da tavolo. Mi piace raccontare me stesso attraverso loro, le mie esperienze, i miei amici, la mia vita e la mia quotidianità. I miei giochi preferiti sono quelli tematici o deduttivi, meglio se con un pizzico di bluff e con ruoli segreti... ma difficile scegliere una categoria.... Spero un giorno di riuscire a coinvolgere il maggior numero di persone possibile dentro al nostro folle e divertente mondo. Buon viaggio!

I commenti sono chiusi.