Da Vinci Code: Deduzione E Astuzia In Poche Tessere

Da Vinci Code, gioco astratto di Eiji Wakasugi per 2-4 giocatori dalla durata di 15 minuti circa. Riuscirete a scoprire il codice misterioso degli avversari oppure saranno loro a scoprire prima il vostro?

PANORAMICA GENERALE:

Amate anche voi Dan Brown e i suoi libri? Ecco, mi dispiace deludervi ma il Codice Da Vinci non c’entra molto con questo titolo… ma se vi piacciono i deduttivi con tempi brevi allora questa recensione fa al caso vostro!

Un codice sempre più lungo da indovinare man mano che il gioco avanza… sarete in grado di scoprire quali numeri si celano dietro alle tessere avversarie?

MATERIALI:

Nella compattissima scatola troviamo:

– 13 tessere bianche numerate da 0 a 11 ( più una tessera con un trattino invece del numero)

– 13 tessere nere numerate da 0 a 11 ( più una tessera con trattino invece del numero)

– il regolamento

Le tessere sono di buona qualità, sono stabili e dove c’è scritto il numero i bordi sono rialzati per impedire alle persone sedute di lato di sbirciare i vostri numeri!

SET UP:

– Ponete tutte le tessere coperte al centro del tavolo e mescolatele

– Ogni giocatore pesca casualmente 4 tessere ( solo 3 se si gioca in quattro) dal centro del tavolo

– Disponete le tessere pescate con i numeri rivolti verso di voi  in ordine crescente, cioè con il numero più piccolo alla vostra sinistra. In caso abbiate pescato due volte lo stesso numero prima posizionate la tessera nera poi quella bianca.

Tutto è pronto per giocare!

REGOLAMENTO:

Il primo giocatore pescherà una tessera dal centro del tavolo del colore che preferisce, la guarda e la mette coperta vicino a sé.

Dopo aver fatto questo dovrà scegliere un avversario, indicare una tessera e dichiarare un numero.

Se il numero dichiarato è errato il giocatore di turno dovrà svelare la tessere appena pescata e metterla nel suo codice seguendo le regole di piazzamento, dando così preziose informazioni agli avversari.

Se invece il numero dichiarato è corretto l’avversario dovrà svelare la tessera indovinata e il giocatore di turno potrà scegliere se fermarsi ed aggiungere la tessera pescata al proprio codice (seguendo le regole e posizionandola coperta) oppure continuare ad indovinare un altro numero con il rischio però di sbagliare.

Indovinare numeri permette sia di ampliare il proprio codice con nuovi numeri coperti sia eliminare gli avversari perchè non appena un giocatore ha il suo codice interamente svelato è fuori dal gioco.

Una volta terminato il turno del giocatore attivo si prosegue in senso orario.

FINE DEL GIOCO:

Quando il codice di un giocatore è stato completamente svelato (come detto in precedenza) costui sarà eliminato dal gioco. L’ultimo che rimarrà in partita sarà dichiarato il vincitore!

VARIANTE – GIOCO AVANZATO –

In questa modalità entrano in gioco le tessere con i trattini, possono essere piazzate in qualsiasi punto del codice ma mai tra due numeri uguali!

Questo aumenterà la difficoltà della partita.

CONSIDERAZIONI:

Da Vinci Code (o Coda) è un gioco astratto deduttivo che vi darà soddisfazione.

Due regole in croce per un gioco teso fino all’ultima mossa.

Il fatto che uno o più giocatori siano eliminati dal gioco non è una nota negativa visto la durata molto contenuta della partita.

All’inizio si avrà la sensazione di andare un po’ a fortuna ma dopo qualche tentativo si inizia ad eliminare qualche numero grazie a quelli che si hanno di fronte e a quelli chiesti nei turni precedenti.

Un errore, soprattutto nelle fasi finali, può regalare la vittoria all’avversario visto che vi farà scoprire la tessera appena pescata dando numerose informazioni… Se giro un 3 nero l’avversario saprà che le tessere prima possono essere solo 0 – 1 – 2… se poi magari ha lui stesso alcune di queste tessere il gioco è fatto!

Per gli amanti dei deduttivi sicuramente mi sento di consigliare questo filler che farà calare un silenzio tombale durante la partita e vi farà guardare ad occhi stretti i vostri amici/nemici!

Da avere!

 

Da Vinci Code

7.5

VOTO

7.5/10

Commenti


immagine-profilo

Stefano Stievano

Mi sono avvicinato a questo mondo fin da piccolo ma solo da qualche anno ho deciso di accostarmi in maniera diversa ai giochi da tavolo. Dopo aver creato qualche prototipo, inventato cene con delitto, costretto i miei amici a fare da cavie tra giochi, quiz tv e quant'altro ho deciso da un po' di tempo di unire la passione per la scrittura e quella dei giochi da tavolo. Mi piace raccontare me stesso attraverso loro, le mie esperienze, i miei amici, la mia vita e la mia quotidianità. I miei giochi preferiti sono quelli tematici o deduttivi, meglio se con un pizzico di bluff e con ruoli segreti... ma difficile scegliere una categoria.... Spero un giorno di riuscire a coinvolgere il maggior numero di persone possibile dentro al nostro folle e divertente mondo. Buon viaggio!

I commenti sono chiusi.