IN BILICO SU UN FILO: Il Nuovo Gioco Investigativo Di Hidden Games (Recensione No Spoiler)

Torna Hidden Games con il quarto caso! Allo spettacolo d’apertura del circo Monelli, durante l’esibizione più attesa la luce sparisce improvvisamente proprio mentre Felicia si trovava a parecchi metri da terra in equilibrio su di una corda. Fatalità oppure Volontà di qualcuno? Scopriamo assieme com’è questa nuova indagine!

PANORAMICA GENERALE

Torna Hidden games con il quarto attesissimo caso: In Bilico Su Un Filo.

Questa volta saremo catapultati nel clima circense dove non tutto è come sembra. Chi ci sarà sotto i riflettori?

La linea di Hidden Games ha la caratteristica che i giocatori utilizzeranno internet e i loro telefoni in diversi modi (multimediali e non), abbattendo così la barriera tra gioco e giocatore, immergendolo in un modo unico al centro dell’indagine.

Anche questo caso è per 1-6 giocatori (ma anche di più), dalla durata indicativa di 120-150 minuti, ideato dal team Hidden Games e portato qui in Italia per la prima volta da MS Edizioni.

Riusciremo a capire quali intrighi ci saranno tra i tendoni e le carovane di questo circo alla deriva?

Vediamolo più da vicino con una recensione no spoiler, inoltre in fondo all’articolo troverete anche la nostra video recensione per una panoramica più ampia e per vedermi infervorato come poche altre volte!

 

TRAMA

Il Circo Monelli è appena arrivato in città.

La serata d’apertura inizia con le esibizioni degli artisti che incantano ed affascinano il pubblico.

Dopo la pausa alla fine del primo segmento è il momento del numero di punta: l’esibizione di Funambolismo di Felicia, famosa per non utilizzare nessuna protezione o corda di sicurezza durante i suoi esercizi.

Tutti i riflettori sono puntati su di lei, le luci creano atmosfera ed il pubblico ha il fiato sospeso, in trepida attesa.

Ad un certo punto però le luci si spengono e nel buio un grido acuto viene seguito da un tonfo sordo.

Il corpo di Felicia è al centro della pista con traumi molto gravi. È morta?

Il pubblico inizia ad urlare e a scappare. Il caos si crea sotto e attorno al tendone.

È stata una terribile disgrazia o qualcuno ha voluto tutto ciò?

Incidente o crimine? Beh toccherà a noi capirlo indagando, prova dopo prova.

 

REGOLAMENTO

Questa volta, grazie al nuovo packaging a cura di MS Edizioni, non apriremo la busta ma la scatola. Al suo interno troveremo un faldone con tutti i materiali di gioco necessari per quest’avventura.

Per prima cosa troveremo la lettera dell’assicurazione che ci chiederà di indagare per sapere se è stato un incidente o meno per poi risarcire il circo solo in caso di fatalità.

Lo scopo del gioco è quello di ricostruire attraverso le prove ricevute, i fatti accaduti e risolvere il caso.

Per fare ciò, ci sarà bisogno del vostro telefono sia per le ricerche, sia per accedere al database della polizia per recuperare ulteriori prove, soprattutto quelle audio e video… ma lo userete anche in altri modi davvero molto sorprendenti e divertenti come un tour virtuale (di un qualcosa) a 360°.

Questa volta nella scatola non ci sarà il classico mega poster per prendere appunti ma sarà presente in forma ridotta (formato A4). Ci saranno poi un blocchettino di foglietti per prendere appunti e appiccicarli dove servono di più.

Anche in questo caso troveremo una bustina misteriosa con qualcosa di particolare al suo interno. Non vi dirò cos’è ne se è davvero quello che sembra dalla foto che vedete qui sotto.

Un altro elemento caratteristico in questa scatola è la presenza di 3 tarocchi che potrebbero servire o meno per la risoluzione del caso ma sicuramente rende il tutto molto più ambientato.

 

Altra aggiunta di questa scatola è la presenza di foto dei personaggi  con dello spazio dietro per prendere appunti sul relativo soggetto (avendo così le informazioni ordinate) ma soprattutto associabili ad altri materiali del gioco. Ad esempio se trovassi un diario, potrei posizionarci sopra la foto di chi penso sia il proprietario (esempio no spoiler).

Userete il telefono come sempre in diversi modi, più o meno tecnologici e più o meno multimediali. Sicuramente sarà un alleato fondamentale per le vostre indagini.

Oltre per accedere al database e parlare in chat con l’assicuratore infatti, potrete richiedere dei suggerimenti sui diversi materiali di gioco in caso foste bloccati durante la partita.

 

Quando poi pensate di essere arrivati alla soluzione, risponderete al classico questionario finale che troverete sul sito per capire cosa e quanto avevate capito del corso degli eventi.

 

CONSIDERAZIONI FINALI

Partiamo da un presupposto granitico: per me la linea Hidden Games è la migliore per quanto riguarda i casi investigativi interattivi (e non).

La cosa che ho sempre apprezzato molto di questi titoli è l’immediatezza. Avere già tutte le prove e non avere lunghi paragrafi dispersivi da leggere ha davvero cambiato il mio punto di vista sui giochi di questo tipo.

Niente regolamento da leggere, tutte le prove subito di diverso tipo e formato. Ogni volta non sai cosa aspettarti all’interno del titolo per quanto riguarda i materiali.

All’interno di questa avventura avremo doversi personaggi (una decina) e molti di loro hanno una loro sotto trama che potrebbe intricarsi con quella principale, andando ad influire o meno sul corso degli eventi.

Anche la parte digitale riserva delle sorprese che riescono ancora una volta a strapparti l’effetto wow che è fondamentale per questa tipologia di investigativi ma soprattutto risulta come sempre ben integrata e mai superflua.

La soluzione questa volta l’ho trovata un po’ meno frammentata. Questa avventura l’ho trovata caratterizzata da questo intreccio dove toccherà a noi scindere l’imprescindibile da ciò che è solo di contorno.

Audio sono ancora una volta di buona qualità, chiari e senza accenti forzati. Tutti tranne un video che si sente non essere stato doppiato proprio benissimo ma è una cosa marginale.

Questa volta però ci sono dei punti su cui vorrei soffermarmi un attimo.

All’interno dei materiali ho trovato qualche errorino di traduzione o battitura di troppo. Non va ad inficiare sulla risoluzione del caso ma toglie un po’ di quella magia. Un documento poi non è stato tradotto e lo troverete in francese. Niente paura che durante il gioco lo ritroverete corretto nella sua versione digitale e quindi la cosa è stata corretta e non crea intoppi nell’avventura.

Nella spiegazione della risoluzione alcuni nomi (di città) non sono stati cambiati e sono rimasti quelli dell’edizione originale. Anche qui nulla di grave ma è un po’ un peccato.

L’ultima cosa che non mi ha convinto tantissimo (ma è solo un MIO gusto personale) è che una parte della trama è stata spiegata come una fortuita coincidenza. Ci può stare per carità e forse sono io che ho giocato a tanti investigativi.

Un giocatore occasionale probabilmente non ci farà nemmeno caso ma se mi spieghi uno snodo principale della trama con un “l’ha trovato per caso” (attenzione, esempio no spoiler) ci può stare ma un po’ dispiace.

Questo non significa che questo capitolo non sia valido, anzi ci è piaciuto tantissimo! Il mio preferito rimane al momento Veleno Verde ma anche questo caso ha i suoi colpi di scena ed effetto wow che ci hanno fatto davvero gasare!

Riuscire a capire l’esatta sequenza degli avvenimenti e sì sfidante ma senza risultare frustrante e questo equilibrio è davvero difficile da ottenere a mio avviso.

Se vi consiglio questo nuovo caso? Assolutamente si.

Pur avendo riscontrato qualche piccolo errore in più, credo che l’esperienza che questa linea riesce a trasmettere sia sempre super appagante ed unica nel suo genere.

 

VIDEO RECENSIONE

 

Cliccando qui, se siete interessati, potrete acquistare la vostra copia del gioco su Dungeondice, così facendo supporterete il nostro lavoro senza spendere niente di più. Grazie!

 

APPROFONDIMENTI

Per approfondire la linea Hidden Games, qui di seguito troverete tutto ciò che vi serve, ovviamente no spoiler!

 

 

 

 

 

 

Acquista i giochi da tavolo nel nostro store online di fiducia Magicmechant.it o dai uno sguardo alle offerte sui giochi da tavolo di Amazon.it
Continua a Seguirci anche su Facebook, Instagram e Youtube

immagine-profilo

Stefano Stievano

Mi sono avvicinato a questo mondo fin da piccolo ma solo da qualche anno ho deciso di accostarmi in maniera diversa ai giochi da tavolo. Dopo aver creato qualche prototipo, inventato cene con delitto, costretto i miei amici a fare da cavie tra giochi, quiz tv e quant'altro ho deciso da un po' di tempo di unire la passione per la scrittura e quella dei giochi da tavolo. Mi piace raccontare me stesso attraverso loro, le mie esperienze, i miei amici, la mia vita e la mia quotidianità. I miei giochi preferiti sono quelli tematici o deduttivi, meglio se con un pizzico di bluff e con ruoli segreti... ma difficile scegliere una categoria.... Spero un giorno di riuscire a coinvolgere il maggior numero di persone possibile dentro al nostro folle e divertente mondo. Buon viaggio!

2 risposte a “IN BILICO SU UN FILO: Il Nuovo Gioco Investigativo Di Hidden Games (Recensione No Spoiler)”

  1. […] Cliccando qui troverai la nostra recensione completa NO SPOILER del gioco. […]

  2. […] Cliccando qui troverai la recensione completa NO SPOILER del gioco. […]

Available for Amazon Prime